IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Anche la Cina avrà il suo Bosco Verticale

Anche la Cina avrà il suo Bosco Verticale

Realizzate da Stefano Boeri le due torri assicureranno la riduzione ogni anno di 25 tonnellate di emissioni di CO2 e produrranno circa 60 kg di ossigeno al giorno

 

 

Stefano Boeri Architetti firma il primo Bosco Verticale realizzato in Asia, sul modello del famossissimo progetto di Milano, divenuto un vero e proprio simbolo della riquialificazione della zona di porta Nuova e che ha vinto nel 2015 Best Tall Building Awards per l'Europa.

 

I lavori del Nanjiing Vertical Forest dovrebbero terminare nel 2018, si tratta del terzo prototipo, dopo Milano e Losanna, che Stefano Boeri Architetti sta realizzando di un progetto sulla demineralizzazione e forestazione urbana.  

 

Il Nanjing Vertical Forest, promosso dal Nanjing Yang Zi State-owned National Investment Group Co.ltd, prevede la realizzazione di due torri che sorgeranno nel Distretto Nanjing Pukou, zona che sta vivendo un importante processo di crescita e modernizzazione.

 

Le due torri, come nel caso del “fratello maggiore “ di Milano, sono caratterizzate dall'alternarsi di balconi e vasche verdi, in grado di creare un’interfaccia attiva con l’ambiente che circonda gli edifici e un microclima che migliora l’ecosistema urbano.

Le facciate viventi ospiteranno 600 alberi di grandi dimensioni, 500 alberi di taglio medio, per un totale di 1100 alberi di 23 specie autoctone e più di  2500 arbusti e piante a caduta, su una superficie totale di 6.000 mq.

 

 

Si tratta di una vera foresta verticale in grado di recuperare e produrre energia e che aiuterà a rigenerare la biodiversità locale, riducendo le emissioni di CO2 di circa 25 tonnellate ogni anno e prodcendo circa 60 kg di ossigeno al giorno.
 
La prima torre, alta 200 metri e coronata in cima da una lanterna verde, sarà adibita ad uffici - dall'ottavo al trentacinquesimo piano - e ospiterà un museo, una green architecture school e un rooftop club privato.

La seconda torre di 108 metri comprenderà un hotel della catena Hyatt con 247 camere di diverso taglio (da 35 mq a 150 mq) e una piscina all'ultimo piano. Il basamento, alto 20 metri, ospiterà funzioni commerciali, ricreative ed educative, tra cui negozi multi-brand, un food market, ristoranti, conference hall e spazi per mostre.

 


Scheda Progetto

Progetto: Nanjing Vertical Forest
Luogo: Nanjing, Cina
Dati: A1 torre 56.211.1 mq
A2 torre 23.233.8 mq
Basamento: 36.137.7 mq
Anno: 2016-2018
Programma: uffici e hotel (torri), centro commerciale (basamento)

Credits:
Stefano Boeri Architetti

Partner: Stefano Boeri, Yibo Xu
Project Leader: Pietro Chiodi
Design Leader: Carolina Boccella, Bao Yinxin
Design Team: Giulia Chiatante, Agostino Bucci, Mario Tang Shilong
Plantation Consultant: Laura Gatti, SLG 
Structural Consultant: Luca Buzzoni, ARUP (Italia) 
Investor: Nanjing Yang Zi State-owned Investment Group CO. Ltd
Local Design Institution: Nanjing Yangzi River Urban Architectural Design, Co. Ltd.
Local Nursery: Nanjing ZhongShan Nursery, Co. Ltd

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiter Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...

05/09/2018

Alloggio temporaneo ad energia solare: sostenibilit ambientale e sociale

A Cambridge, un simpatico edificio del XIX secolo, che rischiava di essere demolito, è stato ristrutturato e trasformato in un alloggio alimentato ad energia solare a disposizione delle famiglie più bisognose. Il cuore del progetto? Puntare ...

31/08/2018

In Brasile la sostenibilit entra in classe

A Tocantins, in Brasile, è stata realizzata una scuola che ha previsto l'utilizzo di materiali locali dove la sostenibilità ambientale è al centro di tutto. I bambini apprendono senza perdere il senso di appartenenza alla loro terra e il ...

27/08/2018

National Trade Building ad alta sostenibilit

Il National Trade Building è un progetto ideato dallo Studio Marco Piva per la città di Harbin in Cina. Si tratta di un progetto innovativo poichè ricorre a un sistema modulare, con un disegno di ritmi di facciata che, come una texture, ...