Vantaggi e risultati della barriera antirumore fotovoltaica sviluppata da Iris

Abbattimento acustico e produzione elettrica

Sono stati recentemente presentati in una conferenza stampa i risultati del monitoraggio triennale della barriera antirumore fotovoltaica sviluppata dal laboratorio innovazione di Iris.

Nel corso della conferenza stampa è stato sottolineato il percorso di sviluppo che l’azienda ha intrapreso con committenti esterni, illustrando alcuni dei progetti diventati veri e propri prodotti, e sono stati mostrati i dati di sintesi del monitoraggio della barriera fotovoltaica, soprattutto per quanto concerne il tema dell’abbattimento acustico ed alla produzione energetica.
I dati triennali hanno evidenziato da un lato che la barriera è altamente performante, abbattendo in media più di 15 decibel e dall’altro la produzione elettrica si è dimostrata esattamente in linea con le stime effettuate tramite Photovoltaic Geographical Information System ottenendo un +0,2% sulla media dei 3 anni.

Si tratta di un’evoluzione rispetto alle barriere tradizionali ed anche alle barriere fonoassorbenti – fotovoltaiche esistenti in altri Paesi.

I moduli fotovoltaici sono integrati nella barriera antirumore. Questo consente una maggior efficacia acustica ed una resa energetica efficiente in quanto i moduli sono già inclinati verso il sole. La barriera può quindi essere posta verticalmente oppure si possono inclinare lievemente i montanti.

Vantaggi della barriera fotovoltaica

  • economicità del prodotto, i due sistemi assolvono alle specifiche funzioni (fono-assorbenza e produzione di energia) in un unico sistema integrato;
  • facilità di installazione, il pannello pre-assemblato viene installato in cantiere come un qualsiasi pannello acustico; inoltre, il pre-cablaggio riduce le attività di cantiere relative all’impianto elettrico; analogamente, risultano più semplici anche le attività di manutenzione;
  • efficienza acustica, i sistemi integrati sono stati studiati dal punto di vista geometrico e acustico per  garantire elevate caratteristiche di fono-assorbimento;
  • efficienza elettrica, la particolare geometria di questi sistemi permette un’inclinazione ottimale verso il Sole della parte fotovoltaica;
  • ingombro trasversale ridotto, grazie ancora alla particolare geometria del pannello, che garantisce un’intrinseca inclinazione della parte fotovoltaica, è possibile costruire barriere quasi verticali, riducendo l’ingombro trasversale.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento