Advertisement

In Veneto 68 milioni per la riqualificazione efficiente delle scuole

Comuni e Province potranno inoltrare un massimo di tre richieste di finanziamento in un anno

L’assessore regionale del Veneto all’istruzione, con delega all’edilizia scolastica, Elena Donazzan, ha reso noto che la Regione ha stanziato, fino al 2017, 68 milioni di euro per riqualificare l’edilizia scolastica. E’ stato stipulato un mutuo con la Cassa depositi e prestiti del ruolo di intermediazione con la Bei, per il finanziamento. Gli interessi saranno pagati interamente dallo Stato. I sindaci e gli amministratori locali potranno dunque disporre delle risorse necessarie ad aprire i cantieri o per saldare il conto delle ristrutturazioni delle scuole già avviate.

Il contratto di finanziamento stabilisce che la Regione inoltri alla Cassa depositi e prestiti le richieste di finanziamento da parte di Comuni e Province, sulla base degli stati di avanzamento dei lavori relativi ai progetti dichiarati dall’ente locale beneficiario e dell’avanzamento delle spese effettivamente sostenute, a partire dall’anno 2016. Comuni e Province potranno inoltrare al massimo tre richieste di finanziamento per ciascun anno, entro il 1° marzo, entro il 1° luglio, ed entro il 1° ottobre.
Con la sottoscrizione del contratto la Regione del Veneto ha quindi delegato la Cassa depositi e prestiti ad effettuare l’erogazione direttamente in favore degli enti locali beneficiari.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento