Per la climatizzazione decentralizzata di grandi ambienti la soluzione è Hoval

Hoval propone soluzioni smart per la climatizzazione decentralizzata di grandi ambienti che, unite a una corretta consulenza energetica, garantiscono una significativa riduzione dei consumi. Queste soluzioni sono ancora più accessibili grazie ai benefici fiscali definiti dal Conto Termico 2.0.

 Hoval Top Vent

Indice:

La proposta di Hoval comprende sistemi di ventilazione per grandi ambienti che permettono di abbattere la stratificazione della temperatura nel locale attuando la circolazione di una quantità d’aria contenuta, minimizzando la dispersione di calore attraverso il tetto e riducendo il fabbisogno termico di ventilazione.

La differenza dagli impianti centralizzati risiede nella modularità della struttura che offre all’impianto la possibilità di includere molteplici apparecchi di climatizzazione, anche diversi. Ne risulta una maggiore flessibilità di progettazione e una riduzione dei tempi di montaggio, nonché una flessibilità del sistema.

Caratteristiche della climatizzazione decentralizzata Hoval

Il sistema di climatizzazione decentralizzata è costituito da un elemento centrale con turbo diffusore brevettato Air Injector, adatto per altezze comprese tra 4 e 25 metri. Grazie a questo elemento il sistema si contraddistingue dai tradizionali dispositivi richiedendo fino al 30% in meno di portata d’aria e garantendo una diffusione ottimale della stessa a fronte di condizioni di funzionamento variabili.

 Hoval RoofVent

I sistemi di ventilazione Hoval destinati a grandi ambienti possono essere installati a soffitto o nel tetto distribuendo aria in tutto l’ambiente in modo diretto, senza la necessità di prevedere una canalizzazione per l’aria di mandata o per l’aria estratta; inoltre la dotazione del dispositivo di regolazione Hoval TopTronic-C permette di regolare e comandare i singoli apparecchi per zona.

Ne risulta un sistema flessibile e capace di soddisfare le esigenze locali, garantendo un utilizzo ottimale delle risorse e quindi minori costi d’esercizio.

I sistemi di ventilazione Hoval

Hoval TopVent® TP

Questo apparecchio garantisce il ricircolo dell’aria mediante una pompa di calore decentralizzata per il riscaldamento e il raffrescamento di grandi ambienti ad altezza elevata.

Hoval RoofVent RP

Si tratta di un apparecchio di ventilazione che mediante il funzionamento di una pompa di calore decentralizzata e il recupero di energia ad alte prestazioni genera il riscaldamento e il raffrescamento di grandi ambienti ad altezza elevata.

Conto Termico 2.0 per la riqualificazione dell’impianto

Grazie al Conto Termico 2.0 è possibile riqualificare gli impianti per ridurre consumi e costi di gestione in aree produttive o logistiche approfittando di importanti agevolazioni fiscali.

È possibile usufruire delle agevolazioni previste dal Conto Termico 2.0 sia installando sistemi decentralizzati Hoval TopVent TP che RoofVent TP, godendo di due anni di incentivi fiscali per potenze inferiori a 35 kW e 5 anni per potenze superiori a 35 kW.

Un altro importante aspetto è legato al servizio di consulenza energetica offerto da Hoval grazie al quale è possibile progettare soluzioni personalizzate e su misura.

Cosa offre il Conto Termico 2.0

Il Conto Termico 2019/2020 GSE prevede bonus economici a favore di interventi finalizzati all’efficientamento energetico degli edifici con produzione di energia rinnovabile ed è rivolto a pubbliche amministrazioni, soggetti privati e imprese, includendo anche il settore agricolo.

Il fondo messo a disposizione dallo Stato italiano ammonta a 900 milioni di euro l’anno, di cui 200 destinati alle Pubbliche Amministrazioni e 700 a privati e aziende.

Cosa cambia dal precedente Conto Termico

Il nuovo Conto Termico agevola l’installazione di impianti di dimensione superiore a quelli considerati nel Conto precedente, prevedendo incentivi fiscali del 65% per gli edifici Nzeb, per l’installazione di impianti solari termici, di sistemi a pompe di calore e di caldaie e apparecchi a biomasse e incentivi fiscali del 40% per interventi di isolamento di muri e coperture, di sostituzione di infissi e di sistemi di illuminazione ad alta efficienza, di installazione di schermature solari e di caldaie a condensazione.

È, inoltre, previsto un rimborso per la realizzazione della Diagnosi Energetica degli Edifici, con il rilascio dell’APE, pari al 100% per le Pubbliche Amministrazioni e al 50% per i privati.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico