Cosa sapere quando si compra una casa in legno

La casa prefabbricata in legno è una soluzione alternativa alla costruzione di un edificio tradizionale in mattoni e cemento, che unisce risparmio energetico, comfort abitativo, ottime prestazioni sismiche, salubrità e design. Ecco le informazioni principali per l’acquisto.

A cura di:

Casa in legno prefabbricata, vantaggi

Indice degli argomenti:

Una casa in legno prefabbricata è una soluzione sostenibile e contemporanea, che si presenta come un’ottima alternativa alle costruzioni più tradizionali. I vantaggi delle case in legno sono diversi e negli ultimi anni la platea degli interessati a questo tipo di acquisto è molto cresciuta. Del resto, questa tipologia di abitazione ha ottime prestazioni sismiche, assicura elevati livelli di comfort interno, salubrità e risparmio energetico. Conoscere i vantaggi offerti da una casa in legno, però, non l’unica cosa che serve sapere per procedere con un acquisto consapevole.

Casa in legno: i diversi metodi costruttivi

Una casa in legno può essere realizzata secondo differenti tecnologie, definite sulla base della tipologia di struttura portante usata per costruire l’edificio.

Una prima soluzione riguarda l’uso della classica (e antica) tecnica a travi e pilastri, con tamponamenti leggeri. Le luci e il dimensionamento degli elementi portanti dipendono dal singolo progetto, assicurando anche molta flessibilità.

Richiama la tradizione, in questo caso delle case in legno, anche il sistema Blockhaus, che prevede la sovrapposizione di elementi in legno fino a costituire l’intera parete.

Case in legno, sistema costruttivo Blockhaus
Sistema Blockhaus – img by pixabay

Oggi non si usano i tronchi, ma degli elementi sagomati, che agli angoli si chiudono mediante la tecnica dell’incastro.

La Blockhaus Rubner è realizzata con listoni in abete rosso
La Blockhaus Rubner è realizzata con listoni in abete rosso, sovrapposti uno sull’altro e giuntati a pettine sugli angoli. Il sistema costruttivo non prevede l’uso di elementi di collegamento metallici e vanta ottimi requisiti in termini sostenibilità ambientale e isolamento termico. L’isolamento costituito da fibra di legno a bassa densità viene applicato all’interno e la parete interna viene rivestita con lastre di supporto in legno o intonaco

Per la prefabbricazione si opta molto spesso per la tecnica Platform frame, derivante proprio dagli edifici a travi e pilastri. La differenza principale risiede nel fatto che è la parete ad essere portante, in quanto ogni setto è composto da più travetti intelaiati di uguale forma e distanziati ad un passo costante.

Case in legno, Sistema costruttivo Platform frame
Sistema Platform frame

È una tecnica nata in America proprio per assicurare leggerezza della costruzione e velocità di costruzione. Le pareti possono essere preassemblate e trasportate, talvolta anche includendo lo strato isolante e gli infissi.

Di più recente introduzione, invece, è il sistema Xlam, composto da pannelli multistrato in legno portanti, realizzati in fabbrica e montati sul posto. Anche questa tecnica si presta molto alla prefabbricazione, in quanto pareti e solai sono sagomati su misura e trasportati “interi” fino in cantiere, dove devono solo essere assemblati.

 Case in legno: pannelli X-LAM DOLOMITI
Per i due campus universitari australiani, Monash University e La Trobe University, sono stati utilizzati i pannelli X-LAM DOLOMITI.

Nel sistema costruttivo a telaio si realizzano le pareti partendo da una struttura portante, nella parte interna viene poi inserito del materiale isolante. Vanta ottime caratteristiche in termini di leggerezza, versatilità, efficienza e durabilità.

Linea di case in legno Family di Vario Haus
Linea di case in legno Family di Vario Haus realizzata con sistema a telaio. Grazie allo strumento Roomle si può modificare la pianta della casa, arredarla e visualizzare i risultati in 3D.

La tipologia di tecnica costruttiva, che influenza anche la quantità e la tipologia di materiale utilizzato, può incidere anche sui costi di realizzazione.

Richiedere un preventivo per una casa in legno: verificare cosa non è incluso

Anche se la maggior parte dei costruttori di case in legno offre la possibilità di personalizzare il progetto, generalmente sono già predisposti dei cataloghi. È in ogni caso necessario richiedere un preventivo completo di quanto offerto, così da individuare eventuali spese non incluse e da sostenere.

Un classico esempio è la platea di fondazione, che in molti casi non viene realizzata dal produttore della casa in legno prefabbricata, ma da un’impresa esterna. Proprio per questo è possibile affidare i lavori ad un’azienda che si conosce o a chi propone il miglior preventivo. Il costo delle fondazioni è differente a seconda della tecnologia scelta e della superficie dell’edificio da realizzare, ma indicativamente si parte dai 120-150 euro al metro quadro.

Preventivo casa in legno: cosa non è incluso

A questa spesa va sicuramente aggiunta quella relativa all’acquisto del lotto su cui si desidera costruire l’edificio e, generalmente, l’IVA ed eventuali altre tasse o oneri di urbanizzazione. A seconda dei casi, inoltre, possono essere previste alcune ulteriori spese, ma sempre da valutare una volta ottenuto un preventivo dettagliato.

Ad esempio, è bene assicurarsi se siano inclusi per intero trasporto, montaggio, progettazione, installazione di eventuali impianti, smaltimento materiali da cantiere e gestione del cantiere (sicurezza inclusa).

Casa al grezzo o casa “chiavi in mano”?

Questa è un’importante scelta da fare quando si vuole valutare l’acquisto di una casa prefabbricata in legno, in quanto i produttori offrono generalmente diversi “livelli” di finitura tra cui scegliere.

Nel caso di una casa al grezzo, dal preventivo e dai lavori eseguiti dall’impresa produttrice sono escluse tutte le finiture, ma anche la parte impiantistica. La scelta di chi dovrà eseguire i lavori restanti spetta al committente, che potrà richiedere differenti preventivi e coinvolgere le maestranze che più ritiene opportuno.

Nel caso di un preventivo per una casa “chiavi in mano”, invece, generalmente sono inclusi tutti i lavori necessari ad ultimare l’edificio, comprese finiture, infissi, sistemi oscuranti, impianti elettrici ed idricosanitari, sanitari e citofonia. Il consiglio, anche in questo caso, è quello di richiedere sempre entrambi i preventivi e fare una valutazione sulla base delle caratteristiche offerte per materiali e prodotti non inclusi nel grezzo, eventualmente confrontandoli con quanto si potrebbe fare rivolgendosi ad altri per “ultimare” l’edificio.

Case prefabbricate in legno Kampa
Kampa con i progetti CasaZero offre un pacchetto chiavi in mano, permettendo di scegliere tra un’offerta molto ampia di prodotti, materiali e finiture di alta gamma. Le case Kampa, realizzate con l’innovativo sistema parete MultiTec, sono altamente sostenibili, consumano meno energia di quanta ne producono e rispettano le normative europee per le nuove costruzioni.

Permessi per costruire una casa in legno

Come per gli edifici tradizionali, anche per le case in legno è necessario richiedere al Comune di riferimento un Permesso di costruire, obbligatorio per tutte le opere non temporanee e removibili. Si tratta di un obbligo normativo, il cui mancato rispetto comporta non solo sanzioni, ma anche la possibile demolizione dell’opera costruita.

Permessi per costruire una casa in legno

A seconda dei casi, poi il Permesso di costruire sarà per una nuova costruzione o per un’opera di ristrutturazione edilizia, ad esempio nel caso si decidesse di demolire un edificio esistente e ricostruire in sostituzione una casa in legno prefabbricata. In ogni caso, è un tecnico abilitato che si deve occupare della stesura e della gestione della pratica, che in molti casi rende disponibile la stessa impresa produttrice.

Manutenzione e garanzia

Come gli edifici tradizionali, anche le case in legno prefabbricate richiedono interventi di manutenzione periodica nel corso del tempo. Però, anche se in molti ancora dubitano del valore di questa tipologia di edifici, le case in legno sono molto durevoli e resistenti nel tempo, purché progettate e costruite in modo adeguato. Proprio questo è il motivo per cui molto spesso gli edifici prefabbricati in legno hanno un tempo di garanzia più lungo rispetto a quelli tradizionali, per i quali la normativa prevede 10 anni. Le case in legno prefabbricate, infatti, spesso sono in garanzia anche per 20 o 30 anni.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento



Tema Tecnico


Articolo realizzato in collaborazione con...

KAMPA

KAMPA è un’azienda impegnata nella realizzazione di case prefabbricate in legno, sostenibili ed efficienti dal punto ...

VARIO HAUS Italia

Vario Haus costruisce case in legno prefabbricate da oltre 30 anni e, grazie all’esperienza acquisita, interpreta ...

Le ultime notizie sull’argomento