Advertisement

Il GSE premia la miglior tesi sui sistemi energetici innovativi e sostenibili

Il GSE partecipa anche per il 2020 ai Premi di Laurea del Comitato Leonardo con un premio dedicato alla migliore tesi sui sistemi energetici sostenibili. Al vincitore una borsa di studio del valore di 3.000 euro

Il GSE premia la miglior tesi sui sistemi energetici innovativi e sostenibili

Il Comitato Leonardo, nato nel 1993 con l’obiettivo di promuovere la “Qualità Italia” nel mondo, tra le molte iniziative promuove da più di 20 anni i Premi Leonardo, riconoscimento al talento e alle eccellenze made in Italy.

Tra i riconoscimenti assegnati vi sono i “Premi di Laurea” finanziati da imprenditori Soci, destinati a giovani laureati che hanno discusso tesi di particolare rilevanza su argomenti legati al successo del Made in Italy in generale o in settori specifici. L’obiettivo, spiega Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo, è quello di sostenere le nuove generazioni per il futuro dell’economia del nostro paese e incentivare i giovani talenti. Fino ad oggi nel complesso sono state erogate196 borse di studio per un valore totale di circa 570.000 euro.

In quest’ottica i Premi di Laurea da 20 anni sostengono le idee più promettenti e riescono a creare un ponte diretto tra Università e mondo del lavoro, sostenendo non solo i giovani di oggi ma gli imprenditori di domani.

Per il 2020 sono stati pubblicati 13 bandi, tra questi il Gestore dei Servizi Energetici che partecipa a questa iniziativa, premierà la migliore tesi di laurea dedicata a “La transizione energetica: sviluppo di sistemi energetici sostenibili tra integrazione nelle reti, autoconsumo energetico e digitalizzazione dell’energia”.
La migliore tesi sarà premiata con una borsa di studio del valore di 3.000 euro.

A partire dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC) e dal percorso verso la decarbonizzazione del nostro paese, l’obiettivo del GSE è promuovere lo sviluppo di sistemi energetici sostenibili e la loro integrazione nelle reti energetiche con particolare attenzione agli aspetti economici ed ambientali.

Francesco Vetrò, Presidente del GSE, ha sottolineato che la transizione verso un mondo più sostenibile parte dalla ricerca e dalla formazione, “il GSE, da sempre, cerca di coinvolgere e sensibilizzare i giovani sulle tematiche inerenti la sostenibilità ambientale, anche perché saranno loro i principali fruitori dei benefici derivanti dal processo di decarbonizzazione e della crescita delle fonti rinnovabili”.

Il Premio offerto dal GSE sarà aperto a studenti laureati provenienti da laurea specialistica che abbiano scritto una tesi attinente al tema del bando.

Si richiede che sia approfondito almeno uno dei seguenti temi, con attenzione agli impatti sul territorio:

  • soluzioni tecnologiche per l’impiego e la produzione delle energie rinnovabili;
  • soluzioni tecnologiche nel settore dell’efficienza energetica;
  • integrazione delle energie rinnovabili nelle reti energetiche (elettrica, gas e teleriscaldamento);
  • autonomia energetica;
  • digitalizzazione dell’energia;
  • attenzione agli aspetti economici e/o ambientali

Tra i criteri di valutazione per l’assegnazione del premio rientra l’applicazione a casi concreti.

C’è tempo fino al 10 gennaio per partecipare al premio. I candidati devono inviare il modulo di partecipazione al concorso, la tesi in formato elettronico (CD Rom/USB), una breve sintesi (massimo 6 pagine) della stessa alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo (c7o ICE, via Liszt 21 – 00144 Roma tel. 06.59927990-7991).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Premi e Concorsi

Le ultime notizie sull’argomento