Reiventing Cities a Chicago

Premiato il progetto Garfield Green degli studi di architettura Perkins+Will e Nia Architects. Un intervento residenziale di rigenerazione urbana e di adattamento al cambiamento climatico nella zona ovest della città, vicino al Garfield Park Conservatory. Un progetto residenziale che prevede di realizzare 77 nuovi alloggi, parte dati in affitto parte in vendita. L’operazione, che vale più di 22 milioni di dollari, sarà a consumo di energia zero. Sono anche previsti un parco urbano e una piazza pubblica

A cura di:

Reinventing cities: Vista aerea di Garfield Green a Chicaho

Vista aerea di Garfield Green a Chicago

Dopo Madrid e Parigi è la volta di Chicago, terza città vincitrice del bando internazionale Reiventing Cities promosso da C40. La città dell’Illinois si è aggiudicata il premio con il progetto Garfield Green, un complesso residenziale a energia zero progettato da Perkins+Will e Nia Architects con la collaborazione, per gli aspetti energetici, di Terra Engineering su proposta dello sviluppatore immobiliare Poah, Preservation of Affordable Housing.

Garfield Green si colloca in un quartiere storico della città: cresciuto come residenza operaia, nel 1950 ospitava 70mila persone, che con il processo di deindustrializzazione sono oggi calate a poco più di 20mila unità. La trasformazione economica di questo brano di città ha anche lasciato sul campo qualcosa come 170 aree dismesse. Nonostante questo, la zona, che è ben servita dal sistema di trasporto pubblico, è al centro di un processo di rigenerazione urbana piuttosto marcato.

Il programma di intervento urbano Large Lot è stato messo a punto e avviato proprio per rilanciare questa parte della città con una serie di giardini urbani, che hanno la funzione di contenere gli eccessi d’acqua in occasione di forti precipitazioni: una forma intelligente di resilienza urbana e di adattamento della città ai cambiamenti climatici.

Il sito sui cui si sviluppa Garfield Garden comprende due lotti liberi contigui di 15mila metri quadrati all’angolo tra la 5th Avenue e Kedzie Avenue, vicino al Garfield Park Conservatory e alla stazione Kedzie Green Line.

L’operazione vale 22,3 milioni di dollari e prevede di realizzare 77 appartamenti, parte offerti in affitto, parte ceduti ad acquisto in forma cooperativa e in parte minore in vendita a prezzi di mercato.

Sono previsti circa duemila metri quadrati di superfici destinate a verde e una piazza pubblica di circa mille metri quadrati.

La piazza pubblica di Garfield Green

La piazza pubblica di Garfield Green

L’aspetto innovativo di Garfield Green consiste nella creazione di spazi dedicati all’assistenza sanitaria delle persone del quartiere e di servizi di uso pubblico come la caffetteria e il ristorante.

Il complesso, una volta realizzato, sarà dotato di tetto verde, dispositivi per il riciclo delle acque piovane e soluzioni edilizie ispirate ai principi delle case passive. Il progetto prevede di ospitare anche delle start-up che operano in campo ambientale.

Il ristorante sulla piazza di Garfield Green

Il ristorante sulla piazza di Garfield Green

Entro l’anno sono previsti l’acquisto del sito per un valore di 600mila dollari e il benestare del consiglio comunale.

Vedi anche:

Co-Inventing Doria, un ostello innovativo con funzioni pubbliche

Vitae, innovazione e convivenza urbana

Reiventing Cities a Parigi

Teatro delle Terme: nuovo rapporto tra acqua, terra e vegetazione

Reinventing Cities a Madrid

L’Innesto, un progetto di housing sociale collaborativo e sostenibile

Reiventing Cities a Oslo

Reiventing Cities a Reykjavik

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Tema Tecnico

Le ultime notizie sull’argomento