Detrazione 55% prorogata fino al 2012, il 36% diventa permanente

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge Salva Italia che contiene un pacchetto di misure urgenti per assicurare la stabilità finanziaria, la crescita e l’equità del Paese .
La manovra del governo Monti ha definito la proroga della detrazione del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici fino al 31 dicembre 2012.  Nel Decreto “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, il testo dell’art. 4 nella parte concernente le detrazioni cita: “Nell’articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, le parole “31 dicembre 2011” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2012”.
L’articolo 4 del decreto dal titolo “Detrazioni per interventi di ristrutturazione, di efficientamento energetico e per spese conseguenti a calamità naturali“, stabilisce inoltre la trasformazione del bonus 36% da sperimentale in strutturale.

In particolare il decreto prevedela detrazione fiscale del 36% delle spese documentate e per un importo non superiore a 48mila euro per lavori:
1) Di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo, nonchè ristrutturazione edilizia eseguiti sulle parti comuni di edificio residenziale;
2) Di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia eseguiti sulle singole unità immobiliari residenziali di ogni categoria catastale, anche fabbricati rurali, e sulle loro pertinenze;
3) Di ricostruzione o  ripristino dell’immobile danneggiato a causa di eventi calamitosi, sempre che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
4) Volti all’attuazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprietà comune;
5) diretti alla eliminazione delle barriere architettoniche;
6) riguardanti l’adozione di misure indirizzate a impedire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;
7) concernenti la realizzazione di opere volte, al contenimento dell’inquinamento acustico;
8) attinenti all’esecuzione di opere rivolte al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego di fonti rinnovabili di energia (dal 2013);
9) concernenti l’adozione di misure antisismiche;
10) di bonifica dall’amianto e di realizzazione di opere finalizzate a evitare gli infortuni domestici.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Detrazione fiscale 50% - 65%, Normativa

Le ultime notizie sull’argomento