Le opportunità di business dei pannelli fotovoltaici a fine vita

Un potenziale di mercato entro il 2050 che potrebbe superare i 15 miliardi di dollari

Irena, agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha realizzato in collaborazione con IEA il nuovo Rapporto “End-of-life-management” dedicato al mercato dei pannelli solari a fine vita e alle attività di recupero dei materiali, che mostra un mercato dal grande potenziale.

Con lo sviluppo continuo dal 2000 del mercato fotovoltaico, è presumibile che entro il 2030 ci sarà una gran quantità di pannelli fotovoltaici dismessi, il che rappresenta una sfida ambientale e un’opportunità senza precedenti per la crescita economica e la transizione verso un futuro energetico green, economicamente sostenibile e basato sulle energie rinnovabili.

Il direttore generale di Irena Adnan Z. Amin ha evidenziato che alla fine del 2015 la potenza fotovoltaica globale ha raggiunto 222 GW e si prevede un aumento di 4.500 GW entro il 2050. A questa enorme crescita seguirà un aumento di rifiuti associati con il settore.

Nel 2014 sono stati generati 41,8 milioni di tonnellate di Raee a livello mondiale di cui solo la millesima parte era rappresentata da pannelli fotovoltaici. Il Rapporto stima che entro il 2050 i moduli dismessi potrebbero superare del 10% il totale Raee del 2014.

Il rapporto prevede che il riciclo dei pannelli fv a fine vita nei prossimi 30 anni potrebbe produrre circa 78 milioni di tonnellate di materie prime e altri componenti che se riutilizzati potranno generare materia per ben 15 miliardi di dollari, che potrebbero a loro volta produrre due miliardi di nuovi moduli o essere venduti nei mercati internazionali delle materie prime, aumentando così la sicurezza del futuro approvvigionamento fotovoltaico.

Il direttore Amin sottolinea che le importanti opportunità di business dovranno essere supportate da politiche specifiche dedicate ai rifiuti fotovoltaici, dallo sviluppo di sistemi tecnologici innovativi per la gestione efficiente, efficace e conveniente, dalla ricerca e da industrie che siano in grado di riciclare e riutilizzare i vecchi pannelli solari fotovoltaici: “Ciò guiderà una notevole creazione di valore economico e sarà un elemento importante nella transizione del mondo per un futuro energetico sostenibile”.

Nella maggior parte dei paesi i pannelli fotovoltaici rientrano nella classificazione di rifiuti da apparecchiature elettriche, ma l’UE è stata la prima ad adottare normative specifiche, che comprendono raccolta e recupero del fotovoltaico, e precisi obiettivi di riciclaggio. Su questa strada devono lavorare tutti i paesi perché si creino reali opportunità di business.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento