Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La prima concert hall ad energia solare in Repubblica Ceca

La prima concert hall ad energia solare in Repubblica Ceca

Design contemporaneo, acustica curata nei minimi dettagli, 1.300 posti, sistema di raccolta dell’acqua piovana e alimentazione ad energia solare. È la concert hall della città di Ostrava, un nuovo spazio per una delle principali orchestre della Repubblica Ceca, la Janáček Philharmonic Orchestra.

 

a cura della redazione

 

Nella Repubblica Ceca la prima concert hall ad energia solare

 

Un nuovo edificio che richiama la forma di una lacrima, con design moderno, perfettamente integrato con lo stile classico dell'adiacente Centro Culturale di Ostrava.

 

È la nuova concert hall della città di Ostrava, nella Repubblica Ceca, progettata dagli studi Steven Holl Architects e Architecture Acts di New York, vincitori di un concorso internazionale indetto dalla città. I lavori di realizzazione della concert hall dovrebbero iniziare entro il 2022 e terminare entro il 2024.

 

Nella Repubblica Ceca la prima concert hall ad energia solare

 

"La forma liscia e ricoperta di zinco della concert hall contrasta con i materiali utilizzati per gli interni, fatti di cemento e legno d’acero. Lo stile interno e le geometrie utilizzate si rifanno alla teorie del tempo del famoso compositore ceco Leoš Janáček, così come i pannelli acustici”. 

La sala da concerto alimentata dall’energia solare

La nuova concert hall di Ostrava avrà una forma del tutto particolare, allungata, simile ad una lacrima. Realizzata in collaborazione con Nagata Acoustics, l’edificio sarà in grado di ospitare 1.300 posti e sarà dotato di un’acustica perfetta, il luogo ideale per le esibizioni della Janáček Philharmonic Orchestra, la principale orchestra ceca di musica contemporanea.

 

Nella Repubblica Ceca la prima concert hall ad energia solare: la hall

 

Il rumore del traffico urbano viene ridotto al minimo posizionando la sala sul retro dell’edificio, di fronte al parco urbano esistente, mentre un nuovo ingresso sulla strada principale, grazie ad una doppia scalinata, accompagna gli ospiti in una grande hall illuminata dall’alto.

 

Dall’ ingresso principale, il nuovo edificio sembra galleggiare sul Centro Culturale, creando un contrasto drammatico tra vecchio e nuovo. La facciata dell’edificio ha una forma tondeggiante, rivestita in zinco, dotata di un particolare sistema anti-smog in ossido di titanio e punteggiata da finestre con triplo vetro, termicamente isolanti.

 

La prima concert hall ad energia solare in Repubblica Ceca con finestre con triplo vetro, termicamente isolanti.

 

Altro aspetto progettuale da non sottovalutare è l’impatto energetico: per ridurre al minimo il fabbisogno del nuovo edificio, la sala sarà interamente alimentata da pannelli solari installati sul tetto dell’edificio.

 

Un sistema di raccolta di acqua permetterà di intercettare l’acqua piovana dai tetti del Centro Culturale e del nuovo edificio per poi essere trattata e raccolta in un laghetto artificiale posto in un giardino circostante, così da creare un microclima rinfrescante intorno a tutta la struttura.

Nascerà in Repubblica Ceca la prima concert hall ad energia solare

 

img by stevenholl.com/

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

22/05/2020

Rispetto della tradizione e innovazione

Sono iniziati a Bolzano i lavori di costruzione dell'albergo La Briosa. Il progetto firmato dagli architetti Felix Perasso e Daniel Tolpeit unisce sapientemente il rispetto delle tradizioni altoatesine e un design innovativo     Tradizione e ...

21/05/2020

Ecobonus 110%, una buona occasione per il fotovoltaico? Un webinar gratuito

Venerdì 22 maggio MC Energy propone alle ore 15.00 il webinar gratuito "Ecobonus al 110%. E il fotovoltaico?", occasione per approfondire un tema così importante e attuale e l'impatto che la nuova detrazione potrà avere sul ...

15/05/2020

Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

La società di investimenti Rastegar Property Company ha annunciato l'intenzione di realizzare a Dallas la parete verde vivente più alta del Nord America sulla facciata di un grattacielo di 26 piani.   a cura di Tommaso ...

05/05/2020

The Rainbow Tree: il grattacielo in legno con la doppia certificazione ambientale

La città di Cebu nelle Filippine ospita uno dei progetti architettonici più innovativi mai realizzati. L’uso combinato del legno con le tecniche di progettazione bioclimatica passiva e con le fonti rinnovabili, riduce la sua impronta di ...

04/05/2020

Rice House: alimentare l’economia circolare con la paglia di riso

Nell’ambito di un incontro virtuale organizzato dall’università di Pavia l’Architetto Tiziana Monterisi ha spiegato i principi che governano Rice House, start up nata dalla ricerca di soluzioni sostenibili e alternative ...

30/04/2020

Fotovoltaico ed eolico: ecco le nuove fonti di energia più economiche

Secondo BloombergNEF, fotovoltaico ed eolico onshore sono le fonti più economiche per almeno due terzi della popolazione mondiale. Bene anche l’energy storage   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

28/04/2020

Le proposte di Rete IRENE per rilanciare la filiera dell’edilizia post coronavirus

Rete IRENE ha avanzato, attraverso la pubblicazione di un Manifesto, 10 proposte concrete e specifiche finalizzate al rilancio della filiera edilizia per il post-emergenza da coronavirus.     La situazione con la quale l’Italia si ...