IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Tetti verdi: spazi eco friendly in cittÓ

Tetti verdi: spazi eco friendly in cittÓ

I tetti verdi sono delle aree green che sempre di pi¨ si stanno affermando in cittÓ. Scopriamo la storia e le caratteristiche di questa soluzione eco friendly.

A cura di: Fabiana Valentini

 

Il tema dell’ecologia è attualmente uno dei più discussi: risorse pulite, risparmio energetico, aree verdi in città sono solo alcuni degli argomenti dibattuti. Arrivano buone notizie su questo fronte: la Comunità Europea si sta impegnando sempre più per favorire la creazione di edifici a zero emissioni energetiche, in modo da rendere le città più eco sostenibili.

 

Le tecnologie e gli studi della bio-architettura ci hanno consentito di studiare nuove metodologie per vivere in sintonia con la natura: da qui nascono (o meglio si riscoprono) i tetti verdi, delle coperture green applicate sugli edifici.

 

Le coperture verdi non sono una novità nella storia dell'architettura: basti pensare che questa tipologia di soluzione veniva adottata dai romani e da civiltà precedenti. Sono noti, infatti, i magnifici giardini pensili di Babilonia oppure le ville degli antichi romani ricoperte da rigogliosi tetti verdi che avevano la funzione di mantenere un clima fresco e piacevole.

 

I tetti verdi sono una soluzione adottata dalla bio-architettura per ridurre le emissioni nocive

 

Questa intelligente scoperta è stata abbandonata in Italia per andare a consolidarsi invece in Nord Europa dove il tetto verde è stato largamente sfruttato per le sue capacità termo isolanti.

 

Si è tornato a parlare di tetti verdi in maniera prepotente durante gli anni 70 soprattutto in Germania e Austria, Paesi molto attenti alla tematica del risparmio energetico e delle risorse rinnovabili. Attualmente i tetti verdi sono una delle soluzioni più interessanti da adottare vista la massiccia urbanizzazione delle città: grazie a questi polmoni verdi è possibile migliorare le condizioni di salubrità dell'aria.

 

Grazie alle tecnologie più avanzate i tetti verdi possono essere applicati su ogni tipologia di superficie: le strutture vengono infatti progettate per non gravare dal punto di vista strutturale sull'edificio. 

Coperture estensive o intensive?

I sistemi disponibili per realizzare coperture verdi sono di due tipologie: estensive o intensive. Nel primo caso il sistema si adatta bene a coperture poco praticabili ed è una soluzione meno complessa del sistema intensivo. La vegetazione in questo caso è di tipo superficiale e ha uno spessore e una stratigrafia ridotta.

 

 

Il sistema intensivo consente di creare un giardino rigoglioso e ricco di piante: tale sistema è pensato per creare delle coperture applicabili su superfici piane ed è studiata per aree calpestabili.

 

 

Diversamente dalle coperture estensive questa tipologia richiede cura e manutenzione continua in quanto l’irrigazione deve essere garantita. 

I vantaggi del tetto verde

Vivere a contatto con la natura è sicuramente un fattore che determina il benessere psico-fisico delle persone; oltre al beneficio psicologico che è possibile trarre dal contatto con il verde vi sono numerosi interessanti fattori da considerare come quello ecologico ed economico.

 

Dal punto di vista funzionale i tetti verdi sono un’ottima soluzione per isolare termicamente l’edificio: le coperture green, infatti, proteggono dall’irraggiamento e dalle alte temperature.

 

La presenza di un tetto verde comporta degli importanti benefici ambientali come per esempio la riduzione dell’inquinamento acustico. Le coperture green vanno a creare una barriera naturale contro i rumori: la vegetazione e il substrato assorbono sia le onde a bassa che ad alta frequenza, creando un ambiente sereno e privo di suoni fastidiosi.

 

 

I vantaggi ecologici non finiscono qui: le coperture verdi sono un’ottima soluzione per diminuire il livello di smog in città. Le piante presenti sul tetto verde vanno a “catturare” le polveri nocive trasportate dal vento e ad assorbirle mediante la fotosintesi.

 

In città le temperature sono più alte rispetto la campagna: grazie alle coperture verdi è possibile mitigare il calore.

 

Questa soluzione green consente inoltre di ridurre le alte temperature esterne, combattendo l’effetto dell’isola di calore. A causa dell’inquinamento urbano in città si registrano almeno 4 gradi in più rispetto al clima delle campagne vicine: per combattere l’afa si tende a utilizzare sempre di più sistemi di raffreddamento artificiali.

 

Il tetto verde combatte questo fenomeno mitigando le temperature: ciò accade perché l’evaporazione dell’acqua piovana trattenuta dalle piante rende l’aria più umida e fresca. 

Ecologia e risparmio: i vantaggi economici del tetto verde

I green roof consentono un rilevante risparmio energetico traducibile in un significativo vantaggio economico: la copertura verde consente di isolare al meglio la casa sia nel periodo estivo che in quello invernale. L’ottima coibentazione fa sì che non vengano utilizzati in maniera costante sistemi di riscaldamento e di raffrescamento, un risparmio economico davvero consistente.

 

 

L’uso di coperture verdi è quindi un investimento ammortizzabile nel tempo: la decisione di integrare un tetto verde consentirà di creare un microclima interno piacevole in ogni stagione e di conseguenza garantire un’aria più salubre.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento