Quanto risparmierebbe Palazzo Chigi con il fotovoltaico sul tetto

Otovo Italia

55.000 euro di bolletta risparmiati in un anno e 53 tonnellate di CO2: gli esperti di Otovo fanno i conti in tasca a Palazzo Chigi

Ipotetico impianto fotovoltaico installato sulla falda sud di Palazzo Chigi
Ipotetico impianto fotovoltaico installato sulla falda sud di Palazzo Chigi

Proprio mentre il nuovo Governo sta valutando le misure per contrastare il caro energia, il marketplace Otovo, specializzato nella vendita di pannelli fotovoltaici in ambito residenziale, ha fatto una stima concreta dei benefici delle rinnovabili, prendendo come esempio il Piano Nobile di Palazzo Chigi.

Per avere un’idea di quale sarebbe l’impatto delle rinnovabili sui consumi degli uffici pubblici, basti pensare che  solamente il Piano Nobile dell’edificio, con una superficie di circa 3.800 mq, può consumare ben 250.000 MW all’anno per riscaldamento e raffreddamento. Gli esperti hanno quindi stimato una bolletta annua che può arrivare fino a 100.000 euro, considerando solo i costi energetici. 

Pannelli fotovoltaici a Palazzo Chigi, i vantaggi economici

I vantaggi dell’installazione di pannelli solari sul tetto del Piano Nobile di Palazzo Chigi sono calcolati seguendo due ipotesi. Nel primo caso, con un impianto fotovoltaico da 80 kWp senza batteria, il Piano Nobile potrebbe raggiungere una percentuale di autoconsumo di circa il 50%. I costi della bolletta annuale passerebbero così da 100.000€ a 80.000€ euro, con circa 20.000€ risparmiati. Se, invece, nel secondo caso, si facesse uso anche del Ritiro Dedicato, cioè la vendita dell’energia prodotta in eccesso e reimmessa in rete, si arriverebbe a risparmiare altri 1.500€.

Optando per un impianto fotovoltaico da 80 kWp con batteria la percentuale di autoconsumo arriverebbe al 90%, e di conseguenza il risparmio stimato sarebbe di oltre 55.000€. La batteria permetterebbe infatti di immagazzinare l’energia da utilizzare nei momenti della giornata in cui non viene prodotta.

I vantaggi ambientali

I benefici non sarebbero solo di tipo economico, ma anche ambientale. Secondo Otovo, installando una delle due soluzioni proposte, Palazzo Chigi potrebbe risparmiare l’emissione di circa 53 tonnellate di CO2 ogni anno. Questi numeri fanno riflettere sui costi energetici pubblici e, come ha sottolineato Fabio Stefanini, Managing Director di Otovo Italia, Austria e Svizzera, se da un lato cresce la consapevolezza di dover cambiare le abitudini quotidiane, dall’altro ci si aspetta anche un cambio di rotta da parte delle istituzioni.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Articoli

Le ultime notizie sull’argomento


Articolo realizzato in collaborazione con...