sonnenCommuninty, uno strumento prezioso per la rete elettrica nazionale

sonnen

La connessione delle sonnenBatterie in una grande batteria virtuale e la sonnenCommuninty di sonnen offrono un contributo prezioso alla rete elettrica nazionale; inoltre, l’azienda ha previsto un bonus di 1.500 kWh di energia annui per i propri clienti.

sonnenCommunity per la rete elettrica nazionale

La qualità delle soluzioni sonnen permette anche all’Italia di alimentare le utenze domestiche con energia pulita, abbandonando l’energia prodotta da centrali elettriche fossili. Questo è possibile grazie alle sonnenBatterie che, connesse in una grande batteria virtuale, forniscono servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nazionale italiana.

sonnen segna la svolta per il sistema energetico italiano integrando le sonnenBatterie nelle unità virtuali aggregate miste (UVAM) gestite da EGO e fornendo un contributo all’implementazione del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e Clima (PNIEC), operativo da gennaio 2020.

Gli obiettivi posti dal piano si riferiscono alla produzione di energia da fonti rinnovabili con l’intento di ridurre drasticamente le emissioni inquinanti, il cui impatto sul clima e sull’ambiente risulta essere sempre più drastico.

Non è solo la sostenibilità ambientale a giocare un ruolo da protagonista, ma emerge anche un altro fattore fondamentale: l’incremento dell’efficienza e dell’affidabilità dell’approvvigionamento energetico nazionale.

I sistemi di accumulo residenziali rappresentano, grazie all’efficienza e alle ridotte emissioni di CO2, un modello estremamente innovativo rispetto al sistema energetico tradizionale basato, invece, su grandi centrali elettriche con produzione di energia fossile. Inoltre, la presenza della sonnenCommunity, una delle più grandi community energetiche al mondo che connette tra loro tutti i proprietari di una sonnenBatterie, fornisce preziosi servizi di bilanciamento alla rete elettrica.

Approfittando del servizio sonnenFlat 1500, i clienti sonnen in possesso di una sonnenBatterie possono beneficiare di un bonus di 1500 kWh di componente energia all’anno riconosciuto direttamente in bolletta, coprendo i consumi residui che non riescono a sfruttare l’energia autoprodotta.

Questa iniziativa permette alle famiglie che fino ad oggi potevano coprire fino al 75% del fabbisogno elettrico annuale con energia solare pulita autoprodotta di contribuire in maniera concreta al bilanciamento della rete elettrica e di approfittarne a loro volta.

Ogni cliente sonnen, infatti, ha la possibilità di contribuire personalmente ad un modello di smart grid caratterizzato da consumatori e piccoli prosumer che giocano un ruolo sempre più cruciale nel bilanciamento della rete elettrica.

Il Virtual Power Plant sonnen ed EGO in Italia

Terna e ARERA promuovono il progetto UVAM che consente alla generazione distribuita e alle fonti rinnovabili di partecipare ai servizi di rete e al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD).

Di cosa si tratta? UVAM, acronimo di Virtual Power Plant, è lo strumento di integrazione delle sonnenBatterie firmato EGO, principale operatore energetico in Italia nella gestione del dispacciamento di impianti di generazione distribuita, con oltre 1.500 impianti sotto contratto e oltre 2.500 MW di potenza nominale.

Grazie all’unione tra sonnenBatterie e le unità di produzione e consumo aggregate da EGO, dislocate in diverse regioni italiane, prende vita una centrale elettrica virtuale caratterizzata da oltre 140 MW di potenza modulabile, pari a circa il 15% dell’intero mercato.

Una vera e propria rivoluzione per il mercato energetico italiano che acquisisce una visione sempre più sostenibile.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico

Altri articoli riguardanti l'azienda

I prodotti dell'azienda

Focus prodotti dall'Azienda