IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Baby Life: a Milano la sostenibilitÓ a misura di asilo

Baby Life: a Milano la sostenibilitÓ a misura di asilo


  • Luogo
    Milano
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2017 a 2018
  • Superficie di intervento
    1.000 mq
  • Importo dei lavori
    3,5 milioni di euro
  • Committente
    Comune di Milano
  • Progettisti
    02ARCH
  • Team progettuale
    Damiani-Holz&Ko S.p.a.
  • Impresa
    ITI Impresa Generale S.p.a.
  • Categoria di intervento
    EDIFICI SCOLASTICI

 

Inaugurato il cantiere dell'asilo interamente in legno, nel cuore del parco di City Life

 

Il nuovo asilo sostenibile di City Life

 

Arriva a Milano il primo asilo nido interamente sostenibile. Dove, se non nel nuovo punto di riferimento della sostenibilità meneghina, City Life? 

Baby Life sorgerà all’interno del nuovo grande parco urbano dell'ex fiera campionaria, che a lavori conclusi arriverà a ricoprire un'area di 173.000 mq, con una vegetazione di quasi 2.000 piante. Con l’inaugurazione di questa ulteriore porzione di parco, il complesso delle Tre Torri raggiunge quota 100.000 mq di aree verdi realizzate. 

Nelle intenzioni di progettisti, fare di Baby Life un luogo che sappia offrire un’alta qualità di vita e che promuova un modo di vivere attento all’ambiente e alle sue risorse.

A disposizione del progetto un'area di 1.000 mq

L’asilo non andrà a contrapporsi, monolitico, ai tre totem di City Life: l’edificio andrà a omogeneizzarsi al contesto perché frammentato in tante piccole sezioni, le cosìddette ‘casette’, disposte attorno agli alberi ma legate tra loro dal collegamento a un patio centrale. Questo sviluppo centripeto permetterà la massima flessibilità nella destinazione d’uso degli spazi e lascerà aperta la possibilità di un espansione per il futuro. Dell'intero parco l’asilo potrà disporre di 3.000 mq circa di giardino protetto, così che la pedagogia possa partire proprio dal contatto col verde.

 

L'asilo immerso nel verde di City Life

 

Il Sindaco Giuseppe Sala in occasione dell'inaugurazione del cantiere sottolinea l’importanza degli investimenti per strutture scolastiche, specie in una città in cui le strutture esistenti sono ormai obsolete: «L'edilizia scolastica risale a un secolo fa”, precisa il Sindaco. “Stiamo stanziando quasi 200 milioni per realizzare entro fine mandato la manutenzione straordinaria in sei scuole su dieci».

 

Alessandro Borghi, Pierfrancesco Maran e Giuseppe Sala

 

Allora è bene partire col piede giusto quando si tratta di edifici nuovi: il progetto di Baby Life è il risultato di un concorso indetto nel 2014 dalla stessa City Life per la realizzazione di un asilo che fosse in linea con le politiche di basso impiatto ambientale del comune.

Scritto nel rispetto delle regole del protocollo LEED, il progetto dello studio O2ARCH punta a raggiungere una certificazione Platino:

  • risparmio energetico grazie a energia solare e recupero delle acque meteoriche e di scarico
  • coibentazione
  • illuminazione e climatizzazione naturale
  • controllo trasparente

Oltre a logiche di sostenibilità la scelta però dei materiali ha tenuto conto delle esigenze dei bambini da una parte e della manutenzione dall’altra. Luce, finiture e materiali giocano infatti un ruolo centrale anche nella pedagogia dei bambini: la polisensorialità dell’ambiente faciliterà infatti l’esperienza cognitiva dei bambini. 

 

 Rendering del futuro Baby Life

 I materiali  

  •  Struttura verticale e orizzontale dell’edificio: pannelli di legno tipo x-lam, sistema innovativo soprattutto in fatto di efficienza termica. A tutela del patrimonio forestale verrà utilizzato esclusivamente legno FSC e PEFC 
  • Rivestimento esterno della parete ventilata: pannelli composito in alluminio  e rivestimento in listoni di ecolegno
  • Isolamento di pareti, coperture e pavimento: pannelli extra-porosi in lana di legno e isolante a base polimerica eco-compatibile per una maggiore durabilità; pannelli sandwich costituiti da un componente isolante espansa (senza l’impiego di CFC o HCFC), rivestito su una faccia da velo vetro mineralizzato e sull’altra da un velo vetro addizionato da fibre minerali, per una grande coibenza anche a spessori ridotti, e un’alta resistenza al fuoco
  • Rivestimento interno di pareti, paviementi e soffitti: legno. Per una maggior resistenza all’usura e per facilità di manutenzione, le pavimentazioni saranno però in un materiale vinilico eterogeneo visivamente simile al legno, assemblabile senza uso di colle
  • Arredi: materiali espansi ed ignifughi, rivestiti con tessuti sintetici ecologici conformi alla normativa Oeko-tex standard 100, attenti a un processo produttivo che non sia inquinante. Gli arredi pensati per il gioco dei bambini sono costituiti di materiale morbido, soffice e deformabile, quindi in grado di proteggere da colpi accidentali e cadute.

 

Interni dell'asilo sostenibile

 

"L’innovazione e le caratteristiche di sostenibilità del progetto e il suo inserimento all’interno del secondo parco più grande di Milano coronano gli obiettivi che ci eravamo prefissati", spiega l'amministratore delegato di City Life Armando Borghi, commentando l'apertura dei lavori. "Realizzeremo una struttura che risponda agli obiettivi di qualità architettonica e paesaggistica, di funzionalità e comfort degli spazi esterni ed interni, oltre che di sostenibilità e innovazione in termini di materiali e tecnologie impiantistiche”.

 

L'asilo, il cui costo è stimato sui 3,5 milioni di euro, sarà pronto per Aprile 2018.

 

Il Sindaco Sala all'inaugurazione del cantiere

 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO