IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > L'architettura verde del Bosco Verticale ora è anche social housing

L'architettura verde del Bosco Verticale ora è anche social housing

Sarà realizzata nei Paesi Bassi a Eindhoven la Trudo Vertical Forest, il primo Bosco Verticale in edilizia sociale, firmato da Stefano Boeri Architetti per Trudo.

 

Il primo bosco verticale in social  housing: Trudo Vertical Forest a Eindhoven

@bigpicturevisual

 

L'architettura puà essere bella, sostenibile, ad alta efficienza energetica e rispondere alle sempre più attuali sfide di disagio abitativo delle città. Ce lo dimostra lo Studio Stefano Boeri Architetti che firma la Trudo Vertical Forest, il nuovo Bosco Verticale voluto dal committente Sint-Trudo, che sarà realizzato a Eindhoven, nei Paesi Bassi e che, a differenza dei suoi predecessori di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi, sarà destinato al social housing, grazie all'uso della prefabbricazione e alla razionalizzazione di alcune soluzioni tecniche di facciata, che assicureranno l’ottimizzazione delle risorse.

 

Lo studio continua dopo la recente diffusione di un video/appello per la forestazione urbana ad impegnarsi a fondo nella progettazione di architetture green.


L'edificio a torre, alto 75 metri si svilupperà su 19 piani e ospiterà 125 abitazioni destinate a un’utenza popolare e in particolare a giovani coppie, in appartamenti di circa 50 mq, con affitto calmierato, in cui i balconi saranno personalizzati e arricchiti dalla presenza di centinaia di alberi e piante delle specie più varie.

Pianta appartamento Trudo Vertical Forest a Eindhoven

@bigpicturevisual

 

 

Un aiuto per l'ambiente dunque, commenta Stefano Boeri, ma anche una concreta risposta per migliorare le condizioni di vita dei cittadini meno abbienti.

Cesa Bianchi, Project Director di Stefano Boeri Architetti spiega che la Trudo Vertical Forest fissa nuovi standard abitativi, considerando che gli appartamenti di meno di 50 mq disporranno di 1 albero, 20 cespugli e più di 4 mq di terrazzo. 

 

 Trudo Vertical Forest sarà un grattacielo di 75 metri a Eindhoven

@bigpicturevisual

 

Gli alberi e le piante diventano parte essenziale dell'architettura in tutti i progetti del Bosco Verticale e non sono solo un elemento decorativo, nel complesso la Torre ad Eindhoven ospiterà sulle facciate 125 alberi e 5.200 tra arbusti e piante, con più di 70 diverse specie vegetali capaci di contrastare l’inquinamento atmosferico, grazie alla capacità degli alberi di assorbire oltre 50 tonnellate di anidride carbonica ogni anno. 

Il Bosco Verticale creerà all’interno dell’ambiente metropolitano un habitat verde per lo sviluppo della biodiversità, un vero e proprio ecosistema.

Per la progettazione della componente vegetale della Trudo Vertical Forest, lo Studio Laura Gatti, diretto dall’agronoma Laura Gatti lavorerà in sinergia con DuPré Groenprojecten di Helmond e il vivaio Van den Berk di Sint-Oedenrode.

 Pianta appartamento Trudo Vertical Forest a Eindhoven

@bigpicturevisual

 

 

Scheda Progetto:
Stefano Boeri Architetti
Luogo: Strijp-S, Eindhoven, Netherlands
Anno: 2017
Cliente: Sint Trudo
Tipologia: Residenziale, edilizia sociale
Commissione: Concept design

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/11/2018

La rinascita di Chernobyl: da nucleare, ad energia solare

A più di 30 anni dal disastro nucleare della centrale di Chernobyl, un impianto fotovoltaico da 1MW ha iniziato a produrre energia pulita che soddisfa il fabbisogno energetico di 2 mila abitazioni. Una rinascita per tutta la zona della vecchia ...

09/11/2018

Progetto di riqualificazione di un condominio con criteri di sostenibilità certificata

Da un iniziale problema di ammaloramento della facciata di un edificio con il distacco di alcune piastrelle, alla diagnosi energetica, alla riqualificazione efficiente dell’immobile, nel rispetto del progetto originario. L’intervento di ...

30/10/2018

La metamorfosi dell’Hotel des Postes: da palazzo storico ad edificio zero emissioni

Trasformare un vecchio edificio storico, punto di riferimento della città, in un’icona moderna dell’ecologia, senza rinunciare ai suoi preziosi elementi architettonici. Così l’Hotel des Postes cambia la sua pelle.   a ...

25/10/2018

Biosphera Equilibrium, rigenerare mente e corpo nel rispetto dell'ambiente

Un’abitazione energeticamente autosufficiente, flessibile, mobile, in grado di adattarsi ai diversi contesti climatici e di assicurare il miglior benessere psico fisico, nel rispetto dell’ambiente.     Questa è in due parole ...

18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...