Efficienza energetica edifici, un bando in Puglia

Fino al 30 agosto è attivo il bando per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici della Puglia

La Puglia ha attivato un bando da 157,8 milioni di euro destinati alle Pubbliche Amministrazioni che intendano realizzare interventi per l’efficientamento energetico o la produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici pubblici.

Obiettivo del bando è ottimizzare l’efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2 negli edifici pubblici, ridurre i consumi energetici, migliorare le prestazioni energetiche del patrimonio edilizio pubblico esistente con l’obiettivo di arrivare a edifici NZEB.

Le domande dovranno essere inviate dalle amministrazioni pubbliche dopo procedura di accredito, solo telematicamente entro il 30 agosto.

Sono ammessi interventi di riqualificazione dell’involucro esterno degli edifici o attreverso la sostituzione degli impianti con sistemi di telecontrollo intelligente, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici e potranno essere installati impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo. Tra gli interventi ammessi, infissi, isolamenti murari, sistemi efficienti di riscaldamento e condizionamento, sostituzione di illuminazione degli interni e di scaldacqua elettrici.

L’importo dei lavori da candidare non dovrà superare i 5 milioni di euro per ogni intervento. Ciascun ente potrà presentare fino a tre progetti, purché riferiti a edifici diversi, con un’ipotesi di finanziamento totale fino a 15 milioni.

Il bando attivato fa parte di un pacchetto più ampio di misure che include anche altre risorse destinate direttamente all’edilizia residenziale pubblica per un valore complessivo di tutti gli interventi pari a circa 200 milioni di euro.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica

Le ultime notizie sull’argomento