Advertisement



Il materiale solare in grado di riparare le imperfezioni

Uno Studio dell’Università di York mostra le potenzialità per il fotovoltaico di un nuovo materiale in grado di autorigenerarsi

Il materiale solare in grado di riparare le imperfezioniI ricercatori dell’Università di York stanno studiando il seleniuro di antimonio (Sb2Se3), un materiale assorbente solare che può essere utilizzato per trasformare l’energia luminosa in elettricità e che si caratterizza per la capacità di auto riparazione.

I risultati dei test offrono interessanti prospettive sulla possibile ingegnerizzazione del materiale ad alte prestazioni che potrebbe garantire ottimi vantaggi in termini di riduzione dei costi e scalabilità.

Il professor Keith McKenna del Dipartimento di Fisica dell’Università ha spiegato che “Il processo con cui questo materiale semiconduttore si autorigenera è un po’ come il modo in cui una salamandra è in grado di far ricrescere gli arti quando uno viene reciso. Il seleniuro di antimonio ripara i legami rotti creati quando viene scisso formandone di nuovi.

“Questa capacità è tanto insolita nel mondo dei materiali quanto nel regno animale e ha importanti implicazioni per le applicazioni di questi materiali nell’optoelettronica e nella fotochimica”.

In molti materiali semiconduttori i legami rotti generalmente si traducono in scarse prestazioni, i ricercatori per esempio citano il CdTe , un altro semiconduttore che deve essere trattato chimicamente per risolvere il problema.

Il professor McKenna ha aggiunto: “Abbiamo scoperto che il seleniuro di antimonio e il solfuro di antimonio, un materiale strettamente correlato, sono in grado di riparare facilmente i legami rotti sulle superfici attraverso ricostruzioni strutturali, eliminando così gli stati elettronici problematici”.

I semiconduttori con legami covalenti come il seleniuro di antimonio trovano applicazioni diffuse nell’elettronica, nella fotochimica, nel fotovoltaico e nell’optoelettronica, ad esempio nei pannelli solari e nei componenti per l’illuminazione e i display.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Le ultime notizie sull’argomento