IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Costruire naturale, il ruolo della paglia

Costruire naturale, il ruolo della paglia

La paglia è un materiale naturale e performante, che permette di costruire edifici salubri e resistenti. Costruire una casa in paglia, inoltre, è una scelta favorevole per l’ambiente. La materia prima è facilmente reperibile, riciclabile al termine della vita dell’edificio e permette di realizzare costruzioni dal basso consumo energetico.

A cura di: Arch. Gaia Mussi

Costruire con la paglia: una scelta naturale e sostenibile

 

Costruire con materiali naturali è una scelta che offre benefici sia per l’ambiente che per la salubrità degli abitanti dell’edificio. Le tecniche costruttive che prevedono l’utilizzo di terra, paglia e legno hanno radici antiche nella storia delle costruzioni e ancora oggi in molti paesi i materiali locali sono la principale risorsa per realizzare diverse tipologie di edifici. Tra questi, la paglia è una materia prima facile da reperire e con diverse ottime proprietà

L’origine delle costruzioni in paglia

Le prime case in paglia sono state realizzate negli Stati Uniti a metà Ottocento, precisamente quando un gruppo di coloni americani, grazie all’uso della macchina imballatrice, utilizzò la paglia per un costruire degli edifici. Queste prime costruzioni sorsero in Nebraska, un territorio in cui era scarsa la disponibilità di reperire atri materiali da costruzione. È necessario aspettare alcuni decenni per la prima casa in paglia europea, realizzata in Francia nel 1912. Con il passare del tempo la tecnica costruttiva venne migliorata e affinata.

 

Costruire case in paglia, una scelta sostenibile

 

Le case in paglia sono anche una soluzione ideale per i cantieri in autocostruzione, in cui spesso si sceglie una soluzione strutturale mista, con una struttura in legno di sostegno e un tamponamento in paglia. Oggi, in Italia, le case in paglia sono ancora una minoranza e nel 2010 è nata un’associazione – Edilpaglia – con lo scopo di diffondere le tecniche costruttive a base di balle di paglia.

 

Le proprietà della paglia

Contrariamente a quanto si possa pensare, gli edifici costruiti con la paglia sono duraturi e caratterizzati da ottime prestazioni. Le balle di paglia permettono la realizzazione di edifici flessibili e leggeri. La resistenza meccanica della paglia permette di sostenere anche 15 tonnellate al metro quadro e ha un ottimo comportamento antisismico. La paglia, inoltre, ha un elevato potere isolante che permette di realizzare con un solo materiale sia la struttura che l’isolamento necessario all’edificio. La parete è molto spessa, generalmente non inferiore ai 50 cm, il che permette di raggiungere anche un buon comportamento acustico, grazie alle caratteristiche fonoassorbenti della paglia.

 

Edifici in materiali naturali come la paglia

 

Il benessere dell’edificio, inoltre, è garantito dalla traspirabilità del materiale, in modo da prevenire la formazione di muffa dovuta a umidità e vapore acqueo. Per questo è opportuno che anche gli intonaci e gli eventuali rivestimenti garantiscano la traspirazione della parete.

 

Per evitare che la paglia sia soggetta a deterioramento, data la sua natura, è importante che l’edificio venga realizzato con una copertura sporgente e un basamento adeguato a proteggere la parete dall’acqua e dall’umidità.

 

Per quanto riguarda la resistenza al fuoco, la paglia compressa brucia molto più difficilmente della paglia in altre condizioni, in quanto è a contatto con poco ossigeno. La paglia è un materiale naturale e sostenibile, facilmente reperibile e a costi contenuti, che offre anche il vantaggio di una costruzione abbastanza veloce. Infine, va specificato che la paglia utilizzata per la costruzione non provoca allergia, perché non viene trattata nella fase di imballaggio.

 

Come costruire un edificio con la paglia

Costruire un edificio in paglia è un’operazione che, grazie alla velocità con cui si possono predisporre le balle di fieno, non richiede molto tempo. Diversamente da quanto venne fatto in origine, la tecnica più diffusa prevede la realizzazione di una struttura in legno, che collabora con le pareti in balle di paglia pressata. Le superfici sono poi rivestite con un intonaco, preferibilmente a base di calce o terra. L’intonaco in terra cruda, viene realizzato con spessore di alcuni centimetri: la paglia isola e la terra garantisce l’inerzia termica. In merito agli impianti, invece, è possibile predisporre delle contro pareti o lasciarli a vista.

 

edificio realizzato in paglia

 

Negli edifici realizzati in paglia è possibile posare pavimentazioni tradizionali e fissare oggetti e/o mensole alla parete. Come visto, i benefici della paglia sono molti, mentre tra gli eventuali svantaggi, il principale riguarda probabilmente i limiti nella libertà compositiva. Le strutture in balle di paglia, vincolano il progetto ad un edificio di altezza ridotta e dimensioni contenute, non sempre idoneo al contesto urbano.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
19/10/2018

Un padiglione ad energia solare per il futuro della Barilla

La storia della Barilla è fondata su valori semplici e fondamentali: tradizione, famiglia e comunità. Basata sugli stessi principi è la proposta di progetto del nuovo padiglione solare fatta all’azienda alimentare ...

18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterà Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...