L’elettricità rinnovabile alla conquista dell’economia

Il nuovo Rapporto “Renewables 2021” pubblicato da IEA evidenzia la crescita senza precedenti delle energie rinnovabili, destinate, secondo le previsioni, a dominare la capacità energetica superando nel 2026 i 4.800 GW. Eppure, per raggiungere le 0 emissioni entro il 2050, è necessaria una diffusione più rapida in tutti i settori chiave dell’economia

L'elettricità rinnovabile alla conquista dell'economia. Nuovo Rapporto IEA

Secondo l’ultima edizione del Renewables Market Report, Rapporto annuale pubblicato da IEA (International Energy Agency), l’elettricità generata da fotovoltaico, eolico e altre tecnologie rinnovabili, dopo il record atteso per le nuove installazioni per il 2021, è destinata ad accelerare nei prossimi 5 anni.

Nonostante l’aumento dei costi dei principali materiali utilizzati per i pannelli solari e le turbine eoliche, le nuove aggiunte di capacità di energia rinnovabile dovrebbero infatti toccare nel 2021 i 290 gigawatt (GW), superando il precedente record del 2020. Entro il 2026 si prevede che la capacità globale di elettricità rinnovabile aumenterà di più del 60% rispetto al 2020, arrivando a oltre 4.800 GW – che equivale all’attuale capacità totale di energia elettrica fornita congiuntamente da combustibili fossili e nucleare.

“Il primato di 290 gigawatt di elettricità rinnovabile aggiunta nel 2021  è un altro segnale che sta emergendo una nuova economia energetica globale – ha spiegato il direttore esecutivo dell’AIE Fatih Birol. Gli alti costi delle materie prime, dei trasporti e dell’energia pongono nuove sfide, ma i prezzi elevati dei combustibili fossili rendono le rinnovabili ancora più competitive”.

Rinnovabili: crescita senza precedenti nei prossimi 5 anni

In particolare, grazie al sostegno dei Governi e alle politiche climatiche più ambiziose confermate dalla COP26, le energie rinnovabili entro il 2026 potrebbero rappresentare quasi il 95% dell’aumento della capacità energetica installata a livello globale, guidata dal fotovoltaico che da solo ne fornirà più della metà, seguito da eolico e idroelettrico. Tra il 2021 e il 2026 si stima una capacità rinnovabile aggiunta di oltre il 50% superiore rispetto al quinquennio precedente.

Aggiunte per anno di capacità elettrica rinnovabile fino al 2026
Aggiunte per anno di capacità elettrica rinnovabile fino al 2026. Fonte IEA

In tutto il mondo nei prossimi 5 anni è attesa una crescita importante delle energie pulite.

Sul podio la Cina che, secondo le stime, raggiungerà 1200 GW di capacità totale eolica e solare nel 2026 – quattro anni prima dell’obiettivo, fissato al 2030. L’India, coerentemente con l’obiettivo annunciato dal governo di raggiungere 500 GW di capacità di energia rinnovabile entro il 2030, dovrebbe raddoppiare le proprie installazioni rispetto al periodo 2015-2020; buone prospettive anche per Europa e Stati Uniti. Questi 4 mercati insieme rappresentano l’80% della crescita della capacità rinnovabile a livello globale.

Per quanto riguarda le tecnologie per il fotovoltaico è previsto un aumento del 17% nel 2021, toccando un nuovo record di quasi 160 GW; per l’eolico onshore è attesa una crescita del 25% rispetto al periodo 2015-20, mentre la capacità dell’eolico offshore dovrebbe più che triplicare entro il 2026.

Nonostante l’aumento dei prezzi che limita la crescita, la domanda globale di biocarburanti nel 2021 dovrebbe superare i livelli del 2019, riprendendosi dall’enorme calo dell’anno scorso causato dalla pandemia. La domanda di biocarburanti è destinata a crescere fortemente fino al 2026, con l’Asia che rappresenta quasi il 30% della nuova produzione. Stati Uniti, Brasile e India saranno i principali mercati per l’etanolo.

Certo non si può trascurare il tema dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dei trasporti che potrebbe influenzare questo sviluppo. Inoltre il Rapporto evidenzia che, anche nello scenario più ottimistico, siamo molto lontani dal raggiungere la neutralità climatica entro il 2050: sarebbe infatti necessario un aumento doppio di energia rinnovabile nei prossimi 5 anni, rispetto a quello previsto dalle stime. Per accelerare è necessario che i Governi sostengano le energie pulite eliminando le barriere ancora presenti, investendo nelle infrastrutture di rete e affrontando il problema degli alti costi di finanziamento nei paesi in via di sviluppo. Tra i trend più interessanti da tenere d’occhio lo stoccaggio, la produzione di idrogeno da elettricità rinnovabile, i biocarburanti per l’aviazione e il riscaldamento residenziale.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Eolico, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento