In Umbria 2,5 mln euro per l’efficienza energetica degli edifici pubblici

La Regione ha promosso un bando aperto a tutte le amministrazioni locali per cofinanziamento degli incentivi del conto termico

Sarà pubblicato a breve il bando voluto dall’amministrazione regionale umbra per sostenere il risparmio e l’efficienza energetica degli edifici pubblici.  

L’assessore regionale all’Ambiente Fernanda Cecchini informa che ci sarà una prima tranche di 2,5 milioni di euro, destinati a Comuni, Province, Adisu, Aziende sanitarie e ospedaliere, che andrà a cofinanziare gli interventi che accedono al ‘Conto termico‘ e per i quali potrà così esserci una quasi totale copertura, fino al 90% della spesa, per migliorare l’efficienza energetica degli edifici, degli impianti di riscaldamento e di raffrescamento o per realizzare interventi di ‘edifici a energia quasi zero’.

Il bando, a valere sulle risorse della nuova programmazione 2014-2020 del Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale (Por Fesr), integra gli incentivi statali del nuovo Conto termico 2.0. I beneficiari avranno a disposizione risorse aggiuntive rispetto ai soli incentivi statali che “ridurranno l’onere a carico dei loro bilanci sia per quanto riguarda i costi di realizzazione degli interventi che quelli connessi ai consumi energetici”.

Ricordiamo che il nuovo Conto termico, pubblicato il Gazzetta Ufficiale il 2 marzo scorso, disciplina l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili,mette a disposizione, fino ad esaurimento, 900 milioni di euro 700 milioni per le P.A. e 200 milioni per i privati e ha introdotto delle misure di semplificazione per l’accesso delle pubbliche amministrazioni tra cui la modalità di prenotazione del contributo da effettuarsi sulla base di una diagnosi energetica volta ad individuare l’intervento che permette di realizzare il miglior rapporto tra costi e benefici ambientali ed economici.

L’assessore Cecchini ricorda che le amministrazioni dell’Umbria hanno già beneficiato del bando di finanziamento per la realizzazione di diagnosi energetiche sugli edifici pubblici e sono già in condizioni di potersi attivare per accedere al Conto Termico.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento