Advertisement

Sossusvlei lodge: l’hotel sostenibile nel cuore del deserto africano

Un hotel di lusso, immerso in un oceano di dune, affioramenti rocciosi e pianure di ghiaia che promette, oltre a paesaggi mozzafiato, di ridurre al minimo l’impatto antropico su un ecosistema delicato come il deserto

la redazione

Sossusvlei lodge: l’hotel sostenibile nel cuore del deserto africano

Indice degli argomenti:

Situato all’interno della Beyond Sossusvlei Private Desert Reserve, una vasta area nel profondo Namib, il deserto vivente più antico del mondo, il Sossusvlei Lodge, è l’hotel di lusso progettato dallo studio di architettura Fox Browne Creative in collaborazione con l’architetto Jack Alexander.

Il lodge è immerso in un contesto di totale tranquillità dove straordinari giochi di luce, rendono questa zona uno dei paesaggi più avvincenti dell’Africa. 

Un paesaggio mozzafiato che invita alla riconnessione con se stessi e la natura. Il team di progettisti ha voluto realizzare un edificio dall’architettura contemporanea, che abbraccia la topografia e i colori naturali del deserto, rielaborando in maniera intelligente una struttura preesistente risalente agli anni ’90.

Sossusvlei lodge: l’hotel sostenibile nel cuore del deserto africano

“Siamo immensamente orgogliosi di ciò che abbiamo realizzato come squadra che offre un’esperienza lussuosa agli ospiti, riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente estremamente, sensibile e naturale” dichiara Debra Fox, co-fondatrice e proprietaria di Fox Browne creative.

Un’esperienza unica in armonia con l’ambiente

L’ambizione dei progettisti era raggiungere tre obiettivi: offrire al visitatore la possibilità di vivere un’esperienza unica nel deserto; progettare una struttura in armonia con l’ambiente naturale e ridurre al minimo l’impatto antropico su questo ecosistema particolarmente delicato. 

l’hotel sostenibile nel cuore del deserto africano, fotovoltaico su tetto

I tre obiettivi sono stati raggiunti attraverso la realizzazione di una struttura moderna, con l’utilizzo di materiali naturali e un senso di lusso ispirato al deserto, ma che conserva alcuni aspetti degli edifici degli anni ’90.

L’Eco hotel sostenibile e i suoi interni

Sostenibilità e lusso vanno di pari passo nel Sossusvlei Lodge. L’architettura segue le forme del paesaggio circostante, prevedendo una serie di linee geometriche realizzate in vetro, roccia e acciaio, in contrasto con le curve sinuose delle colline e delle dune di sabbia circostanti.

I pannelli solari installati sui tetti consentono di sfruttare al massimo il sole per produrre energia, garantendo la completa autonomia energetica.

Per ridurre al minimo l’impatto del lodge sull’ambiente, l’energia generata dai pannelli fotovoltaici viene utilizzata per alimentare i diversi sistemi di condizionamento e di riciclo dell’acqua.

Internamente l’hotel di lusso è composto da dieci suite in pietra e vetro finemente arredate, disposte lungo la scarpata del deserto. Ogni suite è climatizzata, dispone di una veranda ombreggiata, piscina privata, soggiorno con camino e un grande lucernario a scomparsa sopra il letto.

Sossusvlei lodge: l’hotel sostenibile nel cuore del deserto africano con piscine private

Anche la palette di colori scelta per gli interni, si ispira alle sfumature di colore del paesaggio naturale in cui è immersa la struttura. Completano l’arredo un bagno privato con doccia a pioggia e rivestimento in vetro con una vista di 180° sul deserto.

Gli interni del Sossusvlei lodge dai colori naturali

I servizi del lodge includono anche un bar nella zona centrale, un confortevole salotto, una cantina, una cucina interattiva, una piscina a sfioro, numerosi spazi ​​ombreggiati, una palestra con vista orientata verso l’alba e un centro benessere rivolto al tramonto.

img by foxbrowne.com 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento