Advertisement

Le soluzioni più innovative per abitazioni efficienti a MCE

Tecnologie all’avanguardia per il risparmio e l’efficienza energetica negli ambiti del caldo, freddo, acqua ed energie rinnovabili

MCE in arrivo a Milano dal 15 al 18 marzo, proporrà le tecnologie più avanzate per coniugare comfort e efficienza energetica in tutti gli ambiti dell’abitare: Caldo, Freddo, Acqua ed Energie rinnovabili.

Considerando che gli edifici italiani sono particolarmente energivori e l’80% delle nostre abitazioni ha più di 40 anni ed è stato costruito quando non c’erano ancora obblighi normativi in termini di efficienza energetica, e che le emissioni nocive dovute ai sistemi di riscaldamento sono addirittura aumentate negli ultimi anni (+9.4%), a differenze di quelle provenienti dal trasporto su strada – diminuite quasi del 60% dal 1990 al 2013 (fonte Ispra), è evidente che il potenziale di miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici sia enorme, ma che sia anche necessario sapersi orientare tra le tante soluzioni disponibili a seconda delle esigenze.

 

A MCE 2016 le aziende presenteranno le soluzioni più innovative ed efficienti per i diversi settori:

Nell’ambito del riscaldamento verranno proposti i vantaggi delle caldaie a condensazione, con investimenti e tempo di pay-back, ma anche le soluzioni integrate per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, con la garanzia di alti rendimenti e di una gestione intelligente dell’energia.

Per quanto concerne il raffrescamento ci sarà spazio per gli impianti di condizionamento, refrigerazione, ventilazione e per le pompe di calore, apparecchi in grado di soddisfare il fabbisogno di climatizzazione sia invernale che estiva, limitando contemporaneamente il consumo energetico.

Fra le tecnologie di generazione da fonti rinnovabili, molto spazio troveranno le ultime innovazioni per impianti solari termici e il solare fotovoltaico, ma anche le tecnologie per il micro-eolico e sistemi di micro-cogenerazione.

Il risparmio energetico passa anche attraverso un uso razionale dell’acqua, giustamente a MCE saranno in mostra le migliori soluzioni orientate ad una riduzione del consumo idrico domestico, tra cui la rubinetteria digitale, in grado di programmare erogazione, portata, miscelazione e temperatura dell’acqua in base alle esigenze.

Forse non tutti ancora sanno che, parlando di diminuzione del consumo idrico, basterebbe sostituire i vecchi sciacquoni con i modelli con doppio tasto per risparmiare fino a 26.000 litri d’acqua l’anno: ogni volta che tiriamo l’acqua se ne vanno infatti circa 12 litri d’acqua.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica

Le ultime notizie sull’argomento