Perché scegliere una Passivhaus, l’8 novembre la Conferenza a Rimini

Torna dopo due anni la Conferenza Nazionale Passivhaus, giunta alla sua 8a edizione, dedicata al tema sempre più attuale degli edifici ad energia quasi zero e alla progettazione futura che non può prescindere dall’edilizia passiva

L'8 novembre a Rimini l'8a Conferenza Nazionale Passivhaus

L’8 novembre, in occasione di Ecomondo e Key Energy, Rimini ospita – dopo due anni di stop – l’ottava Conferenza Nazionale Passivhaus, organizzata sul tema “Può esistere un futuro sostenibile e democratico senza l’edilizia passiva?”, con l’obiettivo di promuovere un dialogo e un confronto tra tutti gli operatori della filiera sul ruolo dell’edilizia passiva per la salvaguardia dell’ambiente e sulla necessaria ampia accessibilità come criterio determinante per il successo di una vera svolta ecologica.

Come sappiamo per rispettare i target europei di riduzione di emissioni di CO2, è necessario prima di tutto intervenire sugli edifici, maggiori responsabili, insieme ai trasporti, dell’inquinamento del nostro Pianeta. E’ prioritario in questo senso partire dal patrimonio edilizio esistente, con interventi di riqualificazione efficienti e ad alta sostenibilità e costruire nuovi edifici a basso consumo energetico e ad energia quasi zero.

Una risposta a queste esigenze viene certamente dalle case PASSIVHAUS il cui standard è in grado di soddisfare le esigenze degli utenti privati e le necessità collettive. Il protocollo progettuale e costruttivo Passivhaus assicura il massimo efficientamento energetico e comfort abitativo grazie a una progettazione molto accurata di tutti gli elementi costruttivi, quali involucro termico, aree finestrate e sistemi di tenuta all’aria e all’utilizzo delle più avanzate tecnologie impiantistiche, integrate con le rinnovabili, in modo da evitare il ricorso ai combustibili fossili, provvedendo al fabbisogno termico semplicemente attraverso fonti energetiche “passive”.

I vantaggi sono molti, in termini di risparmio dei consumi energetici e dei costi in bolletta, rispetto dell’ambiente, comfort abitativo, salubrità degli ambienti e aumento del valore dell’immobile. “Il valore dell’Alta Qualità si accompagna necessariamente ad almeno altri due per arrivare a cambiare davvero le cose: alla Versatilità e all’Accessibilità – spiega il direttore di ZEPHIR Passivhaus Italia, il Dr. Phys. Francesco Nesi – il vero obiettivo è costruire un modello di Edilizia Sostenibile efficace e incisivo sia su piccola che su vasta scala. La Casa Passiva è concepita come un edificio progettato e costruito in modo assolutamente versatile: non vi sono limiti di sorta né a livello di materie prime impiegate, né di stili architettonici o di vincoli paesaggistici e urbanistici”.

Proprio per questo la giornata è dedicata a un vasto pubblico: professionisti, privati, imprenditori, imprese e amministratori.

Tanti e di grande attualità i temi sul tavolo della Conferenza – organizzata da ZEPHIR Passivhaus Italia, Istituto di Fisica Edile diretto dal Dr. Phys. Francesco Nesi – dall’urgenza dell’emergenza climatica al ruolo del settore edilizio nel surriscaldamento, dall’importanza del controllo delle risorse energetiche nell’ambito delle crisi politiche e militari moderne alle caratteristiche di un efficace modello di edilizia sostenibile, che deve essere accessibile a tutti e vedere impegnati tutti gli attori, dai cittadini ai governi. “All’interno dell’8^ Conferenza Nazionale Passivhaus, è centrale il tema dell’Accessibilità – prosegue Nesi – per fare davvero la differenza, un approccio ad altissimo risparmio energetico come il nostro non può essere esclusiva di pochi, ma deve essere alla portata di tutti”.

Centrale in tutti gli interventi sarà il ruolo che può svolgere l’edilizia passiva in questo processo, in risposta all’emergenza energetica e climatica.

Tra i relatori ci sono figure importanti del mondo delle istituzioni, dell’Impresa e della Ricerca, tra questi Daniele Enea, ricercatore presso ENEA, Gianni Silvestrini, Resp. Master Ridef Politecnico Milano, Norbert Lantschner, fondatore e a lungo direttore di CasaClima e Francesco Nesi, direttore scientifico e fondatore di ZEPHIR Passivhaus Italia.

8^ Conferenza Nazionale Passivhaus

8 novembre 2022 | Centro Fieristico di Rimini
Fiera “Ecomondo – Key Energy 2022”

Approfondisci il programma e iscriviti

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento