Smart Student Unit: la Tiny house in legno da 10 mq

Lo studio svedese Tengbom progetta e realizza Smart Student Unit, una tiny house per studenti, interamente in legno e tutto il necessario per vivere, in soli 10 mq di spazio.

A cura di:

Smart Student Unit: la Tiny house in legno da 10 mq

Indice degli argomenti:

Nasce in Svezia, dalla collaborazione tra lo studio di Architettura Tengbom e gli studenti dell’Università di Lund, un modulo abitativo per studenti: piccolo ma innovativo, ecologico e funzionale, grazioso e compatto.

In soli 10 mq di spazio, la piccola casa ha tutto il necessario per vivere: cucina, bagno, un tavolo, una serie di ripiani e mensole che all’occorrenza funzionano da gradini di accesso ad un letto posto su un piccolo soppalco.

È ecofriendly ed economica. Come una conchiglia modellata dal mare e dal vento e, trascinata dalla marea sulla battigia, s’erge a piccolo rifugio prodotto dalla natura.

Smart Student Unit (o Bokompakt) è una piccola casa organica, dalle linee morbide e sinuose: porte e finestre e arredi sono lavorati con tagli e fresature curve: forme fluide che evocano atmosfere fiabesche (sulle orme di Guastalla) generate da un naturale processo creativo. Il legno nella sua conformazione a pannelli massicci in xlam, è svuotato e modellato a contenere elementi funzionali di uso domestico. La cura dei dettagli è impressionante.

Una Tiny House essenziale che non rinuncia all’estetica

Il progetto nasce dall’esigenza di donare spazi abitativi agli studenti dell’università di Lund. Uno spazio minimo, secondo l’insegnamento di Le Corbusier (Le Cabanon), con tutto il necessario per vivere, senza superfluità.

Uno spazio frugale, essenziale, economico e con la manutenzione ridotta al minimo, per permettere allo studente di concentrarsi sulle proprie attività, sul proprio studio. La Tiny House nasce un modulo abitativo mobile, aggregabile secondo necessità e completamente personalizzabile. Senza rinunciare alla bellezza ed al comfort.

Smart Student Unit: la Tiny house in legno da 10 mq

In pianta, l’edificio ha un’impronta di 4,20 x 2,85 metri, per uno spazio abitabile netto di 10 metri quadrati, e tutto il necessario per vivere: cucina, bagno, zona studio e perfino un’amaca al piano terra. Delle scale in legno che fuoriescono dalla parete perimetrale, e fungono anche da libreria, conducono nella camera sul soppalco.

Tini House Smart Student Unit, pianta
Pianta

Ogni elemento è progettato nei minimi dettagli e sfruttato al massimo delle potenzialità intrinseche del materiale, in perfetto stile “existential minimum” secondo i dettami della dottrina lecorbusiana.

Design e Materiali

Tutto è costruito in legno, pannelli di tavole a strati incrociati o X-lam (Cross-lam o CLT). I pannelli sono studiati nei minimi dettagli, allo scopo di minimizzare gli sprechi del materiale.

Gli scavi per realizzare porta e finestre sono infatti riutilizzati tutti nella costruzione: il ritaglio della porta è riusato per creare la porta vera e propria di accesso all’abitazione, mentre quelli delle finestre sono usati all’interno per le mensole ed i gradini del soppalco. Anche il piano della cucina, così come il tavolo da cucina pieghevole a scomparsa, le mensole il solaio del soppalco, sono in xlam. Due finestre al piano terra possono essere ripiegate per essere utilizzate come tavolo da pranzo e scrivania. Sotto l’area soppalcata c’è un’amaca.

Smart Student Unit, interno
Interno della Tiny House

Poiché questo è un materiale abbastanza nuovo sul mercato svedese, volevamo mostrare le qualità, come le possibilità di realizzare forme non rettangolari“, ha detto Linda Camara di Tengbom Architects. “È più facile fare angoli arrotondati che taglienti a 90 gradi“.

L’innovazione infatti, oltre che nell’uso del legno a 360 gradi, risiede nel modo in cui lo stesso è lavorato: i pannelli in legno lamellare a strati incrociati sono trattati secondo forme organiche. All’interno le linee morbide e irregolari dei pannelli e la scelta del legno lasciato a vista, trasmettono sensazioni di morbidezza e calore, comfort e benessere. Forme curve e sinuose. Poesia applicata all’architettura.

Ecologica

Smart Student Unit è costruita in Cross Laminated Timber o CLT, con legno di provenienza locale, a km 0. Una casa a basso impatto ambientale, ecologica e sostenibile.

Il legno è ovunque, dall’esterno come struttura portante, fino a definire gli spazi interni e i vari accessori dell’abitazione. Questo permette di avere, oltre ad un elevato valore ecologico, di abbattere i costi ed i tempi di lavorazione del modulo abitativo.

Attraverso un layout efficiente e l’uso di legno lamellare come materiale da costruzione, l’affitto è ridotto del 50% e anche l’impatto ecologico e l’impronta di carbonio sono significativamente ridotti“, ha affermato Camara.

Tiny House Smart Student Unit, interno

Inoltre, la cura dei dettagli in ogni fase della progettazione ha permesso di annullare gli scarti del materiale provenienti dalle lavorazioni con le macchine a controllo numerico. Ogni pezzo è stato recuperato e riutilizzato nell’edificio, permettendo un abbattimento dei costi e dell’impatto ambientale.

Economica

Questa microarchitettura consente agli studenti di pagare solo 2.500 corone svedesi al mese (circa 282 euro), riducendo l’affitto del 50%. Anche l’impatto ecologico e l’impronta di carbonio sono significativamente ridotti. L’unità Smart Student è realizzata in legno locale svedese e assemblata in loco, riducendo i tempi di costruzione.

Tiny House Smart Student Unit, interno

L’unità è costruita in legno lamellare a strati incrociati, segato e sagomato dalla ditta Martinsons e montato sul posto dall’impresa di costruzioni svedese Ulestedt.

Fotografo: Bertil Hertzberg

Tema Tecnico

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto