Tecnologie energetiche innovative per le piccole imprese agroalimentari

L’efficienza energetica e le rinnovabili come strumenti per migliorare la competitività delle imprese agroalimentari. Se ne è parlato all’Expo

Il 15 giugno 2015, nella cornice del’EXPO 2015, si è tenuto il workshop “Energy efficiency & management as drivers to increase the competitiveness of EU agri-food companies”, organizzato da ENEA, il progetto SINERGIA e Federalimentare, che ha visto la partecipazione di CertiNergy Group, azienda specializzata nel mercato dell’efficienza energetica, come unico rappresentante del mondo delle ESCo, società di servizi energetici.
In occasione dell’evento, sono stati presentati i risultati dello studio SINERGIA, progetto co-finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma MED, dedicato al ruolo che le tecnologie innovative possono assumere, trasferendo modelli di efficienza energetica alle PMI del settore agro-alimentare e consentendo loro di ridurre i propri consumi energetici, mantenendo la stessa qualità del prodotto finito.

A supporto di questa tesi è intervenuto Olivier Barrault, vicepresidente di CertiNergy Group, presentando l’esperienza fatta in collaborazione con aziende di dimensioni diverse come Danone e Lorco, operanti nella raccolta e nella trasformazione del latte in Francia, dimostrando che le stesse dinamiche di efficientamento energetico possono essere applicate sia in PMI sia in grandi realtà industriali con risultati migliori delle aspettative, sia in termini di remunerazione finanziaria sia in termini di tempi di rientro degli investimenti sostenuti.
Per quanto riguarda Lorco, ad esempio, PMI del settore lattiero-caseario che conta circa 115 dipendenti, si è deciso di adottare un approccio all’efficienza energetica “a tre stadi”: un programma di ottimizzazione delle performance energetiche dell’azienda che si dipana in tre fasi temporali, da un audit iniziale dei consumi degli impianti e delle tecnologie esistenti, passando per l’ingegneria di processo e la gestione chiavi in mano del progetto, fino alla ridefinizione totale del tessuto aziendale dal punto di vista energetico, attraverso un approccio innovativo nei confronti di prodotti, processi, impianti e la creazione di nuove partnership con fornitori e altri stakeholder.
Nell’ambito di questa collaborazione, CertiNergy Group, quale partner energetico, ha applicato soluzioni ingegneristiche innovative che ha affermato Barrault: “Hanno consentito di andare oltre le aspettative di saving ipotizzate: la bolletta energetica si è ridotta infatti del 19% rispetto al risparmio del 15% inizialmente previsto; in più, l’obiettivo di payback garantito entro tre anni è stato largamente raggiunto perché siamo arrivati a un payback globale dell’operazione inferiore a due anni”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica

Articoli

CERTINERGIA

CertiNergia è una ESCo certificata UNI CEI 11352 e fa parte del gruppo CertiNergy, leader nei più importanti mercati ...

Le ultime notizie sull’argomento