IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Dieci proposte per un’economia verde dagli Stati Generali della Green Economy

Dieci proposte per un’economia verde dagli Stati Generali della Green Economy

Pacchetto di misure per un Green New Deal per l’Italia

E’ stato presentato ieri agli Stati Generali della Green Economy 2013, a Rimini nell’ambito di Ecomondo-Key Energy Cooperambiente, promossi dal Consiglio Nazionale della Green Economy, il “Pacchetto di misure per un Green New Deal per l’Italia”, documento che prevede un decalogo di iniziative innovative e immediatamente attuabili per affrontare la crisi italiana in chiave green. Senza aumentare la pressione fiscale né il debito pubblico, è dunque possibile attivare uno sviluppo durevole, una ripresa degli investimenti e dell’occupazione.
Il Consiglio Nazionale della Green Economy è composto da 66 organizzazioni di imprese, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.


Le 10 misure per la Green Economy italiana:
1) Attuare una riforma fiscale ecologica che sposti il carico fiscale, senza aumentarlo, a favore dello svilppo degli investimenti e dell’occupazione green;
2) Migliorare l’utilizzo delle risorse europee per sviluppare strumenti finanziari innovativi per le attività della green economy;
3) Attivare investimenti che si ripagano con la riduzione dei costi economici e ambientali per le infrastrutture verdi, difesa del suolo e acque;
4) Varare un programma nazionale di misure per l'efficienza e il risparmio energetico: rendere permanente l’ecobonus al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica; rendere praticabili piani di finanziamento per la riqualificazione energetica degli edifici;
5) Attuare misure per sviluppare le attività di riciclo dei rifiuti;
6) Promuovere il rilancio degli investimenti per lo sviluppo delle fonti rinnovabili: ridurre i costi di produzione, semplificare la burocrazia e fissare obiettivi di sviluppo da qui al 2030 che agiscano su piani diversi quali: - istituire un fondo di garanzia con il coinvolgimento della Cassa depositi e prestiti - introdurre un meccanismo basato sulle detrazioni fiscali, che favorisca l’aumento degli investimenti e dell’occupazione - integrare gli strumenti di incentivazione per l’efficienza energetica con quelli a favore della produzione da fonti rinnovabili, del loro accumulo - sviluppare reti di trasmissione e distribuzione intelligenti - terminare il processo di liberalizzazione delle piccole reti - potenziare la ricerca;
7) Attuare programmi di rigenerazione urbana, di recupero di edifici, di bonifica, per limitare il consumo di suolo;
8) Investire nella Mobilità Sostenibile;
9) Valorizzare le potenzialità di crescita dell'agricoltura di qualità;
10) Attivare un piano nazionale per l'occupazione giovanile per una green economy


Per i dieci settori strategici individuati il “Pacchetto” si muove lungo 4 direttrici: un fisco in chiave green, semplificazioni burocratiche, nuovi strumenti finanziari, ottimizzazione e razionalizzazione dell’uso delle risorse finanziarie esistenti.

“Il pacchetto di proposte – ha detto Edo Ronchi, componente del Consiglio Nazionale della Green Economy – ha la finalità di riuscire a sviluppare una green economy in grado di attivare un vero e proprio green New Deal per l’Italia. Per ogni tipo di misura del pacchetto si è individuata non solo la spesa, ma anche la copertura a partire da una riforma della fiscalità in chiave ecologica. Sono fermamente convinto che la green economy abbia particolari potenzialità in Italia”.

Stati Generali della green economy, 10 proposte per il rilancio dell'economia

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2017

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli ...

18/10/2017

Termostato 'smart': cosa vuol dire davvero?

I termostati utilizzano una tecnologia sempre più efficiente ed avanzata per garantire facile gestione e monitoraggio del riscaldamento e risparmi in bolletta   di Umberto Paracchini, Marketing & Communication Leader B2B EMEA at ...

17/10/2017

Legge di Bilancio 2018, le novità per l’edilizia

Prorogati per il 2018 super e iper ammortamento, le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione efficiente. Inserito il "bonusverde"   Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di Bilancio 2018 e ...

17/10/2017

Scenari strategici del mercato elettrico

A Milano il 25 ottobre la presentazione del nuovo studio dell'E&S group, Electricity Market Report, dedicato agli scenari strategici dopo la fine del mercato regolato       L'Energy&Strategy Group della School of Management del ...

16/10/2017

BASF esempio di cambiamento verso economia circolare ed efficienza energetica

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti visita la sede del Gruppo BASF, il polo chimico integrato più grande al mondo, nato nel 1865, dove lavorano circa 40.000 collaboratori   Da sinistra, Andreas Riehemann, Amministratore ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...

12/10/2017

COOLSUN per lo sviluppo di vernici isolanti ad alto risparmio energetico

Da una partnership tra università di Pisa, Cromology Italia, Iexi e Tecnochimica nasce COOLSUN un progetto che svilupperà un'innovativa tecnologia per produrre vernici ad elevato risparmio energetico e costi ...

12/10/2017

Da greenbuilding a smartbuilding

Gli edifici sono sempre più smart ed efficienti dal punto di vista energetico e del comfort. Come sta evolvendo l’edilizia sostenibile? Se ne è parlato a KlimahouseCamp     In occasione della seconda edizione di ...