Advertisement



ROCKWOOL porta avanti l’obiettivo decarbonizzazione

Gli obiettivi presentati da ROCKWOOL in tema di decarbonizzazione a livello globale sono stati approvati dalla Science Based Targets initiative e serviranno a rafforzare ulteriormente la posizione dell’azienda riguardo alle emissioni di carbonio nette negative.

ROCKWOOL porta avanti l'obiettivo decarbonizzazioneJens Birgersson, CEO del Gruppo ROCKWOOL, ha affermato in merito: “Siamo orgogliosi di essere tra le poche aziende produttrici ad alta intensità energetica i cui obiettivi di riduzione delle emissioni basati su evidenze scientifiche sono stati verificati e approvati da SBTi. Questi nuovi obiettivi si fondano sul nostro essere già un’azienda a emissioni nette di carbonio negative. Sebbene non molte aziende possano eguagliarci, sappiamo che ciò non è abbastanza. Ecco perché ci siamo impegnati in questo ambizioso percorso di decarbonizzazione“.

ROCKWOOL ha presentati ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione globale che includono il taglio del 38% delle emissioni assolute di gas serra degli stabilimenti e la riduzione del 20% delle emissioni assolute di gas serra prodotte durante il ciclo di vita, non derivanti dagli stabilimenti, da raggiungere entro il 2034.

La sfida del taglio significativo delle emissioni di gas serra durante il ciclo di vita viaggerà di pari passo con la continua riduzione dell’intensità di carbonio della produzione ROCKWOOL, offrendo un importante contributo agli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra globali finalizzati al raggiungimento di un impatto ambientale pari a zero entro il 2050.

L’impegno della decarbonizzazione per tutelare il pianeta

L’impegno di ROCKWOOL nei confronti del pianeta non si ferma e nonostante l’azienda registri già emissioni nette di carbonio negative si pone nuovi ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione, offrendo un contributo prezioso a tutta la filiera dell’isolamento in edilizia e all’operazione di sostenibilità in atto a livello globale.

Nell’arco di tutto il ciclo di utilizzo, l’isolamento per edifici ROCKWOOL venduto nel 2019 comporterà un risparmio sulle emissioni di carbonio di 100 volte rispetto a quelle generate durante la sua produzione; a questo importante aspetto si aggiunge la capacità della lana di roccia di essere riciclata senza alcuna perdita a livello di prestazioni.

La nuova tecnologia di fusione elettrica

La riduzione delle emissioni dirette derivanti dalla produzione costituisce per ROCKWOOL un punto chiave nel processo di innovazione tecnologica e a dimostrarlo è la nascente tecnologia di fusione elettrica su vasta scala messa a punto dall’azienda per quei Paesi in cui la rete elettrica è già a basse emissioni di carbonio.

Questa nuova tecnologia verrà testata presso lo stabilimento norvegese di ROCKWOOL, il quale diverrà il più grande fusore elettrico del settore e registrerà una riduzione di emissioni di carbonio dell’80%.

La conversione degli stabilimenti ROCKWOOL

ROCKWOOL ha già convertito i due stabilimenti in Danimarca al gas naturale e al biogas, certificato come climaticamente neutro nel 2021, e ha già in programma di convertire al gas naturale, nel corso di quest’anno, uno degli stabilimenti siti in Polonia, mentre lo stabilimento più recente, attualmente in costruzione negli Stati Uniti, utilizzerà fin da subito gas naturale.

Sono pianificate per i prossimi anni ulteriori conversioni di stabilimenti che utilizzeranno la tecnologia di fusione flessibile in termini di combustibili, passando dal carbone al gas.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico