Advertisement

Previsto un boom nell’installazione di sistemi di accumulo

Bloomberg New Energy Finance ha pubblicato uno Studio con le stime di crescita per il settore dei sistemi di accumulo, che superano le migliori previsioni

Previsto un boom nell'installazione di sistemi di accumulo

Al rialzo rispetto a un anno fa le nuove stime pubblicate da BNEF – Bloomberg New Energy Finance relative al settore storage che, si legge nel documento pubblicato dalla società di ricerca, attirerà investimenti pari a 1.200 miliardi di dollari da qui al 2040.

Inoltre secondo le ultime previsioni, il costo delle batterie è destinato a determinare un boom nell’installazione di sistemi di accumulo entro 2040, il mercato globale dello stoccaggio di energia crescerà infatti fino a raggiungere un totale di 942GW/2, 857GWh.

Tra il 2018 e il 2030 il costo delle batterie agli ioni di litio diminuirà di un ulteriore 52% oltre il forte calo che si è registrato negli ultimi 10 anni, trasformando la convenienza economica del loro utilizzo sia nel settore automobilistico che in quello elettrico.

Tra le ragioni che spingeranno la crescita del mercato a livello globale delle batterie vanno citate secondo Yayoi Sekine, analista per l’accumulo di energia per BloombergNEF e co-autore del rapporto, la riduzione più rapida del previsto dei costi del sistema di stoccaggio, e una maggiore attenzione sulle possibilità di accesso all’energia nelle regioni remote.

Logan Goldie-Scot, responsabile del settore dell’accumulo di energia presso BNEF, ha sottolineato che “nel 2040 l’accumulo energetico crescerà fino a raggiungere il 7% della potenza totale installata a livello globale nel 2040”.

Grazie allo sviluppo del mercato, in un primo tempo soprattutto nei sistemi di taglia grande e dal 2035 anche in quelli residenziali e commerciali, diminuiranno i costi dell’elettricità, aumenterà l’immagazzinamento della produzione solare in eccesso sul tetto, migliorerà la qualità e l’affidabilità dell’energia elettrica.

Cina, Stati Uniti, India, Giappone, Giappone, Germania, Francia, Australia, Corea del Sud e Regno Unito saranno i paesi leader che, nel complesso, rappresenteranno i due terzi della capacità installata entro il 2040.

Nel breve termine, la Corea del Sud dominerà il mercato, gli Stati Uniti prenderanno il sopravvento all’inizio del 2020, ma saranno superati dalla Cina nel 2020 che rimarrà saldamente in testa fino al 2040.

In quali mercati cresceranno maggiormente i sistemi di accumulo entro il 2040

Interessante la crescita prevista nei paesi in via di sviluppo, a partire dall’Africa, perché è probabile che le utilities “riconoscano che i sistemi ad isola che combinano energia solare, diesel e batterie sono più economici nei siti lontani rispetto a un’estensione della rete principale o a un generatore esclusivamente fossile”.

La domada di sistemi di accumulo stazionario rappresenterà a livello globale nel 2040 solo il 7% della domanda totale che sarà dominata dal mercato dei veicoli elettrici.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Storage - Sistemi di accumulo

Le ultime notizie sull’argomento