Praga, il Masaryčka Building di Zaha Hadid Architects

L’intervento modificherà radicalmente il nodo trasportistico più importantei della capitale Ceca. Un complesso pluripiano destinato a ospitare negozi e uffici permetterà di riconquistare all’uso pubblico un spazio abbandonato della città. Il progetto realizzato secondo i dettami del Riba 2030 Climate Challenge

A cura di:

Vista dall’alto del Masaryčka Building, nuovo progetto ZHA a Praga
Vista dall’alto dei due edifici e della nuova piazza pubblica (render Studio HoraK)

Indice degli argomenti:

Sono in corso a Praga i lavori di realizzazione del Masaryčka Building, un complesso pluripiano con destinazioni commerciale e terziario. Nello specifico i due nuovi edifici, di sei e otto livelli, ospiteranno negozi ai piani terra e primo e uffici a quelli superiori.

Il progetto di ZHA

Il progetto di Zaha Hadid Architects crea un nuovo spazio pubblico, realizzato su giardini pensili, in parte collocati al di sopra del fascio di binari dell’antica stazione ferroviaria di Masaryk.

Il verde ai piani e sulle terrazze è una presenza costante del nuovo complesso Masaryčka Building a Praga
Il verde ai piani e sulle terrazze è una presenza costante del nuovo complesso (render Studio HoraK)

Praga a breve disporrà di una nuova piazza dalla quale sarà possibile accedere alla rete metropolitana, ai servizi ferroviari suburbani e nazionali e al collegamento ferroviario con l’aeroporto internazionale di Praga.

Praga, il Masaryčka Building di Zaha Hadid Architects
Praga, il Masaryčka Building di Zaha Hadid Architects

L’edificio sostituisce il parcheggio esistente sul Boulevard Havlíčkova.

L’architettura dell’edificio

I pennoni esterni della facciata del nuovo complesso, contrapposti alla composizione orizzontale del progetto, cercano il dialogo con l’architettura delle città vecchia di Praga, conosciuta come “la città delle 100 guglie”.

L’architettura dell’edificio Masaryčka Building di Zaha Hadid Architects a Praga
Il complesso di sei e otto pani e la piazza di accesso alla stazione ferroviaria (render Studio HoraK)

L’edificio sarà dotato di ampi terrazzi, trattati a giardino pensile, e uno dei due edifici disporrà di un tetto verde.

Uno degli ingressi dei due edifici del Masaryčka Building a Praga
Uno degli ingressi dei due edifici (render ZHA)

Gli obiettivi di sostenibilità

Obiettivo dichiarato dei progettisti è raggiungere la certificazione Leed Platinum.

Vista dei due edifici del Masaryčka Building a Praga
Vista dei due edifici (render Studio HoraK)

Si spiegano così il design di Masaryčka Building, che incorpora giardini pensili, la facciata a triplo isolamento (che garantisce la luce naturale a tutte le postazioni di lavoro e nelle aree comuni), la ventilazione naturale (supportata da un impianto ad alta efficienza con sistemi di recupero del calore residuo), l’impianto fotovoltaico, i sistemi di gestione intelligente di regolazione ambientale per ridurre i consumi di energia, la raccolta dell’acqua piovana per l’annaffiamento di arbusti e alberi, la trasformazione di via Na Florenci in viale alberato e, infine, il riciclo delle acque grigie per ridurre i consumi di acqua all’interno del centro.

Riba 2030 Climate Challenge

Nell’approvvigionamento dei materiali impiegati è stata data priorità alle forniture locali e all’impiego di materiali ad alto contenuto riciclato. Tutto ciò per raggiungere gli obiettivi di carbonio incorporato fissati dal Royal Institute of British Architects, che due anni fa ha lanciato il Riba 2030 Climate Challenge: una serie di target che gli edifici nuovi e ristrutturati devono raggiungere entro il 2025 e il 2030, in particolare per quanto riguarda l’uso dell’energia, il carbonio incorporato nelle costruzioni e l’uso dell’acqua.

Interno del nuovo complesso Masaryčka Building di Zaha Hadid Architect a Pragas
Interno del nuovo complesso (render ZHA)



Tema Tecnico

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il Progetto è inerente alle seguenti categorie

RISPARMIO ENERGETICO