People’s Tower: la torre di osservazione ricoperta da 11 mila piante

People’s Tower è una torre di avvistamento completamente accessibile e progettata secondo i principi Net Zero Energy building. Ha una seconda pelle fatta di vasi in cui le piante sono seminate dai cittadini e curate dai droni.

A cura di:

People’s Tower: la torre di osservazione ricoperta da 11 mila piante

Una torre di osservazione che rafforza l’integrazione fra natura, tecnologia e comunità. La People’s Tower ha un rivestimento particolare: 11 mila vasi che contengono piante seminate dai cittadini e curate da droni e moderne tecnologie.

Pensata dallo studio di architettura e design NUDES per rafforzare il rapporto con la natura e integrare le migliori tecnologie come l’irrigazione intelligente e il telerilevamento, la People’s Tower è un progetto iconico contraddistinto da un design curvilineo.

La particolarità del progetto risiede nel rivestimento esterno della torre di osservazione: una “seconda pelle” fatta da 11 mila vasi in cui i cittadini devono piantare dei semi per far crescere una vera e propria parete verde. Il concetto dietro la realizzazione della People’s Tower è semplice: “Progettare una torre costruita per le persone, dalle persone” dichiarano gli architetti.

Una seconda pelle fatta di vasi e piante, curate dalla tecnologia

Il rapporto tra uomo e natura è primordiale, le piante assicurano uno scudo naturale da tempo immemorabile. Forniscono comfort fisico e psicologico, migliorano la qualità dell’aria e riducono i livelli di stress.

L’idea degli architetti di NUDES di utilizzare una semplice pianta in un vaso, è un simbolo universale che rafforza il nostro istinto umano primordiale di base per la vita e la sopravvivenza. Migliaia di vasi si uniscono per riecheggiare ideologie come unità, pace, tolleranza, empatia e compassione verso la vita e la natura.

People’s Tower: droni per curare la salute delle piante

La People’s Tower  è circondata da 11.520 piante in vaso, che vanno seminate dai membri della comunità. Una volta installate, queste piante verranno curate da sciami di droni e tecnologie robotiche. La salute delle specie vegetali sarà monitorata in tempo reale utilizzando la scansione delle immagini combinata con tecnologie applicative, compreso il telerilevamento.

Un sistema di irrigazione verticale incorporato nella infrastruttura della torre, permetterà di spruzzare acqua nebulizzata riciclata, sulle migliaia di piante che compongono la parete green.

Una torre di osservazione accessibile e sostenibile

La People’s Tower oltre ad essere progettata secondo i principi della Net Zero energy building (NZeb) promuove l’accessibilità. L’ingresso al piano terra permette di scegliere come salire in cima: attraverso una rampa a spirale o in alternativa tramite un ascensore nel nucleo centrale dell’edificio. In entrambi i casi, i visitatori potranno accedere all’anfiteatro comunitario presente sul tetto dell’edificio.

People's Tower, ingresso al piano terraSu ogni livello, i ponti di osservazione permettono di godere di una meravigliosa vista su ciò che circonda la torre, e sul tetto, la vista si apre a 360°. In definitiva, la People’s Tower è progettata per celebrare e riconoscere il ruolo e il contributo delle persone nel delicato equilibrio tra natura, arte e tecnologia, e lasciare un’eredità positiva alle generazioni future.

img by profilo instagram Nuru Karim, fondatore dello studio NUDES

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento