Cessione del credito per ecobonus e sismabonus, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 17/E che fornisce utili chiarimenti sulla cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di efficienza energetica e per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche

Dall'Agenzia delle Entrate chiarimenti su cessione per ecobonus e sismabonus

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad alcuni dubbi sollevati dagli utenti rispetto alla circolare n. 11/E del 18 maggio 2018, relativa alla cessione del credito di imposta per gli interventi di efficienza energetica e per quelli relativi all’adozione di misure antisismiche, ha pubblicato il 23 luglio la circolare 17/E.

Due le principali novità: la possibilità di cedere il credito a Consorzi, Reti di imprese e subappaltatori  e stesse condizioni per la cessione del sismabonus e dell’ecobonus.

Nel caso in cui la ditta che fa i lavori faccia parte di un Consorzio o in una Rete di imprese, il bonus per gli interventi di riqualificazione energetica o antisismici può dunque essere ceduto:

  • ai soggetti che ne fanno parte,
  • a subappaltatori che abbiano eseguito l’opera per conto del fornitore,
  • alle imprese che abbiano fornito i materiali necessari, considerati soggetti collegati all’operazione che ha dato origine alla detrazione,
  • ai soggetti che rientrano nello stesso contratto di appalto, anche se non hanno eseguito i lavori che danno diritto a detrazioni cedibili.  

La circolare conferma che non sia possibile cedere il bonus a favore di istituti di credito e società finanziarie, anche nel caso in cui facciano parte del Consorzio o della Rete.

La circolare 17/E chiarisce che quanto è stato stabilito dalla precedente circolare 11/E rispetto ai soggetti cessionari e numero di cessioni relativamente all’ecobonus, sia valido anche per il sismabonus relativamente agli interventi di messa in sicurezza degli edifici realizzati nei comuni ricadenti nelle zone classificate a rischio sismico.

Infine, l’Agenzia precisa che il credito può essere ceduto a soggetti privati “collegati” al rapporto che ha dato origine alla detrazione, la circolare precisa che questa circostanza deve essere valutata sia con riferimento alla cessione originaria, sia a quella successiva.

Circolare dell’Agenzia delle Entrate 17/E

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Detrazione fiscale 50% - 65%, Normativa

Le ultime notizie sull’argomento