La qualità della lana di roccia ROCKWOOL per l’edilizia passiva

ROCKWOOL

Per la realizzazione di un complesso residenziale affacciato sul Gran Sasso si è scelto di utilizzare la lana di roccia ROCKWOOL, elemento di connessione architettonica di grande qualità. Grazie all’impiego di questo sistema isolante altamente performante  è stato possibile dare vita a residenze passive.

Qualità Rockwool per l'edilizia passivaIndice:

Il complesso residenziale, ubicato in Abruzzo con vista sul Gran Sasso, è costituito da tre corpi di fabbrica su tre livelli posizionati su un suolo con doppia pendenza e circondati da edifici preesistenti disomogenei e di scarso pregio.

Questi aspetti hanno portato il progettista a definire un’unica identità architettonica per i tre edifici, utilizzando un linguaggio univoco e ben identificabile nelle forme e nei materiali usati.

A dominare la scena è l’utilizzo del legno di abete rosso, impiegato nei solai a vista e nel sottotetto, così come in alcune pareti che, insieme alla scala in legno lamellare, diventano veri e propri oggetti di arredo interno.Legno di abete rosso nei solai a vista e nel sottotettoIl legno viene utilizzato in questo progetto in tutte le sue declinazioni strutturali nelle finiture e negli arredi e ad esso si affianca l’utilizzo di elementi hi-tech quali la trave in acciaio a vista nel piano giorno ed alcune pavimentazioni in resina.

Espediente che ha permesso di creare una connessione tra passato e presente, coniugando la tradizione di un paese di montagna con l’innovazione delle moderne tecnologie.

Involucro e impianti per una casa passiva

La struttura del complesso residenziale è stata progettata e realizzata nel rispetto del protocollo CasaClima, mostrando tutte le caratteristiche energetiche di una casa passiva.La qualità della lana di roccia ROCKWOOL per l'edilizia passivaLe unità immobiliari sono caratterizzate da due diverse tecnologie costruttive; mentre il piano terra appare realizzato in cemento armato, con termoblocchi rettificati e lana di roccia nei fori, per la costruzione dei piani superiori si è scelto di utilizzare il legno X-Lam e di rivestire l’involucro con pannelli di lana di roccia per l’isolamento termico esterno.

Per l’ombreggiamento dell’edificio si è scelto di installare un sistema frangisole a lamelle orientabili, mentre il locale di soggiorno è protetto del sovrastante balcone, progettato appositamente per garantire un ombreggiamento passivo della stagione estiva.

La realizzazione degli impianti

Per la produzione di acqua calda sanitaria è stata prevista l’installazione di un sistema a pompa di calore ed accumulo con serpentina, coadiuvati da un impianto fotovoltaico e il cui impianto di emissione è affidato ad un allestimento radiante a pavimento.

Le residenze sono dotate, inoltre, di ventilazione meccanica controllata con batteria di post trattamento.

Queste installazioni sono il risultato di un’attenta progettazione energetica basata su calcoli energetici in rapporto alla struttura e alla zona climatica, rispondendo ai requisiti della normativa in materia di risparmio energetico e sostenibilità ambientale (NZEB).

Isolare con la lana di roccia ROCKWOOL

L’utilizzo della lana di roccia ROCKWOOL ha permesso di isolare l’involucro rispondendo pienamente ai requisiti dell’Edificio Passivo”

La lana di roccia ROCKWOOL non solo è performante dal punto di vista termoacustico, ma è anche particolarmente resiliente al fuoco, garantendo elevati livelli di sicurezza antincendio.

Caratterizzata da doppia densità e da un alto livello di lavorabilità nella posa, riesce a svolgere anche la funzione di elemento estetico.

Il doppio spessore degli strati isolanti esterni (da 18 e 20 cm) permette di generare, infatti, un gioco di chiaroscuri dalla gradevole variazione cromatica, animando la facciata e unendo l’aspetto estetico al potere isolante dei pannelli.

Isolamento termico a cappotto ROCKWOOL REDArt®

Per questo progetto è stato impiegato il sistema di isolamento termico a cappotto ROCKWOOL REDArt®, caratterizzato da ottime performance isolanti e da un’ampia possibilità di scelta tra le varie finiture.

Aspetto che ha permesso al progettista di alternare tonalità diverse sulla facciata.

Sistema isolante ROCKWOOL Hardrock Energy Plus

Per l’isolamento della copertura inclinata si è scelto di utilizzare il pannello rigido in lana di roccia non rivestito a doppia densità ROCKWOOL Hardrock Energy Plus.

Grazie a questo sistema, particolarmente indicato per i tetti in legno, è stato possibile registrare un significativo incremento delle prestazioni acustiche e del comfort abitativo.

Pannello ROCKWOOL Acoustic 225 Plus

Per l’isolamento delle pareti divisorie e perimetrali si è scelto, infine, di adottare il pannello ROCKWOOL Acoustic 225 Plus, incrementando sia le prestazioni fono acustiche che la sicurezza in caso di incendio e garantendo il massimo livello di comfort per gli inquilini.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico

Altri articoli riguardanti l'azienda

I prodotti dell'azienda

Notizie dall'Azienda

Focus prodotti dall'Azienda