Efficienza al 30% per la cella solare ultrasottile

Un nuovo metodo di cattura della luce permette di utilizzare meno materiale e aumentare l’efficienza

Un team congiunto di ricercatori israeliani guidati dai Professori Avi Niv della Ben Gurion University del Negev e Avner Rothschild del Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria del Technion-Israel Institute of Technology, hanno messo a punto una nuova tecnica che permette di realizzare una cella solare ultrasottile che, oltre ad assicurare il 30% di efficienza, non utilizza materiali costosi o particolari ma semplici materiali ottici.
Per aumentare l’efficienza delle celle i ricercatori hanno ridotto lo spessore degli strati attivi che assorbono la luce, la parte della cellula che trasforma la luce in elettricità. La sfida è stata quindi quella di utilizzare meno materiale, garantendo miglioramenti del 30% di efficienza nella produzione di energia, grazie al nuovo metodo sviluppato di cattura della luce, che separa i siti specializzati nella cattura dei fotoni e quelli di assorbimento all’interno della cellula.  

Il team prevede che i miglioramenti di efficienza possano arrivare al 40%.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento