IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Componenti di facciata leggeri e isolanti per il miglioramento dell’efficienza energetica

Componenti di facciata leggeri e isolanti per il miglioramento dell’efficienza energetica

EENSULATE è un nuovo progetto H2020 nato per ottimizzare l'efficienza energetica dell'involucro degli edifici in modo da raggiungere lo standard NZEB

 

Il settore degli edifici è uno dei più importanti per la strategia attuata dalla Commissione Europea per il raggiungimento degli obiettivi 2020, con lo scopo di creare le condizioni per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

 

Per gli edifici questo si traduce nel mettere in atto due principi: il primo di avere edifici a quasi energia zero (NZEB) e con costi ottimali per facilitare la diffusione di tecnologie abilitanti. Di conseguenza, le normative prevedono che entro il 2018 tutti gli edifici pubblici, o occupati da funzioni pubbliche, dovranno rispettare lo standard NZEB. Questo implica una spinta nel settore dell’industria delle costruzioni che non potrà rispettare tali obiettivi con le tecnologie e metodologie presenti sul mercato. Questa criticità è particolarmente riscontrata in edifici con facciate vetrate, che hanno visto una forte crescita negli ultimi decenni, essendo scelta principale della moderna architettura e di crescente popolarità. Infatti, le facciate vetrate pongono sia il problema della bassa capacità di isolamento termico, con grande perdita di energia in condizioni estive e invernali, che il problema del mantenimento delle condizioni ottimali di comfort termico e visivo per gli occupanti (radiazione solare penetrante).

 

Proprio in questo settore è stato finanziato il progetto H2020 EEnsulate (Development of innovative lightweight and highly insulating energy efficient components and associated enabling materials for cost-effective retrofitting and new construction of curtain wall facades) che mira a sviluppare soluzioni per l’isolamento dell’involucro per portare edifici esistenti o nuove costruzioni allo standard NZEB.

 

L’idea è di sviluppare una soluzione vetrata che riduca i consumi energetici del 20%, con un costo accessibile (28% di riduzione dei costi di riqualificazione) e con caratteristiche che ne semplifichino l’installazione, come la riduzione del 35% di peso rispetto alle soluzioni commerciali.

 

Basandosi su un consorzio di 14 partner Europei, tra cui l’Università Politecnica delle Marche, il progetto sviluppa delle soluzioni di particolare rilievo per il mercato delle facciate vetrate:

  • Una schiuma spray mono-componente, eco-friendly ed isolante per la riduzione dei ponti termici nella parte opaca delle facciate
  • Un vetrocamera vacuum a basso peso e bassa emissività (1%), prodotto con un processo innovativo a bassa temperatura, attualmente non realizzabile nello stato dell’arte delle tecnologie vacuum
  • Un rivestimento termoregolatore per un controllo dinamico della radiazione solare entrante, anticondensa e autopulente. 

 

Sfruttando i materiali e processi innovativi, EEnsulate porterà sul mercato due moduli per la riqualificazione e costruzione di facciate vetrate. Il modulo base, fatto di vetro doppio e rivestimento basso emissivo, ed il modulo premium con controllo dinamico e possibilità di composizione a vetro doppio o triplo.

 

 

L’Università Politecnica delle Marche avrà un ruolo importante nello sviluppo delle vetrate leggere e sottili prodotte con il nuovo processo a bassa temperatura. L’obiettivo di aumentare l’efficienza energetica dell’edificio passa tramite le performance delle pareti vetrate che verranno migliorate tramite un processo di deposizione di un coating basso emissivo.

 

Inoltre il coating depositato dovrà essere termoregolante cioè dovrà avere la capacità di lasciare attraversare i raggi solari nelle ore più fredde della giornata e riflettere i raggi solari nelle ore più calde. Le temperature di attivazione e i processi di deposizione dei coatings non sono ancora consolidati nella letteratura e l’Università Politecnica delle Marche insieme all’Università di ULSTER (UK) sono impegnate nella ricerca ed ottimizzazione di questi processi. Altro fattore importante è l’affidabilità e durabilità delle performance delle nuove strutture sviluppate; anche in questa prospettiva l’Università Politecnica delle Marche metterà a punto test accelerati che valideranno i nuovi processi produttivi del vetro.

 

Inoltre, l’Università Politecnica delle Marche si occuperà di misurare le prestazioni in termini di comfort fornite dai nuovi moduli di facciata con il sensore innovativo Comfort Eye, in grado di misurare in tempo reale gli indici di comfort termoigrometrico, misurando la componente radiante che è largamente influenzata dalla capacità isolante della facciata. Sulla base dei parametri misurati sarà possibile supportare l’integrazione di altri sistemi di facciata per raggiungere il livello ottimale al variare delle condizioni esterne ed interne.

 

Tre saranno gli edifici dimostratori del progetto, tra i quali è presente anche la libreria San Giovanni, messa a disposizione dal Comune di Pesaro. Situata all’interno del monastero dei Frati Minori Osservanti, la libreria è uno degli esempi dove architettura storica ed elementi di architettura contemporanea coesistono in armonia. Questi elementi sono proprio le ampie superfici vetrate, che verranno sostituite con i moduli di EEnsulate.

 

 

EEnsulate ha una forte impronta italiana, con il coordinamento di RINA Consulting S.p.a., la partecipazione di Focchi S.p.a. in qualità di integratore delle soluzioni sviluppate, Saes Getters S.p.a. come fornitore di tecnologie avanzata per i sistemi vaccum e l’Università Politecnica delle Marche con le attività presentate.

Il progetto è iniziato da quasi un anno, 1 Agosto 2016, ed avrà un durata di 42 mesi. In questa fase i partner coinvolti sono impegnati nelle attività di ricerca e sviluppo per la realizzazione dei componenti innovativi.  

 

Riferimenti:

Prof. Ing. Gian Marco Revel
Università Politecnica delle Marche
Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche
Via Brecce Bianche, 60131 Ancona, ITALY.

Email: gm.revel@univpm.it
tel. +39 071 2204518
fax +39 071 2204801

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
16/07/2018

Efficienza energetica scuole, prorogata la scadenza del fondo Kyoto

Prorogata al 30 dicembre 2018 la scadenza per accedere al Fondo Kyoto per interventi di efficientamento degli istituti scolastici     Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa rende noto che è stato posticipato di sei mesi, ovvero al 31 ...

06/07/2018

Il rifugio sul Monte Bianco efficiente e sostenibile

Installati 28 pannelli fotovoltaici sulla facciata sud del Rifugio Torino e un sistema di recupero per l'acqua piovana che hanno permesso la riduzione delle emissioni di CO2 e un miglioramento dell'efficienza energetica     E' stato realizzato ...

03/07/2018

Italia al primo posto per le politiche di efficienza energetica

Pubblicato il Rapporto ACEEE: se si vogliono raggiungere gli obiettivi di Parigi, è necessario migliorare gli sforzi in tema di efficienza energetica. La classifica dei 25 paesi più energivori     ACEEE, American Council for an ...

22/06/2018

Ok all’accordo UE per obiettivo efficienza energetica del 32,5%

Commissione europea, Consiglio Ue e Europarlamento hanno raggiunto un nuovo accordo su efficienza energetica e Governance che prevede un obiettivo di efficienza del 32,5% entro il 2030 e dello 0,8% di risparmio energetico annuo per il ...

21/06/2018

Pubblicata la direttiva EU sull’efficienza energetica

Pubblicata in GU la Direttiva UE 2018/844: entro il 2050 edifici a energia quasi zero, riduzione delle emissioni in UE dell’80-85%. Misure per la mobilità elettrica, nuovi strumenti per edifici smart     Pubblicata sulla Gazzetta ...

19/06/2018

Grazie all'Ecobonus 3,7 mld di investimenti nel 2017

L'Enea ha presentato questa mattina il 7° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica: nel 2017 l’ecobonus ha mosso investimenti di oltre 3,7 miliardi di euro per la realizzazione di ...

29/05/2018

23 milioni di euro per l’efficienza energetica di edifici e impianti a Milano

Pubblicato sul sito del comune di Milano il bando per accedere ai finanziamenti per interventi di efficienza energetica degli edifici privati   Promosso dal Comune di Milano un bando che mette a disposizione dei cittadini 23 milioni di euro a fondo ...

29/05/2018

Solo 4 tecnologie per l'energia pulita sono sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi climatici

L'Agenzia internazionale per l'energia ha pubblicato una nuova analisi sulla transizione energetica che rivela che nel 2017 solo 4 delle 38 tecnologie sono state in linea con gli obiettivi climatici, accesso all'energia e inquinamento ...