IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Progetto Marine Doc Estate: dalle navi dismesse nascono case ecosostenibili

 

Il progetto Marine Doc Estate nasce per dare una seconda vita alle navi da carico che, concluso il loro ciclo di vita, si avviano alla demolizione. L’idea è quella ricollocarle in un nuovo habitat e trasformarle in abitazioni di lusso eco sostenibili.

 

Il Kempenaar è una nave da carico icona della navigazione fluviale olandese. Lunga più di 60 metri, dopo una lunga ed onorata carriera, la nave ha dovuto lasciare il campo a navi fluviali più grandi e più efficienti. Di qui l’idea dello studio di architettura Komma di provare a donare una nuova vita ai vecchi mercantili ormai in pensione.

 

La tenuta Marine Doc Estate è un progetto ambizioso, in grado di sviluppare nuove comunità sostenibili basate sulla trasformazione dei mercantili in lussuose abitazioni eco sostenibili, dotate di tanto spazio all’aperto e di ampi roof-garden. La fase iniziale del progetto prevede la realizzazione di due comunità da realizzare nella splendida cornice naturale delle acque fluviali libere dei Paesi Bassi. In base alla dimensione delle navi mercantili, ogni comunità può arrivare ad ospitare fino a 14 abitazioni di lusso.  

Una casa sostenibile in una nave mercantile

Il primo passo verso l’ambizioso progetto sarà quello di sollevare, per mezzo di una gru, le vecchie navi da carico dai loro cantieri e collocarle nella loro nuova location: terreni naturali lussureggianti situati nelle vicinanze di acque libere. La nuova collocazione sarà un equilibrio tra privacy per i residenti e senso di comunità.

 

Progetto Marine Doc Estate: il giardino esterno

 

Una volta ricollocate, le strutture metalliche originali saranno ricostruite in spazi abitabili adeguati, ispirati alla sostenibilità, con un design unico, il tutto senza perdere l’origine nautica delle navi.

 

Progetto Marine Doc Estate: interno di una casa

 

Secondo gli architetti la poppa, la timoneria e il ponte di prua verranno esaltate dall’esterno con eleganti forme geometriche, mentre la parte interna sarà suddivisa in partizioni flessibili in grado di far scegliere ai futuri residenti il layout abitativo più opportuno.

 

Per aumentare l’integrazione delle case sostenibili con il paesaggio circostante, lo studio di architettura ha dotato ogni unità abitativa di un grande terrazza verde panoramica sul tetto, in grado di fornire una vista a 360°.

 

La terrazza del progetto Marine Doc Estate: case sostenibili da vecchie navi

 

E la sostenibilità? Ogni unità sarà indipendente dal punto di vista energetico, sarà dotato di un impianto fotovoltaico e di una pompa di calore, sistemi che saranno in grado di produrre tutta l’energia elettrica necessaria per l’autosostentamento. Particolare attenzione verrà posta all’isolamento termico della struttura, favorendo la giusta ventilazione naturale e bilanciata degli ambienti interni. Completano il progetto dei sistemi ad hoc per lo stoccaggio dell’energia prodotta in più rispetto alle reali necessità.
Il progetto Marine Doc Estate è ambizioso, ma promette la realizzazione di nuove unità abitative basate sul riciclo, sul riuso e sulla sostenibilità ambientale ed energetica.

 

 

img by studioKomma.nl

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
09/05/2019

La nuova biblioteca di Madrid un'astronave verde

The Green Spaceship è la nuova biblioteca comunale di Madrid, sviluppata su due livelli, la parte superiore sarà ricoperta di vegetazione durante i mesi estivi.   a cura di Tommaso Tautonico     The Green Spaceship è ...

06/05/2019

Il Salesforce Tower premiato come miglior grattacielo al mondo

L'edificio di 326 metri realizzato a San Francisco dallo Studio Pelli Clarke Pelli Architects, ha vinto il CTBUH Awards, il grattacielo più bello del mondo      In occasione della Council on Tall Buildings and Urban Habitat ...

29/04/2019

Case a impatto 0 ed economiche, un binomio possibile

In Germania sta per nascere un quartiere ad alta efficienza energetica, in cui gli obiettivi climatici andranno di pari passo con quelli sociali, attraverso la costruzione di abitazioni sostenibili e a buon mercato     Dietenbach è ...

18/04/2019

UniCredit, Eni gas e luce e Harley&Dikkinson insieme per la riqualificazione energetica

Eni gas e luce con il contributo di Harley&Dikkinson mette a disposizione CappottoMio, un servizio dedicato appositamente alla riqualificazione energetica e agli interventi per la sicurezza sismica degli edifici condominiali.   A cura di Fabiana ...

09/04/2019

Labitare nomade (e sostenibile) di Michele Perlini

No.Made è il modulo abitativo che Michele Perlini presenta alla Milano Design Week 2019. Una micro abitazione con vetri selettivi, basso emissivi e a controllo solare e facciate di pannelli minerali ad alta densità a bassa trasmittanza. ...

29/03/2019

Da centro smistamento merci ad eco quartiere

Le città europee stanno affrontando la difficile sfida di trasformare il patrimonio edilizio in modo sostenibile, favorendo la transizione verso una nuova era, a basse emissioni di carbonio e basata sull’economia circolare. Il progetto di ...

26/03/2019

Torre Reforma, miglior grattacielo 2018

Il grattacielo per uffici di Città del Messico progettato da Benjamìn Romano ha vinto l’International Highrise Award 2018, la competizione internazionale che premia le migliori architetture superiori a cento metri di altezza ultimate negli ...

21/03/2019

Prefabbricato ad energia zero Xuhui Demonstrative Project

Un piccolo spazio condiviso e rispettoso dell’ambiente. E’ l’Xuhui Demonstrative Project di Pechino, il primo complesso prefabbricato ad energia zero ad uso sociale che combina strategie di progettazione passiva ed energie rinnovabili, e ...