Giardino e verde dentro casa: vantaggi e alcune idee

Disporre di un giardino interno o introdurre il verde negli ambienti domestici e di lavoro assicura diversi vantaggi, sia per la gestione dell’edificio, che per il benessere delle persone. Ecco alcune soluzioni.

A cura di:

Giardino e verde dentro casa: vantaggi e alcune idee

Indice degli argomenti:

Portare il verde all’interno delle nostre case, integrandolo con l’arredo, è un’ottima idea che permette di dar vita ad ambienti piacevoli, confortevoli e che favoriscono il benessere delle persone.

Le piante in casa possono essere anche un mezzo per definire il design dei nostri interni, dando vita ad immagini e scenari particolarmente suggestivi. La sensibilità al tema della sostenibilità e dell’ambiente è in continua crescita e sempre più persone cercano di trasformare le proprie abitudini e i luoghi in cui vivono e lavorano in qualcosa di più “green”.

Ognuno di noi può scegliere il modo che ritiene migliore per assicurare la presenza di un po’ di verde in casa, senza rinunciare a nessuno dei vantaggi che le piante e la vegetazione in generale offrono all’uomo.

Giardino interno: i benefici della vegetazione e delle piante per il comfort

I benefici che la vegetazione ha per l’uomo sono ormai risaputi e scientificamente provati. Uno dei primi vantaggi del verde da sottolineare è sicuramente la capacità delle piante di depurare l’aria in modo del tutto naturale.

Giardino interno: i benefici della vegetazione e delle piante per il comfort

Avere un giardino interno negli ambienti in cui passiamo molto del nostro tempo durante la giornata permette di migliorare la qualità dell’aria grazie alla capacità delle piante di trasformare la CO2 in ossigeno.

Secondo alcuni studi, inoltre, non si tratta solo di ridurre la CO2, ma anche di assorbire i VOC (Volatile Organic Compounds), dannosi per la nostra salute, ma convertibili dalle piante in una fonte di nutrimento.

Passare del tempo in un ambiente chiuso con una buona qualità dell’aria ha come conseguenza un maggior benessere delle persone, che altrimenti possono accusare diversi disturbi, come la fatica a concentrarsi, irritazione alle vie respiratorie e stanchezza (patologia nota come “sindrome da edificio malato“). Secondo alcuni studi, inoltre, la presenza di verde in una stanza favorisce anche il relax e, proprio per questo, si sceglie sempre più spesso di inserire delle piante negli uffici.

Oltre che direttamente sul benessere delle persone, il verde “aiuta l’edificio” e ne migliora le prestazioni. Un giardino verticale, ad esempio, è in grado di migliorare il microclima, regolando l’umidità e la temperatura interna ed evitando sbalzi eccessivi nelle stagioni calde.

Questo permette anche la riduzione del fabbisogno di energia per la climatizzazione degli interni durante i mesi estivi. Un giardino verticale assicura anche isolamento acustico, dato che le piante sono in grado di assorbire buona parte del suono, e una riduzione dell’effetto dei campi magnetici. Inoltre, intervenire su un edificio integrando in modo strutturato degli spazi verdi, ne comporta un aumento di valore.

Installare una parete verde dentro casa

Un giardino verticale, sostanzialmente, è una parete ricoperta con della vegetazione, scelta proprio sulla base di questo sviluppo verticale del supporto. Spesso utilizzati per ricoprire le facciate esterne degli edifici, ora sono frequentemente inseriti anche negli ambienti interni, sia pubblici che privati.

I vantaggi di una parete verde dentro casa

Le piante e gli arbusti scelti, tendenzialmente che richiedono una manutenzione semplice e contenuta, sono ospitati in apposite strutture e telai, in materiali come alluminio o plastica, fissati alla parete. Quando si installa un giardino verticale è necessario valutare anche un adeguato sistema di irrigazione, che sia autonomo e che non richieda alcun intervento manuale.

Le dimensioni di un giardino verticale interno possono essere diverse, così come le specie che lo compongono, da scegliere anche sulla base della resa estetica finale che si vuole ottenere.

Parete divisoria con le piante

Arredare con il verde è diventato un must: abbiamo bisogno di sentirci sempre più connessi con la natura e di portarne tutti i benefici nella nostra casa. Oltre ad avere un impatto positivo sul nostro benessere, le piante sono un’ottima soluzione per separare con stile gli ambienti.

La parete divisoria dà vita a design esclusivi e personalizzabili, totalmente naturali in cui il verde è assoluto protagonista. Le pareti divisorie green si stanno affermando già da tempo negli ambienti business dove è necessario creare spazi confortevoli e privati in cui lavorare. Ma le pareti verdi possono diventare un elemento di home decor originale e di tendenza per rendere speciale la nostra abitazione.

Il giardino interno verticale: alcuni consigli per curare il vostro angolo verde in casa

Volete cambiare look a un angolo domestico con una soluzione di design che rompa gli schemi? Sognate di avere un po’ verde in città, ma purtroppo non disponete dello spazio esterno? La soluzione c’è: sfruttare in modo intelligente e creativo gli ambienti domestici, ricavando un verdeggiante giardino in casa.

Vediamo come installare e curare questo spazio di verde direttamente nella nostra abitazione.

Per prima cosa si sceglie la posizione. L’ambiente che ospiterà il giardino verticale deve essere ben esposto ai raggi del sole. La luce solare è necessaria e vitale per le piante, ma ricordate di non esporle a un’illuminazione troppo forte che rischierebbe solo di danneggiarle.

L’ambiente scelto deve avere un buon ricambio d’aria e soprattutto deve avere una temperatura costante. Le piante non apprezzano molto gli sbalzi termici, ecco perché occorre evitare di installare un giardino verticale in prossimità dei termosifoni, ventilatori o simili.

Come tenere il vostro giardino verticale sempre in salute? Ricordate di pianificare una manutenzione ordinaria delle piante potandole e rimuovendo eventuali foglie secche o erbacce. Un check al sistema di irrigazione è d’obbligo: le vostre piante devono ricevere sempre la giusta quantità d’acqua per crescere rigogliose.

Quali sono i benefici del giardino interno verticale?

Il contatto con la natura ha il potere di rigenerarci: il giardino verticale interno è un’oasi di pace e benessere, che ci consente di portare in casa tutta la bellezza della natura. Questo angolo verde attira subito l’attenzione, tanto da essere una scelta di stile per chi vuole decorare la casa in modo davvero originale. Piante e arbusti svettano sulla parete verticale in un tripudio di sfumature naturali.

I benefici del giardino verticale in casa

Chi abita in città spesso non riesce a rilassarsi per via dei fastidiosi rumori che provengono dall’esterno. Le piante possono venire in nostro aiuto per creare un ambiente confortevole in cui poter vivere in totale relax. Il motivo? Il verde vanta proprietà fonoassorbenti: con l’aiuto delle piante possiamo creare una barriera acustica in grado di ridurre il rumore, favorendo così maggiore concentrazione e riposo.

Ma il giardino verticale non ha solo una funzione estetica: è un’ottima soluzione per migliorare la salubrità dell’aria. Quali sono dunque i benefici di un giardino verticale interno? Le piante sono preziose alleate quando si parla di assorbire gli agenti inquinanti: grazie al processo di fotosintesi – assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno – contribuiscono alla purificazione dell’aria.r

I quadri vegetali

I quadri vegetali sono un’alternativa a chi non vuole rivestire un’intera parete con il verde, ma introdurre solo degli elementi di dimensione più contenuta. Questi oggetti, possono decorare un ambiente e una parete proprio come fa un vero quadro e possono contenere diverse specie.

I quadri vegetali da tenere in casa

A maggior ragione in questo caso, la composizione del verde sarà da scegliere in modo molto attento, sulla base di forme, colori e dimensioni. In un quadro vegetale si può addirittura riprodurre un piccolo orto.

Chi ha uno spazio esterno può scegliere liberamente come disporre delle “aree verdi” in casa. Ma per chi non ha molto spazio? I quadri vegetali vi permettono di sfruttare in modo intelligente l’ambiente domestico, permettendovi di ricavare uno spazio dedicato a piante e fiori. Non occorre avere obbligatoriamente degli ampi spazi oppure delle grandi pareti: la bellezza di un quadro “green” sta nel fatto di riuscire ad arredare ogni angolo della casa. In più ha tutti gli effetti positivi di cui abbiamo parlato in precedenza: più verde significa un migliore microclima interno. La vostra casa ne beneficerà sicuramente e potrete sperimentare la bellezza di avere in casa una piccola oasi verde.

I quadri vegetali sono fatti per resistere a lungo: non richiedono una manutenzione particolare se non le attenzioni che comunemente si danno alle piante. I quadri vegetali non vanno esposti in maniera diretta al sole e non vanno posizionati nei pressi di una fonte riscaldante.

Costruire un giardino d’inverno

Un’ulteriore scelta potrebbe essere quella, se possibile, di costruire una veranda. Ovvero, aggiungere alla propria casa uno spazio chiuso dedicato al verde, che permetta una vera e propria continuità tra il tipico ambiente interno di casa e la natura, senza uscire all’esterno.

Costruire un giardino d'inverno

Un giardino d’inverno è chiuso da pareti trasparenti in vetro e si può decidere se riscaldarlo o meno con un impianto. Le verande sono luoghi dedicati al relax e alla cura del verde, da costruire rispettando sempre i regolamenti locali.

Il giardino d’inverno ha una storia davvero affascinante. Queste strutture si diffusero nel XVI secolo in nord Europa: qui venivano utilizzate per la coltivazione degli agrumi. Dalle “orangeries” si passa alle “greenhouse” inglesi: è proprio in Inghilterra che nel XVII secolo si diffusero queste strutture dedicate alla conservazione di piante tropicali. Ma il loro massimo splendore lo raggiungono nel XIX secolo durante il periodo vittoriano, quando si definirono i canoni di una nuova architettura, ovvero dello stile liberty.

La bellezza del giardino d’inverno conserva tutt’ora un grande fascino: è un’estensione della nostra casa che ci permette di vivere a stretto contatto con la natura e trarre da essa il massimo del beneficio. I moderni giardini d’inverno possono essere attrezzati come area relax, ma anche come luoghi di convivialità (sale da pranzo o salotti).

Realizzare dei veri e propri giardini all’interno

Questa soluzione viene generalmente realizzata in ambienti pubblici e di grandi dimensioni, principalmente per questioni di spazio e per l’impegno richiesto per la manutenzione. Ecco perché è fondamentale analizzare con attenzione la superficie disponibile e fare riferimento alle normative comunali sul tema. Un professionista attento saprà fornirvi tutti i dettagli del caso, per creare un luogo ad hoc per le vostre esigenze. La destinazione d’uso è altrettanto importante: una volta stabilita è possibile decidere come arredare l’ambiente e quali sono le giuste tipologie di piante da inserire.

Si tratta di scegliere delle specie adatte a sopravvivere in ambienti chiusi, valutando attentamente la temperatura e la luce di questi spazi.

Si possono progettare dei veri e propri giardini, di diverso tipo e dimensione, che spesso servono a dar vita a luoghi di sosta e relax e che offrano la sensazione di essere all’aperto.

Aromi e piante, un tocco green anche in cucina

Le erbe aromatiche regalano un tocco in più a qualsiasi piatto, per questo motivo non possiamo farne a meno nella nostra cucina. Inserire un orto aromatico in cucina ci aiuterà ad avere a disposizione tutto l’anno i nostri aromi preferiti con cui insaporire ogni ricetta. Le erbe aromatiche richiedono poco tempo e una gestione davvero molto semplice.

Per realizzare un mini orto dedicato alle piante aromatiche potete dare spazio alla vostra creatività dando nuova vita a vecchi oggetti presenti in casa.

Serre tecnologiche: i sistemi smart per coltivare piante e ortaggi in casa

Poter disporre di verdura e frutta a km 0 è il desiderio di molti, ma richiede molto lavoro, un’attenzione costante e soprattutto ampio spazio per ospitare un orto. Chi vive in città non deve rinunciare al sogno di poter assaporare ortaggi freschi: anche l’orto si è evoluto, trasformandosi nella sua versione tecnologica.

Grazie alla coltivazione idroponica, è possibile dedicarsi facilmente alla crescita di fiori, piante e ortaggi. Il tutto direttamente a casa e senza impiegare troppa fatica nella gestione del verde.

Come funzionano le serre idroponiche? Questi dispositivi tecnologici si presentano già dotati di ogni elemento necessario per far crescere sane e forti le nostre piante. Con un sistema di irrigazione integrato e un impianto di illuminazione, il “giardino smart” è la risposta domotica e semplificata per chi ha poco tempo da investire nella cura del verde. Con un tap sullo smartphone, le applicazioni legate alle serre smart forniscono tutte le indicazioni necessarie per coltivare con successo le piante.


Data creazione articolo 13 dicembre 2019 – Articolo aggiornato

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento



Tema Tecnico

Le ultime notizie sull’argomento