IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Solare termico sinonimo di indipendenza ed efficienza

Solare termico sinonimo di indipendenza ed efficienza

Eleva la classe degli edifici, abbassa la bolletta e diminusce le emissioni inquinanti: ecco come e perché scegliere un impianto solare termico

A cura di: Claudia Capperucci

Perché scegliere i pannelli solari termici

 

I pannelli solari termici servono per produrre l’acqua calda sanitaria e per riscaldare gli ambienti e vengono utilizzati sia nel settore privato che alberghiero, come in altre comunità (collegi/ospedali).

 

In sintesi sono assorbitori di energia solare che trasferiscono il calore a sostanze fluide.

 

Insallare un impianto solare termico assicura un'ottima riduzione dei costi energetici, aiuta a migliorare la classe energetica dell’edificio,  che va obbligatoriamente indicata nelle compravendite e negli affitti immobiliari e si tratta di un investimento particolarmente interessante, sia nelle nuove costruzioni che negli interventi di riqualificazione, anche per gli sgravi fiscali attualmente riconosciuti.

 

Inoltre non va dimenticato che si tratta di un impianto alimentato dal sole, quindi rinnovabile e che garantisce una diminuzione delle emissioni di CO2. 

 

L'impianto solare - formato da collettori, bollitore ed eventuale pompa per la circolazione dell'acqua, può essere collegato a una pompa di calore, a una caldaia a condensazione o al riscaldamento radiante a pavimento, garantendo in questo modo risparmi ancora superiori. 

 

Generatore termico a condensazione ATAG Q SOLAR

Generatore termico a condensazione ad integrazione solare Atag Q SOLAR con integrazione solare termico per riscaldamento e sanitario con boiler da 200 o 380 litri, per uso residenziale. Garntisce riduzione dei consumi energetici e ottimi rendimenti.


Quando si vuole installare un impianto termico è bene affidarsi a professionisti qualificati che possono consigliare la migliore soluzione considerando alcuni precisi parametri, quali per esempio l'orientamento del tetto, la zona geografica in cui si trova l'abitazione, il numero di persone che vivono nella casa.  

 

I sistemi di qualità non richiedono particolari manutenzioni, se non la pulizia della superficie e il ricambio del liquido antigelo dopo circa 5 anni e hanno una durata di vita utile di 20/25 anni. 

 

E' importante sottolineare che se l'impianto sta fermo per lunghi periodi è preferibile proteggere i collettori.

 

Protezione pannelli solari con la tapparella solare di Energia Eco Finbi

Energia Eco Finbi propone la tapparella solare che protegge i collettori solari da un eventuale surriscaldamento e dai fenomeni atmosferici come la grandine  

Conto termico 2018

Un impianto solare termico con 3 pannelli da 300lt costa intorno ai 5.000 euro, anche se i prezzi possono variare molto. Grazie al risparmio garantito sui consumi, sono sufficienti pochi anni per ammortizzare la spesa.


Per l’installazione di pannelli solari termici è possibile godere dell’incentivo del Conto Energia Termico che viene erogato con bonifico bancario, previa presentazione della relativa documentazione, dal GSE, il Gestore dei Servizi Energetici, in un’unica soluzione dopo circa 4 mesi dalla fine dei lavori.

 

Tale incentivo è proporzionato ai metri quadri e all’efficienza dei pannelli installati, in linea di massima possiamo dire che viene rimborsato circa il 40% del costo sostenuto.

 

Il conto termico può essere ottenuto direttamente dalla azienda installatrice che lo può scontare subito sul prezzo di acquisto senza far aspettare al proprietario i  tempi della pratica.

 

L’incentivo non è compatibile con la detrazione fiscale del 65%, prevista dalla Legge di Bilancio del 2018 anche per l'installazione dei pannelli solari con limite massimo di spesa di 60.000€ per unità immobiliare. La Legge di Bilancio dovrebbe aver confermato anche per il 2019 l'ecobonus.

 

Le tipologie di impianto solare termico

Ci sono due macro categorie di sistemi impiantistici: uno a circolazione naturale l’altro a circolazione forzata. Nel primo non risulta necessaria l’installazione della pompa di circolazione e ha costi più bassi, il secondo garantisce maggiori quantità di acqua calda.

 

Gli impianti a circolazione naturale hanno il serbatoio sul tetto e sono indicati per soddisfare le esigenze di acqua calda di una famiglia di 4 persone. Hanno il vantaggio di occupare poco spazio e richiedono poca manutenzione.

 

Impianto solare a circolazione naturale ZELIOS THERMO HF di Chaffoteauz

Zelios Thermo HF è il sistema a circolazione naturale di Chaffoteaux per la produzione di acqua calda sanitaria.

 

L'impianto a circolazione forzata ha invece il serbatoio staccato dai pannelli, utilizza speciali pompe eletriche per la circolazione del fluido e assicura l'acqua calda per un numero molto più alto di persone. 

 

Zelios XP 2.5-1 V/H di Chaffoteaux è il collettore solare per installazione orizzontale o verticale particolarmente adatto per sistemi solari di grandi dimensioni a circolazione forzata. È uno dei collettori più efficienti presenti sul mercato.

Zelios XP 2.5-1 V/H di Chaffoteaux, collettore solare per impianti a circolazione forzata

I pannelli possono essere di due tipologie: piani, composti da una lastra di vetro molto resistente o sottovuoto.

 

Viessmann propone Vitosol 200-FM, collettore solare piano ad alta efficienza con brevetto Viessman ThermProtect antistagnazione. Si tratta di un sistema che interrompe automaticamente l'apporto di calore al pannello al raggiungimento di determinate temperature: una volta raggiunta la temperatura di 75° C, il collettore inizia ad aumentare la percentuale di riflessione bloccando le radiazioni infrarosse.

 

 Pannello solare termico piano Vitosol 200-FM di Viessmann

 

Il collettore a tubi sottovuoto AQUA PLASMA di Paradigma assicura ottime prestazioni grazie alla tecnologia Plasma utilizzata che garantisce che le superfici dei tubi siano trattate in modo da assicurare la massima trasformazione della luce / radiazione in calore. Facile da installare è classificato in classe energetica secondo SOLERGY AAA.

AQUA PLASMA - PANNELLO SOLARE TERMICO SOTTOVUOTO di PARADIGMA

 

TEMA TECNICO:

Solare termico

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
06/04/2018

Protezione automatica pannelli solari termici ad alta efficienza

Grazie alla "tapparella" per pannelli solari è ottimizzata la resa dell'impianto, protetto dai surriscaldamenti e dai fenomeni atmosferici. L'impianto inoltre è coperto quando rimane fermo per lunghi periodi    A cura di ...

27/07/2017

Qualche consiglio per la scelta dei pannelli solari termici

Come scegliere l’impianto solare termico più adatto alle proprie esigenze? I consigli di Viessmann     Sostenibilità ambientale, diminuzione delle fonti fossili a favore delle rinnovabili, riduzione delle emissioni inquinanti, ...

25/07/2017

Eindhoven raccoglie la sfida della sostenibilità con Nieuw Bergen

Il progetto di tetti verdi e giardini tascabili di MRVD e SDK      Eindhoven non perde un colpo in fatto di sostenibilità. Nieuw Bergen è il nome del progetto ipermoderno che ridisegna un'area di 29.000 metri ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

16/06/2017

Un vecchio edificio in classe G diventa NZEB

Tra i progetti vincitori del concorso Viessmann 2016 la ristrutturazione efficiente di un edificio del 1929, trasformato in un immobile passivo, a energia quasi zero     Il Concorso di idee Viessmann del 2016 “Innovazioni tecnologiche e ...

07/11/2016

Un anno difficile per il solare termico nel 2015

Il settore ha il potenziale per poter fare di più nel raggiungimento degli obiettivi per il clima del 2020, ma 2015 ancora in contrazione      Secondo l'ultimo rapporto pubblicato da Estif, associazione europea degli impianti solari ...

30/06/2016

Aggiornato il contatore rinnovabili non fotovoltaiche

A maggio 2016 in calo di 51 milioni di euro rispetto al mese precedente il Contatore del “costo indicativo cumulato annuo degli incentivi” riconosciuti agli impianti a fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici.  

30/06/2016

E' on line il portale per richiedere gli incentivi rinnovabili non fotovoltaiche

Dal GSE chiarimenti sulle procedure applicative del decreto DM 23 giugno 2016 e sulla pubblicazione bandi per la partecipazione ai registri     E' da oggi in vigore il Decreto DM 23 giugno 2016 che incentiva la produzione di ...