IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Reinventing Cities a Madrid

Reinventing Cities a Madrid

Dopo Parigi, ecco i quattro progetti per Madrid recentemente premiati dal bando promosso da C40: Tercer sonido a Villaverde, Campus for Living Cities a Vallecas, Urban Battery a Vicálvaro e, infine, Mercado de Orcasur, nell’omonimo quartiere. Non solo edifici a zero emissioni che producono energia, ma realizzazioni per produzioni ecologiche dal forte contenuto occupazionale, culturale e sociale

A cura di: Pietro Mezzi

Reinventing cities Madrid: Lo studentato Campus for Living Cities a Vallecas

Lo studentato Campus for Living Cities a Vallecas, Madrid

 

 Indice degli argomenti:

Prosegue il nostro tour nelle città vincitrici del bando internazionale Reiventing  Cities promosso da C40. Dopo Parigi è la volta di Madrid, che ha visti premiati ben quattro progetti, che, come prevede il bando, diventeranno a breve realtà. Quattro esempi innovativi a zero emissioni di carbonio e di rigenerazione urbana di aree e immobili dismessi.

 

Per Madrid sono stati premiati Tercer Sonido nel quartiere di Villaverde, Campus for Living Cities a Vallecas, Urban Battery aVicálvaro e, infine, Mercado de Orcasur, nell’omonimo quartiere madrileno. 

Tercer Sonido

Il primo, Tercer Sonido, verrà realizzato su un’area inedificata di poco più di tremila metri quadrati posta a sud della capitale, tra la zona residenziale di Villaverde Alto e Villaverde Industriale Estate, non distante dalle stazioni metropolitana e ferroviaria.

 

Reinventing Cities: Le residenze di Tercer Sonido nella zona di Villaverde a Madrid

Le residenze di Tercer Sonido nella zona di Villaverde a Madrid (©Laboratorio Sur)

 

L’obiettivo del progetto è riconnettere le aree residenziali e industriali del quartiere. Più in generale, con questo intervento si vogliono introdurre nuove attività economiche che contribuiranno alla rigenerazione produttiva del distretto di Villaverde.

 

Secondo le intenzioni, sarà un luogo di convivenza, formazione e trasmissione della conoscenza, in cui disporre di attività attrattive per giovani studenti (residenze, uno spazio musicale, sale prove, aree per lo sport), oltre a servizi per i lavoratori delle aree industriali limitrofe (mensa, servizi di ristorazione, negozi). Il progetto prevede anche la realizzazione di un distretto di agroecologia per l’autoproduzione locale.

 

Reinventing Cities a Madrid, progetto Tercer sonido a Villaverde

La zona comune di Tercer Sonido nella zona di Villaverde a Madrid (©Laboratorio Sur)

 

L’edificio è progettato secondo i principi bioclimatici, sarà dotato di impianto solare fotovoltaico, con autoproduzione di energia; il 95% dei materiali da costruzione potranno essere riutilizzati per altri scopi alla fine del ciclo di vita dell’edificio, mentre il 45% della superficie dell’area sarà destinato a verde.

 

Il progetto, che verrà sviluppato da Gsa, Global Student Accomodation, è frutto del lavoro di progettazione dello studio Sensual City in collaborazione con Laboratorio de Cuidados Urbanos, Bardajì Asociados, Estudio Periferia e, in qualità di esperti ambientali, da Zero-Consulting ed Ecooo.

 

Reinventing Cities a Madrid, progetto Tercer sonido a Villaverde

Il progetto Tercer Sonido nella zona di Villaverde a Madrid (©Laboratorio Sur)

Campus for Living Cities

Il secondo progetto, Campus for Living Cities, porta la firma dello studio Ambitare Architectural Strategies ed è frutto dell’iniziativa di Fegaunion/Unexum. 

 

Intende rafforzare il campus sud del Politecnico di Madrid a Vallecas, per farne un centro di ricerca per l’ecologia urbana, la conservazione della biodiversità e l’innovazione tecnologica nei campi dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. Il Campus, collocato in una vasta area verde su di una superficie di oltre tre ettari, intende migliorare la vita di ricercatori e studenti superando l’attuale situazione di isolamento che lo vede confinato tra aree industriali dismesse, per collegarlo con il vicino quartiere residenziale di Villa de Vallecas.

 

Reinventing Cities: Vista generale del complesso Campus for Living Cities a Vallecas, Madrid

Vista generale del complesso Campus for Living Cities a Vallecas, Madrid

 

Sarà un complesso a emissioni zero, dotato di anfiteatro, progettato per diventare un punto d’incontro sociale. L’elemento centrale del progetto è la residenza studentesca: l’Arboleda (il centro di ricerche realizzato una ventina di anni fa, in buono stato di efficienza, ma sottoutilizzato) e l’Impact Hub saranno i nodi di collegamento tra l’attività di ricerca e gli spazi dedicati all’insegnamento. L’obiettivo è anche mettere in collegamento le attività di questo campus con quelle dell’analogo sito collocato a nord della capitale.

Urban Battery

Il progetto Urban Battery, sviluppato dallo studio Sic Arquitectura y Urbanismo e la collaborazione degli esperti di Green Building Council España, intende trasformare un’area di tre ettari a Vicálvaro, nella zona sud est di Madrid, in un centro di sviluppo di tecnologie energetiche all’avanguardia per il trattamento di batterie biodegradabili per la mobilità elettrica.

 

La zona ha una buona accessibilità, si trova accanto a un nuovo parco e all’incubatore innovativo Factoría Industrial Vicálvaro e nelle vicinanze di una zona di crescita urbana. Il bando ha riguardato un terreno di circa 30mila metri quadrati di superficie, collocato tra una zona residenziale e un polo di attività economica.

 

Reinventing Cities: L’impianto fotovoltaico di Urban Battery a a Vicálvaro, Madrid

L’impianto fotovoltaico di Urban Battery a a Vicálvaro, Madrid

 

Si tratta di insediare sull’area una fabbrica 4.0 e di dar vita a cento nuovi posti di lavoro verdi. Qui si produrranno batterie zinco-aria biodegradabili, verrà realizzato un grande impianto fotovoltaico co-gestito e verrà promossa la ricerca e lo sviluppo di energie pulite. È prevista anche la riqualificazione nel tempo dei suoli esistenti attraverso l’applicazione dei principi dell’agricoltura rigenerativa. Rispetto a funzioni analoghe, il progetto prevede di ridurre i consumi energetici e di uso dell’acqua del 50%, di riutilizzare l’80% delle acque grigie e di diminuire la domanda di acqua per usi sanitari del 20%.

 

Reinventing Cities: Il progetto Urban Battery a Vicálvaro, Madrid

Il progetto Urban Battery a Vicálvaro, Madrid

Mercado de Orcasur

L’ultimo dei quattro progetti premiati, Mercado de Orcasur, è stato presentato da Laboratorio de Cuidados Urbanos su progetto degli architetti di Sensual City Studio, Bardajì y Asociados e Estudio Periferia con la consulenza ambientale di Zero-Consulting ed Ecooo.

 

Reinventing Cities: Mercado de Orcasur, Madrid

Mercado de Orcasur, Madrid

 

Propone, per l’edificio un tempo adibito a mercato a Orcasur nel quartiere Usera, uno dei più disagiati della città, idee innovative per il suo recupero e la sua rifunzionalizzazione. La struttura si sviluppa su un’area di 1.880 metri quadrati: scopo dell’intervento è produrre energia rinnovabile attraverso l’impiego di pannelli fotovoltaici collocati sulle facciate e sui tetti dell’edificio e rendere l’intervento energeticamente autosufficiente.

 

 

Reinventing Cities a Madrid: Mercado de Orcasur

Mercado de Orcasur, le abitazioni per le persone anziane

 

La proposta progettuale incoraggia anche le forme di produzione di alimenti locali, oltre a promuovere processi culturali e creativi. Anche l’aspetto sociale verrà incentivato: è prevista l’autogestione e la cooperazione tra i residenti. Il progetto si struttura attorno a un ampio spazio centrale che collega l’esterno e l’interno per diventare al tempo stesso centro sociale e mercato. Anche in questo caso si tratta di un intervento zero energy building, per il quale verrà utilizzato legname certificato e i materiali da costruzione, di provenienza locale, saranno riciclati alla fine del ciclo di vita.

 

Reinventing Cities Madrid: il progetto del nuovo Mercado de Orcasur

Il progetto del nuovo mercato


 

Vedi anche:

Co-Inventing Doria, un ostello innovativo con funzioni pubbliche

Vitae, innovazione e convivenza urbana

Reiventing Cities a Parigi

Teatro delle Terme: nuovo rapporto tra acqua, terra e vegetazione

Reiventing Cities a Chicago

Reiventing Cities a Oslo

Reiventing Cities a Reykjavik

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
21/11/2019

Architettura di qualità per l’adattamento climatico

Ecco un esempio di come le città esposte al rischio inondazioni possono, con l’aiuto dell’architettura, affrontare le conseguenze del cambiamento climatico. Amburgo, importante porto commerciale sul Mare del Nord, per difendere la ...

14/11/2019

A Praga il grattacielo più alto della città ispirato ai cambiamenti climatici

Soprannominato TOP TOWER, il progetto di grattacielo dalla visione apocalittica sui cambiamenti climatici ha suscitato non poche polemiche per il suo forte impatto visivo: l’edificio incorpora una grande nave alla deriva durante un ...

13/11/2019

A ZHA il progetto dell’hub ferroviario di Tallin

Il progetto del nuovo terminal di Ülemiste in Estonia verrà realizzato dallo studio londinese di Zaha Hadid Architects. Sarà il punto di partenza della linea Rail Baltic, la ferrovia di 870 chilometri che unirà la capitale estone al ...

12/11/2019

Svezia: il primo museo della scienza a emissioni zero alimentato da energia a pedale

Visitare il museo e pedalare per alimentarlo. La città universitaria di Lund, in Svezia, ospiterà il primo museo della scienza alimentato esclusivamente dall’energia solare e dall’energia cinetica prodotta dalle pedalate delle ...

08/11/2019

Seconda certificazione Leed Platinum per il grattacielo Intesa Sanpaolo

Dopo aver ottenuto nel 2015 la certificazione Leed Platinum, il grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino è il primo in Europa ad aver ricevuto la seconda certificazione LEED Platinum per la categoria ‘gestione sostenibile ...

07/11/2019

Benessere e comfort avvolti nel legno

Una casa sull'albero realizzata secondo i criteri della bioedilizia che invita a vivere a contatto con la natura protetti dai rami di un meraviglioso Nussbaum. A breve sul tetto sarà installato un impianto fotovoltaico con sistema di ...

06/11/2019

Tecla, la casa sostenibile in 3d di Mario Cucinella

È il modello innovativo di habitat eco-sostenibile in stampa tridimensionale frutto della collaborazione dello studio bolognese e Wasp. Si basa sulla circolarità del processo costruttivo con materiali riutilizzabili e riciclabili. Alla ...

29/10/2019

In Costa Rica realizzata una casa con impronta zero di carbonio

Lungo la costa meridionale della Costa Rica, in un clima torrido e umido, sorge lo straordinario edificio caratterizzato da controllo passivo del clima grazie alla ventilazione naturale e sistema frangisole.   a cura di Tommaso ...