IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Pechino e il suo nuovo aeroporto a forma di stella marina gigante

Pechino e il suo nuovo aeroporto a forma di stella marina gigante

Grande quanto 97 campi di calcio, il Daxing International Airport si estende su 47 km quadrati e diventerà il più grande e affollato aeroporto al mondo. Ispirato ai principi dell’architettura cinese, implementa energia fotovoltaica, geotermica e recupero dell’acqua piovana. Il design compatto, a forma radiale, ricorda una stella marina gigante

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Pechino e il suo nuovo aeroporto a forma di stella marina gigante

 

Indice degli argomenti:

Realizzato per affiancare l’aeroporto della capitale cinese, il nuovo Daxing International Airport diventerà il più grande aeroporto al mondo per estensione e numero di passeggeri. Progettato nel 2014 dall’archistar irachena Zaha Hadid, arriverà a gestire 100 milioni di passeggeri entro il 2040 e più di 4 milioni di tonnellate di merci all’anno.


Facendo eco ai principi dell'architettura tradizionale cinese, l’aeroporto è stato progettato organizzando spazi interconnessi attorno a un cortile centrale” dichiarano dallo studio di architettura. “Il design del terminal guida tutti i passeggeri senza soluzione di continuità attraverso le relative zone di partenza, arrivo o trasferimento verso il grande atrio centrale  - uno spazio di incontro su più livelli nel cuore della struttura”.

 

Daxing Airport a Pechino firmato ZHA, a forma di stella marina gigante

 

Visto dall’alto il nuovo aeroporto appare compatto, basato su un design radiale, con cinque lunghi terminal, che donano alla struttura la forma di una gigantesca stella marina.

Aeroporto di Pechino: design e sostenibilità

Oltre ai terminal per gli aerei, il Daxing International Airport, può contare su un terminal terrestre da 80.000 metri quadri. Grazie alla rete ferroviaria ad alta velocità, sono garantiti i trasporti verso Pechino, il vicino centro portuale di Tianjing di e con tutta la provincia di Hebei.

 

Daxing Airport di Pechino: una delle 8 gigantesche colonne


Al suo interno, otto gigantesche colonne, dalla forma fluida, sostengono il grande spazio centrale. La luce naturale all’interno dell’aeroporto è garantita dalla presenza di una rete di lucernari, uno per ogni colonna. Le ampie campate, di circa 100 metri, garantiscono terminal generosi e spazi pubblici importanti, con un grado elevatissimo di flessibilità, fondamentale per qualsiasi riconfigurazione futura.

 

Daxing Airport di Pechino: una delle 8 gigantesche colonne


La scelta di una configurazione radiale e compatta, consente l’attracco di un gran numero di aeromobili ai terminal, riducendo al minimo la distanza dal centro dell’edificio. Per i passeggeri questo significa semplificare e ridurre al minimo gli spostamenti, rinunciando a treni o navette automatizzate. Secondo i progettisti, il percorso più lungo sino al cancello d’imbarco più distante, prevede meno di otto minuti di camminata.

 

Facili collegamenti interni all'aeroporto Daxing di Pechino

Le scelte sostenibili dell'aeroporto Daxing

Dal punto di vista della sostenibilità, il nuovo aeroporto di Pechino può contare su un generoso impianto fotovoltaico sul tetto in grado di fornire una capacità minimo di energia pari a 10 MW.

 

Il riscaldamento con recupero del calore residuo è supportato da un sistema a pompe di calore geotermiche. Completano la struttura un sistema di raccolta dell’acqua piovana e uno di gestione dell’acqua che attraverso lo stoccaggio naturale, la permeazione e la depurazione naturale, fornisce fino a 2,8 milioni di metri cubi di acqua a zone umide, laghi e corsi d’acqua; fondamentali per prevenire le inondazioni e contrastare l’effetto “isola di calore” sul microclima locale.

 

img by zaha-hadid.com @hufton+crow

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/01/2020

The Orbit, la smart city del futuro che non rinuncia all’ambiente

Immaginate di trasformare una cittadina dai connotati rurali in una città del futuro, che combina fibra ottica, veicoli autonomi e aeroporti per droni, senza perdere la connessione con l’ambiente naturale.   a cura di Tommaso ...

14/01/2020

La più grande parete verde in Europa assorbirà 8t di inquinamento atmosferico

Un albergo a cinque stelle nel cuore di Londra in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico grazie a 3.700 metri quadri di parete verde. Un contributo importante al verde urbano londinese e alla lotta ai cambiamenti climatici.   la ...

10/01/2020

Sky green: il grattacielo faro della sostenibilità di Taiwan

Nel cuore della città di Taichung, il nuovo grattacielo con alberi e piante su ogni livello, vuole diventare il nuovo simbolo di sostenibilità per Taiwan. Esamina il rapporto tra la pianificazione dell'architettura d’interni e ...

08/01/2020

Accumulo a idrogeno: così l’antico maso immagazzina energie rinnovabili

In provincia di Bolzano si sperimenta un sistema di accumulo energetico a idrogeno per fonti rinnovabili per alimentare un maso del Settecento   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli argomenti: Accumulo a idrogeno: il ...

31/12/2019

Eco campus hi-tech ad energia rinnovabile per l'Università di Malaga

Progettato per offrire nuovi spazi pubblici, l'innovativo eco campus ridefinirà il tessuto urbano della città spagnola e rivalorizzerà l’estesa e poco utilizzata area di Louis Pasteur Boulevard. Il progetto è caratterizzato ...

27/12/2019

L’hotel di lusso sul Lago di Como certificato CasaClima

Il Sereno è un hotel a cinque stelle sulle rive del Lago di Como. Oltre ad essere un albergo di lusso, vanta caratteristiche sostenibili di tutto rispetto: materiali naturali di provenienza locale, giardini verticali, illuminazione e ventilazione ...

23/12/2019

Lusso ed ecosostenibilità nel rispetto del paesaggio

Edil Pepe realizza un progetto edilizio che unisce altissime prestazioni energetiche a innovazione, attenzione alla salute ed ecosostenibilità, per garantire il miglior comfort nell’assoluto rispetto del paesaggio dei Sassi di Matera  ...

17/12/2019

Gruppo CAP: inaugurato il cantiere della nuova sede nZEB

I lavori del nuovo headquarter di Gruppo CAP prendono il via. Si è tenuta martedì 10 dicembre l’inaugurazione del cantiere che vedrà sorgere la suggestiva sede a zero emissioni includendo un’opera di riqualificazione che ...