Fybra Home: migliora la qualità dell'aria in casa



Aria pulita in casa con Fybra Home

Fybra

Migliorare la qualità dell’aria in casa è possibile, con Fybra Home, il dispositivo che analizza anidride carbonica, temperatura, umidità relativa e composti organici volatili indicando quando è necessario arieggiare i locali.

Aria pulita in casa con Fybra HomeFybra Home è la soluzione innovativa che risponde al bisogno crescente di vivere e lavorare in spazi salubri misurando la presenza di componenti nell’aria e suggerendo quando è bene aprire e chiudere le finestre per una garanzia di massimo comfort.

Una ricerca ha dimostrato che il suo utilizzo permette di abbattere la concentrazione di CO2 del 40%.

Caratterizzato da un design minimalista, leggero e discreto, studiato per essere inserito nell’arredamento domestico, Fybra Home rappresenta la versione per la casa del primo dispositivo Fybra, brevettato dalla omonima startup milanese e in uso in oltre 100 scuole e uffici di tutta Italia.Fybra Home: design perfetto per la casaL’obiettivo d Fybra Home è quello di garantire salubrità, comfort ed efficienza energetica, minimizzando lo spreco derivato dall’apertura delle finestre con riscaldamento o raffrescamento accesi. Tale obiettivo è raggiunto grazie a una formula rinnovata, tarata sulle esigenze di chi lavora in smart working o trascorre parte della propria giornata a casa.

Come funziona Fybra Home?

Nello specifico Fybra Home si serve di un algoritmo dedicato che monitora in tempo reale i dati della CO2, della temperatura, dell’umidità relativa e dei composti organici volatili presenti nell’aria. I dati vengono, quindi, incrociati, analizzati e tradotti in un segnale luminoso che assume tre colorazioni in base alla qualità dell’aria:

  • azzurro, se la qualità è buona,
  • rosso, se è sotto gli standard,
  • viola, quando è in via di miglioramento.

A differenziare Fybra Home dai tradizionali dispositivi è la sua dinamicità.

Cosa vuol dire? Che il dispositivo apprende in autonomia le abitudini di utilizzo e di ventilazione e si adegua ad esse per ottenere le migliori performance.

«L’algoritmo che regola Fybra Home è “pesato” in maniera differente, perché le dinamiche di occupazione dello spazio in un ambiente domestico sono diverse rispetto ad un ambiente “pubblico” – spiega Gaetano Lapenta, Ceo di Fybra –. C’è una maggiore variabilità nell’occupazione dello spazio, basti pensare a quando si ospitano degli amici, o all’aria che si respira mentre si cucina rispetto a quando si sta in salotto. Inoltre, in un ambiente domestico sono percepiti come prioritari il comfort termico e la qualità dell’aria. Infine, in casa incidono sulla qualità dell’aria, in maniera impattante quanto la CO2, anche i Voc, composti organici volatili, che sono stati inseriti tra i valori misurati dal sensore. Con questo prodotto diamo una risposta innovativa al bisogno emergente di spazi salubri in cui vivere e lavorare da casa. Fybra Home non si limita a misurare la presenza di componenti nell’aria, ma incide nei comportamenti, perché è in grado di suggerire quando aprire e chiudere le finestre mantenendo il massimo comfort».

Fybra Home: design perfetto per la casa

Fybra Home si veste di un design completamente nuovo, studiato per essere appoggiato su ripiani e scrivanie o appeso a parete, a differenza di Fybra per scuole e uffici, progettato esclusivamente per essere fissato al muro.

Ma non è tutto. La nuova versione è dotata di un sensore in più che, oltre a T (temperatura), RH (umidità relativa) e CO2, misura anche i Voc (composti organici volatili)

L’algoritmo dedicato, quindi, incrocia CO2, T, RH e Voc e apprende in autonomia le abitudini di utilizzo e di ventilazione aeguandosi ad esse per ottenere le migliori performance.

Fybra Home è abbinato a una nuova app che consente di monitorare l’andamento della qualità dell’aria; per attivarlo in casa è sufficiente connettere il prodotto a una rete wifi e configurarlo via app.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici



Altri articoli riguardanti l'azienda