IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Dieci proposte per un’economia verde dagli Stati Generali della Green Economy

Dieci proposte per un’economia verde dagli Stati Generali della Green Economy

Pacchetto di misure per un Green New Deal per l’Italia

E’ stato presentato ieri agli Stati Generali della Green Economy 2013, a Rimini nell’ambito di Ecomondo-Key Energy Cooperambiente, promossi dal Consiglio Nazionale della Green Economy, il “Pacchetto di misure per un Green New Deal per l’Italia”, documento che prevede un decalogo di iniziative innovative e immediatamente attuabili per affrontare la crisi italiana in chiave green. Senza aumentare la pressione fiscale né il debito pubblico, è dunque possibile attivare uno sviluppo durevole, una ripresa degli investimenti e dell’occupazione.
Il Consiglio Nazionale della Green Economy è composto da 66 organizzazioni di imprese, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.


Le 10 misure per la Green Economy italiana:
1) Attuare una riforma fiscale ecologica che sposti il carico fiscale, senza aumentarlo, a favore dello svilppo degli investimenti e dell’occupazione green;
2) Migliorare l’utilizzo delle risorse europee per sviluppare strumenti finanziari innovativi per le attività della green economy;
3) Attivare investimenti che si ripagano con la riduzione dei costi economici e ambientali per le infrastrutture verdi, difesa del suolo e acque;
4) Varare un programma nazionale di misure per l'efficienza e il risparmio energetico: rendere permanente l’ecobonus al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica; rendere praticabili piani di finanziamento per la riqualificazione energetica degli edifici;
5) Attuare misure per sviluppare le attività di riciclo dei rifiuti;
6) Promuovere il rilancio degli investimenti per lo sviluppo delle fonti rinnovabili: ridurre i costi di produzione, semplificare la burocrazia e fissare obiettivi di sviluppo da qui al 2030 che agiscano su piani diversi quali: - istituire un fondo di garanzia con il coinvolgimento della Cassa depositi e prestiti - introdurre un meccanismo basato sulle detrazioni fiscali, che favorisca l’aumento degli investimenti e dell’occupazione - integrare gli strumenti di incentivazione per l’efficienza energetica con quelli a favore della produzione da fonti rinnovabili, del loro accumulo - sviluppare reti di trasmissione e distribuzione intelligenti - terminare il processo di liberalizzazione delle piccole reti - potenziare la ricerca;
7) Attuare programmi di rigenerazione urbana, di recupero di edifici, di bonifica, per limitare il consumo di suolo;
8) Investire nella Mobilità Sostenibile;
9) Valorizzare le potenzialità di crescita dell'agricoltura di qualità;
10) Attivare un piano nazionale per l'occupazione giovanile per una green economy


Per i dieci settori strategici individuati il “Pacchetto” si muove lungo 4 direttrici: un fisco in chiave green, semplificazioni burocratiche, nuovi strumenti finanziari, ottimizzazione e razionalizzazione dell’uso delle risorse finanziarie esistenti.

“Il pacchetto di proposte – ha detto Edo Ronchi, componente del Consiglio Nazionale della Green Economy – ha la finalità di riuscire a sviluppare una green economy in grado di attivare un vero e proprio green New Deal per l’Italia. Per ogni tipo di misura del pacchetto si è individuata non solo la spesa, ma anche la copertura a partire da una riforma della fiscalità in chiave ecologica. Sono fermamente convinto che la green economy abbia particolari potenzialità in Italia”.

Stati Generali della green economy, 10 proposte per il rilancio dell'economia

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/03/2017

In Europa accordo sulle etichette energetiche 2.0

Inizia la nuova era delle etichette energetiche: Database, QR code e simbolo “smart”.      Le etichette che indicano l’efficienza energetica di elettrodomestici come frigo e lavatrici, passano a una nuova versione e ...

23/03/2017

4 milioni di euro per lo sviluppo delle smart grid in Sardegna

Termina il 20 luglio il termine per la presentazione delle domande per il bando “Azioni per lo sviluppo di progetti sperimentali di reti intelligenti nei Comuni della Sardegna”     La Regione autonoma della Sardegna ha ...

22/03/2017

La Strategia Energetica Nazionale secondo ITALIA SOLARE

I suggerimenti di Italia Solare nella definizione della Strategia Energetica Nazionale per il superamento degli ostacoli alla crescita delle energie rinnovabili     In queste settimane Governo e Parlamento stanno lavorando alla definizione ...

20/03/2017

Innovazione, presente e futuro del Sistema a Cappotto

Alessandro Monaco, nuovo Coordinatore della Commissione Comunicazione del Consorzio Cortexa ci racconta come sta cambiando il mercato dei sistemi di isolamento a cappotto e gli obiettivi futuri del Consorzio     CORTEXA, Consorzio per la ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...

15/03/2017

Tour Anit su riqualificazione involucro e comfort in edilizia

Più di 40 date per il nuovo tour itinerante Anit dedicato alle ultime novità in tema di isolamento termico e acustico.     Sarà a Brescia il 30 marzo il primo appuntamento del nuovo tour Anit, gratuito e itinerante che in ...

14/03/2017

Concorso Miu-Asvis per lo sviluppo sostenibile delle scuole

E' on line il bando di concorso nazionale "Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile" rivolto alle scuole di ogni ordine e grado     Ministero dell’Istruzione, dell’Università e ...

07/03/2017

Felipe, sistema brevettato per la valutazione economica degli impianti

Enea ha sviluppato ed elaborato un innovativo sistema di calcolo capace di realizzare l’analisi economica per qualsiasi tipo di impianto energetico     FELIPE è l’ultima novità brevettata da Enea, si tratta di un ...