Agri fotovoltaico: le coltivazioni di BayWa r.e. nei Paesi Bassi 

BayWa r.e. Solar Systems

BayWa r.e., da sempre impegnata nello sviluppo sostenibile e attenta alla salvaguardia ambientale, ha realizzato uno dei più grandi impianti agri fotovoltaici da 2,7 MW nei Paesi Bassi e continua a promuovere diversi progetti di questo tipo in Europa.

Progetto AgriPVI progetti pilota aiutano a capire come i pannelli solari possono essere combinati con le varietà differenti di frutta, tra cui ribes rosso, mirtilli, more e fragole, conferendo ai terreni la duplice funzione di produttori agricoli e di energia elettrica; si è scoperto, inoltre, che il clima sotto i pannelli risulta essere più stabile rispetto alle condizioni che normalmente si hanno sotto ai tradizionali archi in plastica.

Oltre a godere di una temperatura più bassa e più favorevole, le coltivazioni realizzate al di sotto dei pannelli solari offrono una maggiore protezione dalle intemperie.

Stephan Schindele, Product Manager AgriPV di BayWa r.e., ha dichiarato: “Dopo il successo del progetto pilota avviato lo scorso anno, abbiamo ora ampliato il progetto per aumentarne le dimensioni a 2,7 MW, quest’ultima estensione prevede l’installazione di 10.250 pannelli solari su 3,2 ettari di colture di lamponi, generando sufficiente energia pulita per servire circa 1.250 famiglie.”Coltivazioni agri fotovoltaiche

Il progetto AgriPV e le sfide superate

Il progetto AgriPV ha previsto l’equa distribuzione dei fotoni della luce per la coltivazione di lamponi e al contempo la generazione di energia solare mediante un esclusivo modulo semitrasparente.

Il modulo non solo consente il passaggio adeguato di luce solare a beneficio delle piante, ma riesce a proteggere il raccolto da grandine, pioggia intensa e luce solare diretta.

Benedikt Ortmann, Direttore Globare dei Progetti Solari di BayWa r.e ha commentato: “L’AgriPV è una nuova forma di energia solare che ci sta a cuore. BayWa AG supporta gli agricoltori e le regioni rurali con servizi all’agricoltura da quasi 100 anni. L’AgriPV porta agli agricoltori benefici economici, ambientali e sociali. Nessun conflitto nell’uso del suolo, una migliore integrazione del paesaggio anche in caso di sostituzione dei sistemi, minori sprechi, minori costi di manodopera e investimenti.”

Piet Albers, Produttore di lamponi, aggiunge: “I pannelli solari sono una forma più sostenibile di protezione per le colture. I tradizionali archi di plastica, invece, dovevano essere rimossi ogni anno oppure venivano strappati da forti venti e dovevano essere sostituiti ogni sei anni. Anche la grandine e il calore estremo rimangono una minaccia, ma con i pannelli solari il rischio di gravi danni alle colture diminuisce e allo stesso tempo generiamo energia verde.”

Grazie a questo progetto sarà possibile sfruttare nuovi spazi per gli impianti solari senza necessità di convertire i terreni agricoli, mostrando un grosso potenziale per il mercato futuro, un mercato al quale BayWa r.e. è ansiosa di prendere parte.

Progetti come AgriPV non solo supportano gli agricoltori nell’adattamento ai cambiamenti climatici, ma contribuiscono anche alla decarbonizzazione e alla mitigazione del riscaldamento globale, migliorano la qualità della frutta e riducono i costi di produzione.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico

Altri articoli riguardanti l'azienda

I prodotti dell'azienda