Advertisement

Prorogati i termini dei procedimenti per rinnovabili ed efficienza

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito l’elenco, realizzato in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico, dei procedimenti e dei relativi adempimenti prorogati a causa dell’emergenza coronavirus.

Sono esclusi i procedimenti con esito positivo che il GSE potrà concludere senza necessità di proroga.

Di seguito i nuovi termini fissati:
  • Presentazione delle richieste per la Cogenerazione ad alto rendimento (CAR), per i Certificati Bianchi per la CAR e per la Fuel mix disclosure: 22 maggio 2020.
  • Obblighi in capo alle imprese di distribuzione di energia elettrica e di gas, in relazione agli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico: 22 luglio 2020.  
  • Data di pubblicazione del bando previsto dall’articolo 40-ter della Legge 28 febbraio 2020, n. 8, relativo agli impianti a biogas: 22 maggio 2020
Sono stati inoltre definiti rinvii per la presentazione della documentazione da parte degli operatori, anche  per quanto concerne la conclusione dei lavori, prevista con riferimento ai Decreti FER 2012, 2016 e 2019, del Conto Termico e del Biometano.  

17/3/20

Il GSE in un comunicato informa che in seguito all’emergenza Coronavirus, gli operatori delle rinnovabili possono beneficiare di una proroga dei termini per l’invio di dati e documenti 

GSE: Prorogati i termini dei procedimenti per rinnovabili ed efficienza

Come richiesto da molte associazioni in questi giorni, il GSE in un comunicato pubblicato sul proprio sito, ha informato gli operatori che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sono stati prorogati i termini connessi alla produzione, gestione, autorizzazione, costruzione, incentivazione degli impianti per la produzione di energia rinnovabile e per l’efficienza energetica e le verifiche sono state sospese.

La decisione, si legge nel comunicato, è stata presa coerentemente con le misure messe in atto dal Governo per limitare i contatti e i possibili contagi del Covid-19, oltre che per venire incontro alle richieste delle Associazioni di categoria preoccupate per le difficoltà degli Operatori del settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, considerando anche la chiusura di molte parti produttive.

Il Gestore dei Servizi Energetici ha sospeso fino al 30 aprile 2020 tutti i termini e le scadenze relative a fonti rinnovabili e agli interventi di efficienza energetica e ha informato il Ministero dello Sviluppo Economico. In particolare sono stati interrotti i termini dei procedimenti di verifica in corso su impianti alimentati a fonti rinnovabili e sugli interventi di efficienza energetica, compresa la cogenerazione ad alto rendimento. Sono inoltre stati posticipati i termini di tutti i procedimenti amministrativi, relativi alle richieste di integrazione documentale.

Il GSE, oltre a sottolineare il totale impegno a supporto del settore delle rinnovabili, “più che mai in questo momento dove sarà necessario ripartire per costruire un futuro più sostenibile e resiliente per il nostro Paese”, spiega che tali misure potranno essere modificate, a seconda dell’evolversi della situazione Coronavirus e delle nuove decisioni adottate dal Governo.

Sono esclusi da queste disposizioni i provvedimenti che il GSE può avviare a conclusione perché in possesso dei necessari documenti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Normativa

Le ultime notizie sull’argomento