Nel 2016 in UE la quota di rinnovabili sui consumi ha raggiunto il 17%

L’Eurostat ha pubblicato i dati aggiornati relativi alla % di rinnovabili sui consumi nell’Unione Europea: undici Stati membri, tra cui l’Italia, hanno già raggiunto i loro obiettivi per il 2020

Nel 2016 la quota di rinnovabili in UE al 17%

Mancano solo due anni al 2020, anno in cui i paesi dell’Unione Europea sono tenuti a rispettare gli obiettivi fissati dal “pacchetto clima-energia 20-20-20”, in cui uno degli indicatori principali è la percentuale di energie green nel consumo finale lordo di energia, ovvero il 20% entro il 2020 e almeno il 27% entro il 2030.

L’Eurostat, Ufficio statistico europeo, ha presentato nei giorni scorsi i dati aggiornati che evidenziano che nel 2016 la quota di energia da fonti rinnovabili nel consumo finale lordo ha raggiunto il 17% nell’UE, a 3 punti dal target fissato al 2020. Si tratta di un valore esattamente doppio rispetto ai dati registrati nel 2004 (8,5%), primo anno per il quale i dati sono disponibili.

Il Pacchetto energia ha fissato specifici obiettivi per ogni paese membro dell’UE, considerando i diversi punti di partenza, il potenziale delle energie rinnovabili e le prestazioni economiche degli Stati.

Percentuale di energie rinnovabili sui consumi finali in Europa, nel 2004 e 2016

Percentuale di energie rinnovabili sui consumi finali in Europa, nel 2004 e 2016

Dal 2004, la quota delle fonti rinnovabili nel consumo finale lordo di energia è aumentata notevolmente in tutti gli Stati membri, rispetto al 2015, è cresciuta in 15 dei 28 Stati membri.

Dei 28 Stati membri dell’UE, 11 hanno già raggiunto il proprio target al 2020: Bulgaria, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Croazia, Italia, Lituania, Romania, Finlandia, Svezia e Ungheria. L’Austria è distante meno di 1 punto percentuale dall’obiettivo per il 2020. Come sappiamo l’Italia ha raggiunto nel 2014 il target fissato del 17%. La Svezia è il paese con la quota più alta di rinnovabili sui consumi finali, con il 53,8% di energia green, maglia nera a Lussemburgo, con solo il 5,4% di energie rinnovabili sui consumi finali, Malta e Paesi Bassi, entrambi al 6%.

Male anche Francia, Irlanda e Regno Unito, ancora troppo distanti dal target fissato.

Quota di energia da rinnovabili sui consumi finali nei paesi dell’UE

Quota di energia da rinnovabili sui consumi finali nei paesi dell'UE

Approfondisci l’articolo Renewable Energy Statistics dell’Eurostat (inglese)

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento