Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > L’abitare nomade (e sostenibile) di Michele Perlini

L’abitare nomade (e sostenibile) di Michele Perlini

No.Made è il modulo abitativo che Michele Perlini presenta alla Milano Design Week 2019. Una micro abitazione con vetri selettivi, basso emissivi e a controllo solare e facciate di pannelli minerali ad alta densità a bassa trasmittanza. All’interno materiali naturali a basso impatto ambientale

 

a cura di Pietro Mezzi

 

L’abitare nomade (e sostenibile) di Michele Perlini alla design week di milano

No.Made render Michele Perlini 

 

Lui si chiama Michele Perlini. Si autodefinisce inventore, architetto, designer, direttore artistico. Ed è in effetti tutte queste cose insieme e lo si vede nelle sue realizzazioni. È anche uno dei maggiori esperti di CasaClima: numerose sono infatti le ville progettate dai consumi ridottissimi e gli hotel, gli interni e le collezioni di arredo disegnati con grande cura e attenzione agli aspetti ambientali.

 

A testimonianza della sua attitudine alla sostenibilità sono alcune realizzazioni che lo qualificano come esperto di progettazione energetica, tra queste il primo restauro conservativo in Italia di CasaClima classe A Nature e anche il primo CasaClima Welcome del nostro Paese.

 

Perlini, dopo la presenza al FuoriSalone dello scorso anno, dove ha vinto l’Iconic Awards come Innovative architecture conEden Luxury portable suite, torna al Brera Design Week con No.Made, un nuovo concept per l’abitare nomade.

 

No.Made, una micro abitazione per l’abitare nomade di Michele Perlini alla Milano Design Week

Interno della micro abitazione (render Michele Perlini)

 

No.Made è una micro abitazione, uno spazio domestico itinerante immaginato come un buen retiro per location scenografiche, una casa galleggiante o un luogo speciale per spazi urbani.

 

Il modulo prefabbricato, progettato per soddisfare i requisiti di sostenibilità, consiste in una cellula minimale di ridotte dimensioni (tre metri per nove) che ne permette il trasporto e il montaggio. La cellula è definita da una cornice strutturale in acciaio corten e da una grande facciata panoramica in alluminio, in cui gli elementi fissi e quelli apribili si integrano senza alcuna interruzione di continuità: un dispositivo tutto vetro per immergersi nel paesaggio circostante.

 

L’affaccio vetrato, realizzato con profili di alluminio a elevato isolamento, permette di riscaldare naturalmente l'ambiente durante l’inverno, mentre nei mesi estivi i frangisole automatizzati provvedono a proteggere la casa dal caldo eccessivo.

 

E' stato inoltre installato un sistama di ventilazione meccanica controllata di Hoval che garantisce il miglior comfort abitativo.

 

A guidare il lavoro del progettista è stato lo studio del consumo energetico di No.Made: il vetro è infatti selettivo ed è, contemporaneamente, basso emissivo e a controllo solare. Le facciate, in pannelli minerali ad alta densità, hanno una trasmittanza molto bassa e sono rivestite in fibrocemento e garantiscono un’alta efficienza energetica (il modulo è certificato CasaClima Mobile Home).

 

Lo spazio interno è concepito come un open space, dove si succedono la zona giorno, la zona notte e un bagno, che possono essere separabili da pannelli scorrevoli in legno. A rendere uniforme e omogeneo l’ambiente è il rivestimento a parete color avana.

 

Disegni di No.Made modulo abitativo presente alla MDW 2019

Disegni di No.Made (disegni di Michele Perlini)

 

Gli arredi di No.Made sono disegnati su misura dallo stesso Perlini e concepiti come parte integrante del progetto. Sono realizzati artigianalmente e ribadiscono l’attenzione del progettista al tema dell'impatto ambientale, attraverso la scelta di materiali naturali per il divano e il letto, con strutture in legno massello di noce americano, e rivestimenti in tessuti naturali, seta e cotone, da integrare con accessori in plexiglass riciclato o corten, pensati per il massimo comfort (porta riviste, vassoio, porta tablet, luce a led di lettura e porta sigari).

 

L’ambiente bagno presenta un lavabo freestanding e la doccia con cromoterapia permette di godere di viste panoramiche attraverso la vetrata a tutta parete; infine, una mini-cucina con tavolino annesso per la colazione o per un veloce pranzo.

 

Scheda Progetto

Realizzazione No.Made, casa mobile di lusso

Progetto architettonico Michele Perlini, architetto e designer

Luogo Brera Design Week, Milano, 9-14 aprile

Fornitori Lapitec, Apptec e Ceramica Sant’Agostino, Flos e LineaLight, Dornbracht, Agape, Schüco International Italia, Agc Flat Glass Italia, Plh, Ecosteel, Röfix, Hoval, Galante e Geberit.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

22/05/2020

Rispetto della tradizione e innovazione

Sono iniziati a Bolzano i lavori di costruzione dell'albergo La Briosa. Il progetto firmato dagli architetti Felix Perasso e Daniel Tolpeit unisce sapientemente il rispetto delle tradizioni altoatesine e un design innovativo     Tradizione e ...

15/05/2020

Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

La società di investimenti Rastegar Property Company ha annunciato l'intenzione di realizzare a Dallas la parete verde vivente più alta del Nord America sulla facciata di un grattacielo di 26 piani.   a cura di Tommaso ...

05/05/2020

The Rainbow Tree: il grattacielo in legno con la doppia certificazione ambientale

La città di Cebu nelle Filippine ospita uno dei progetti architettonici più innovativi mai realizzati. L’uso combinato del legno con le tecniche di progettazione bioclimatica passiva e con le fonti rinnovabili, riduce la sua impronta di ...

04/05/2020

Rice House: alimentare l’economia circolare con la paglia di riso

Nell’ambito di un incontro virtuale organizzato dall’università di Pavia l’Architetto Tiziana Monterisi ha spiegato i principi che governano Rice House, start up nata dalla ricerca di soluzioni sostenibili e alternative ...

28/04/2020

Le proposte di Rete IRENE per rilanciare la filiera dell’edilizia post coronavirus

Rete IRENE ha avanzato, attraverso la pubblicazione di un Manifesto, 10 proposte concrete e specifiche finalizzate al rilancio della filiera edilizia per il post-emergenza da coronavirus.     La situazione con la quale l’Italia si ...

09/04/2020

Una galleria d’arte che produce energia dalla forza delle onde

La costa di Sochi, in Russia, potrebbe ospitare la Hydroelectric Sculpture Gallery, una galleria d’arte parzialmente sommersa. Oltre ad essere autosufficiente, grazie all’energia prodotta dal moto ondoso soddisferà ...

03/04/2020

Dune House, una casa vacanze nelle dune del Massachusetts

Una casa vacanze scolpita nelle dune di sabbia, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico che conta sulla raccolta e riciclo dell’acqua piovana. Iper sostenibile per invertire il contributo dell’edilizia al cambiamento climatico, ...