Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Una nuova sede hi-tech per il campus dell'Università dell'Arizona

Una nuova sede hi-tech per il campus dell'Università dell'Arizona


  • Luogo
    Tempe, Arizona, STATI UNITI AMERICA
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2018
  • Progettisti
    ZGF Architects
  • Categoria di intervento
    EDIFICI SCOLASTICI
Una nuova sede hi-tech per il campus dell'Università dell'Arizona

 

ZGF Architects progetta la nuova sede dell'Arizona State University (ASU) Biodesign Institute C, ad alta efficienza energetica, con l'obiettivo di raggiungere il livello LEED Platinum e di arrivare a un risparmio energetico del 44% rispetto agli altri laboratori del campus 

 

a cura di Fabiana Valentini

 

Una nuova sede hi-tech e sostenibile per il campus dell'Università dell'Arizona

 

L'istituto di Biodesign dell'Università dell'Arizona sarà il nuovo fiore all'occhiello per il campus studentesco. Il progetto, curato da ZGF Architects, sarà un'architettura dedicata alle discipline scientifiche pensata in chiave ecosostenibile.

 

I cinque livelli dell'edificio ospiteranno tre laboratori di scienze naturali e un seminterrato in cui si troverà il primo laser a elettroni liberi compatto a raggi X al mondo. Progettato per raggiungere la certificazione LEED Platinum, con un obiettivo di risparmio energetico del 44% rispetto ai laboratori dei campus esistenti, il nuovo edificio sarà il laboratorio più efficiente dal punto di vista energetico dell'Università.

 

ZGF Architects progetta la nuova sede dell'Arizona State University ad alta efficienza energetica

Tra forma e innovazione: un edificio che resiste al caldo dell'Arizona

La facciata in rame è un richiamo ai colori naturali dell'Arizona, un territorio circondato da distese di deserti dal colore rosso. I colori scelti donano un mood unico all'architettura grazie alla tonalità rossastra tipica di questo materiale.

 

Nuovo campus per l'istituto di biodesign dell'Università dell'Arizona

Un progetto ecosostenibile e resistente alle alte temperature dell’Arizona

 

La caratteristica facciata esterna in rame avvolge l'edificio come una seconda pelle formata da pannelli metallici coibentati per creare una doppia facciata ad alte prestazioni. Studi intensivi sul clima del sito e sulle condizioni specifiche della facciata hanno permesso di calibrare il posizionamento dei pannelli per minimizzare l'azione dannosa dei raggi solare, ottimizzare l'ingresso della luce naturale e garantire il comfort visivo.

 

Massima illuminazione naturale per il nuovo campus dell'Università di Arizona

 

Lo schermo di pannelli riduce la temperatura nelle calde giornate estive, diminuendo significativamente il carico di raffreddamento sugli spazi perimetrali. È stata ideata una serie di colonne inclinate e verticali per fornire controventi laterali, una vera sfida per gli architetti.

 

Dettagli della struttura interna del nuovo campus dell'Università dell'Arizona

 

Una struttura che sia inclusiva e che inviti al dialogo: unendo forma e funzione, è stata ricavata una piazza alla base dell'edificio, che consente pause e incontri all'aperto, nonostante il caldo del deserto.

 

La piazza esterna del nuovo campus dell'Università dell'Arizona

 

Gli elementi di progettazione biofila mirano a promuovere un ambiente interno positivo e produttivo, mantenendo la connessione con la natura e la comunità: le finestre e la hall si affacciano su viali alberati e su un verdeggiante boschetto.

 

Grandi finestre per il nuovo campus dell'Università dell'Arizona che affacciano sul verde

 

img by ZGF Architects

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO