Advertisement

Vademecum MISE con tutte le agevolazioni per le PMI

Dalla Nuova Sabatini al sostegno all’innovazione, dai certificati bianchi al conto termico

Sul sito del Ministero Economico è on line la Guida Agevolazioni del Ministero delle imprese che  in quattro macro-aree di intervento: sostegno alla competitività, sostegno all’innovazione, efficienza energetica, internazionalizzazione –  e un focus speciale sulle startup e PMI innovative, raccoglie tutte le agevolazioni attualmente fruibili dalle imprese, in un’ottica di modernizzazione e rafforzamento del paradigma imprenditoriale italiano.

Obiettivo dell’Handbook è sostenere e aiutare le imprese a crescere anche attraverso il rilancio degli investimenti, una più forte proiezione internazionale e un maggiore accesso ai fattori di produzione quali l’energia e il credito.

Ogni agevolazione è presentata con un’utile scheda riassuntiva che indica beneficiari, agevolazione, entità, condizioni e modalità per richiedere il finanziamento e accedere al contributo ministeriale. 

Di seguito l’elenco delle agevolazioni fruibili dalle imprese:

Sostegno alla competitività:

“Nuova Sabatini”

Fondo di garanzia

– Microcredito

– sezione imprese femminili

– sezione editoria

Contratti di sviluppo

Autoimprenditorialità

Assunzione personale altamente qualificato

Fondo Italia Venture

Cooperative-nuova marcora

Sostegno all’innovazione:

Credito d’imposta

– ricerca e sviluppo

– investimenti nel mezzogiorno

Super ammortamento beni strumentali

Patent box

Smart & start

Fondo nazionale innovazione

Disegni +3

Marchi +2

Efficienza energetica:

Certificati bianchi

Conto termico

Internazionalizzazione:

Inserimento sui mercati esteri extra UE

Crediti all’esportazione

Studi di fattibilità e assistenza tecnica

Fondo di Venture Capital

Partecipazione al capitale

Patrimonializzazione delle PMI

Prima partecipazione a fiere e mostre

Startup e PMI innovative

Policy startup innovative

Policy PMI innovative

Nell’area Sostegno alla competitività rientra la Nuova Sabatini,  misura destinata alle PMI che ha l’obiettivo di sostenere gli investimenti per acquisto, anche in leasing, di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali. Tra le spese ammissibili rientrano anche gli impianti fotovoltaici e gli impianti di produzione di cogenerazione, mini eolico e micro-generatori.

Nell’area Efficienza Energetica rientrano i Certificati Bianchi, titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia a seguito di progetti di incremento dell’efficienza energetica. La domanda di certificati bianchi è determinata dai distributori di energia elettrica e di gas naturale con più di 50.000 clienti finali ai quali è assegnato l’obbligo di raggiungere annualmente determinati obiettivi quantitativi di risparmio di energia primaria.

L’agevolazione consiste nel conseguimento di certificati bianchi che attestino la realizzazione di risparmi energetici, negoziabili attraverso contratti bilaterali ovvero sul mercato organizzato dal GME. Il numero di certificati bianchi è proporzionato ai risparmi generati dal progetto di efficienza energetica, mentre il valore del singolo certificato dipende dall’andamento del mercato.

Sempre nella sezione Efficienza Energetica rientra il Conto Termico, pubblicato in GU lo scorso 2 marzo,  che prevede la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e la realizzazione di interventi di efficienza energetica negli edifici nella Pubblica Amministrazione. Il fondo disponibile fino ad esaurimento, ammonta a 900 milioni di euro, 700 milioni per le P.A. e 200 milioni per i privati.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento