IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Trend positivo per i consumi di energia. Fotovoltaico all’8,6%

Trend positivo per i consumi di energia. Fotovoltaico all’8,6%

Dai dati rilevati da Terna nei primi 9 mesi dell’anno domanda in crescita dell’1,9% rispetto al 2014. Eolico a settembre segna un + 27.9%

Terna ha pubblicato il Report dedicato ai consumi di energia elettrica in Italia nel mese di settembre, con un consuntivo dei primi 9 mesi dell’anno. Dopo luglio e agosto anche settembre si è concluso con segno +, secondo quanto rilevato dal gestore della rete elettrica nazionale, infatti, la domanda di elettricità è stata di 26,4 miliardi di kWh, un valore in crescita dell’1% rispetto a settembre 2014.
La domanda elettrica di settembre 2015 resta invariata anche se depurata dagli effetti, trascurabili, di temperatura e calendario. Quest’anno si è infatti avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (22) e una temperatura media mensile sostanzialmente in linea con quella del corrispondente mese del 2014.

 

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di settembre

 

Nel mese di settembre 2015 l’energia elettrica richiesta dal Paese ha raggiunto i 26.449 GWh, in aumento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+1,0%). In crescita le fonti di produzione eolica, +27,9% che ha raggiunto il 4,5% della domanda, fotovoltaica, +8,4% che ha coperto l’8.2% della domanda di energia elettrica, geotermica (+5,4%) e termoelettrica (+2,5%); calo per la produzione idrica, -11,9% che ha coperto il 13,5 della domanda.

In negativo il saldo di energia con l’estero (-1,8%).

Nel mese di settembre 2015 la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per l’87,2% con produzione nazionale e per la quota restante (12,8%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (23,2 miliardi di kWh) è in aumento dell’1,5% rispetto a settembre dello scorso anno. 

I 26,4 miliardi di kWh richiesti nel mese di settembre 2015 sono distribuiti per il 45,4% al Nord, per il 30,3% al Centro e per il 24,3% al Sud. A livello territoriale la variazione della domanda di energia elettrica del mese di settembre è risultata ovunque positiva: +0,1% al Nord, +2,4% al Centro e +2,0 al Sud.
In termini congiunturali, la variazione destagionalizzata della domanda elettrica di settembre 2015 rispetto ad agosto è stata pari a -1,3%. Il trend mantiene un profilo di crescita. 

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

 

Nel primi 9 mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (205.799 GWh) risulta in aumento dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2014. Il saldo estero risulta positivo (+6,8%). Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 237.392 GWh fa segnare nel periodo una cresita dell’1,9% rispetto al 2014 

Nei primi tre trimestri il fotovoltaico ha coperto l’8,5% della domanda, in crescita del 9,5% rispetto al 2014. Bene anche l’eolico e la geotermia, con rispettivamente +2,5% e +4,3%, male invece l’idroelettrico, che da gennaio a settembre ha perso il 23%, attestandosi a 36.257 GWh.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/11/2018

Gli effetti macroeconomici del cambiamento climatico

La Banca Centrale europea, attraverso uno dei suoi consiglieri, Benoît Cœuré, esprime molta preoccupazione rispetto ai cambiamenti climatici, destinati ad influenzare anche la politica monetaria dell'Unione      Il ...

15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...

13/11/2018

Le strategie per rispettare gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030

Obiettivi di decarbonizzazione al 2030 ambiziosi ma raggiungibili. Le proposte del coordinamento Free: puntare su economia circolare, raddoppiare le rinnovabili, accelerare la transizione verso la mobilità sostenibile     Il ...

12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

12/11/2018

Perché scegliere una Passivhaus

Il 24 novembre a Riva del Garda la 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus dedicata al tema sempre più attuale degli edifici ad energia quasi zero e alla responsabilità sociale in materia di edifici e su scala urbana     Sabato 24 ...

08/11/2018

Lo scenario per il fotovoltaico italiano da oggi al 2030

Dal convegno organizzato da Althesys a Rimini e dedicato alle prospettive del fotovoltaico in Italia è emerso che è necessario aumentare gli sforzi per assicurare il rispetto dei target fissati dalla UE. Si deve intervenire sugli impianti ...

07/11/2018

La scelta e l'obbligo dello sviluppo delle rinnovabili

Il primo giorno di Ecomondo e Key Energy ha offerto occasioni di confronto fra gli operatori del settore consapevoli che la crescita del Paese non può che passare da rinnovabili ed efficienza eneregtica     Il mondo delle rinnovabili si ...

05/11/2018

Ecomondo e Key Energy al via, tra rinnovabili ed economia circolare

Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa inaugurerà domani mattina la manifestazione internazionale dedicata alle innovazioni più efficienti e alle ultime tecnologie su efficienza energetica, rinnovabili ed economia ...