Il progetto dell’asilo di MAD Architects a Pechino tra passato e futuro

Non un semplice asilo, ma un incredibile progetto architettonico: lo studio MAD Architects è la prestigiosa firma del nuovo Courtyard Kindergarten, il cui progetto verrà ultimato nel 2019

a cura di Fabiana Valentini

Il progetto dell’asilo di MAD Architects a Pechino

Lo studio di architettura di Pechino, guidato da Ma Yansong, ha progettato l’edificio per preservare il patrimonio culturale del sito, creando al contempo nuovi spazi che avvolgono gli edifici originali del XVIII secolo.

Un dialogo fra architetture

Tra rispetto della tradizione e spirito per la modernità: il nuovo asilo nido di Pechino vanta un design davvero avveniristico, rispettando il paesaggio naturale e architettonico in cui è inserito.

Il progetto di MAD Architects si presenta come una struttura dalla forma fluida, quasi indefinita, che va a inglobare la storica corte siheyuan del 1724 sul quale è costruita.

L’obiettivo dei progettisti è quello di conservare gli edifici originali presenti nel contesto, vale a dire un fabbricato degli anni novanta e il siheyuan, mettendoli in relazione fra loro creando nuovi spazi.

La copertura è sicuramente il colpo d’occhio scenografico dell’intero progetto: questa si presenta come un coloratissimo playground, dove i bambini possono divertirsi in libertà. Il progetto di MAD Architects rende evidente come si possa innovare senza estirpare la tradizione.

La colorata copertura del nuovo del nuovo Courtyard Kindergarden di Pechino

La colorata copertura si trasforma in uno spazio per fare sport all’aria aperta

Al di sotto di questa colorata superficie si sviluppa l’asilo, open space che contiene aule, una biblioteca, ma anche un teatro e una palestra.

Ma Yangsong, architetto a capo dello studio MAD, racconta il concept alla base del progetto del nuovo asilo di Pechino, un’idea che prende spunto da un detto della tradizione popolare: “Un antico detto di Pechino narra ai bambini cattivi che quando non vengono puniti per tre giorni, il tetto crollerà, giocando su questa antica credenza, abbiamo immaginato il tetto del Courtyard Kindergarten come un luogo pieno di magia, una fuga giocosa per i bambini, un simbolo di libertà”.

Non una struttura concepita come “semplice” asilo, ma uno spazio in grado di stimolare idee e la fantasia dei piccoli ospiti. Continua Ma Yansong: “Il mio asilo ideale non è un parco a tema, né un luogo di rifugio, dovrebbe essere reale, ma anche andare oltre la realtà e offrire spazio per l’ignoto e l’immaginazione”, afferma sempre Yansong.

L'esterno del del nuovo Courtyard Kindergarden, tra  passato e futuro

L’accostamento tra passato e presente è un modo stimolante per imparare dalla storia della città.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento