Installare valvole termostatiche per risparmiare sul caro prezzi

L’aumento dei prezzi dell’energia degli ultimi mesi ha portato inevitabilmente a cercare soluzioni alternative che siano in grado di ottimizzare i costi. La soluzione migliore è indubbiamente un sistema integrato che utilizzi energia pulita, ma esistono accorgimenti di facile installazione grazie ai quali è possibile ottenere dei miglioramenti in modo immediato; ne sono un esempio le valvole termostatiche.

A cura di: ,

Valvole termostatiche per ottimizzare i costiIndice:

L’installazione di valvole termostatiche limita l’emissione di gas serra e comporta un notevole risparmio in bolletta attraverso una migliore gestione dell’impianto di riscaldamento e una divisione dei costi in base all’effettivo consumo di energia per ogni appartamento.

Valvole termostatiche obbligatorie dal 2016

Il Decreto Legislativo 102 del luglio 2014, prima, e il Decreto Milleproroghe, poi, hanno stabilito l’obbligo di installazione di termo valvole e contabilizzatori di calore negli edifici residenziali, pubblici e privati, dotati di impianto di riscaldamento centralizzato al fine di limitare il consumo energetico degli edifici.

Il Decreto Legislativo 102 del luglio 2014, in particolare, è stata la prima misura a definire l’obbligo di installazione di valvole termostatiche e relativi ripartitori dei consumi termici entro la fine del 2016 in tutti gli appartamenti di condomìni con riscaldamento centralizzato.

Come funziona la valvola termostatica?

Le valvole termostatiche sono dispositivi di termoregolazione che permettono di impostare in ogni stanza la temperatura desiderata, senza dover dipendere dall’impianto centralizzato. Questi meccanismi consentono per ogni appartamento la contabilizzazione individuale del consumo di energia, assicurando una più efficace e ragionata ripartizione del calore.Installare valvole termostatiche per risparmiare sul caro prezziSono composte da un dispositivo autoregolante e da un termostato dotato di una scala numerata che va da 0 a 5. Ogni numero corrisponde ad una certa temperatura ed è sufficiente impostare il valore adeguato ad ogni stanza per ottenere la temperatura desiderata.

Il funzionamento di queste valvole è regolato dall’afflusso d’acqua calda all’interno del radiatore e la portata varia in base al valore impostato: se per esempio impostiamo il valore su 5, la valvola è completamente aperta e il radiatore è al massimo della sua potenza. Al contrario, quando la valvola è su 0 il flusso d’acqua è nullo e il radiatore è di conseguenza spento. Giusto per dare un’indicazione, il valore 3 corrisponde a circa 20 ° centigradi.

Una volta raggiunta la temperatura desiderata la valvola lascia passare solo la quantità d’acqua necessaria a mantenere la temperatura stabile, limitando in questo modo gli sprechi energetici.

Le termovalvole si azionano automaticamente quando il riscaldamento centralizzato è in funzione e l’utente non deve far altro che impostare il valore opportuno per ogni stanza.

Per installare una valvola termostatica è necessario che l’impianto di riscaldamento sia spento (occorre svuotare interamente l’acqua dell’impianto).

Come usare le valvole termostatiche per risparmiare?

Per poter garantire il miglior risparmio possibile con l’utilizzo di valvole termostatiche è necessario prendere in considerazione diversi fattori. Queste soluzioni contribuiscono di per sé a un notevole incremento dell’efficienza energetica, ma il loro rendimento può essere ostacolato dalla topologia di radiatore e dall’ambiente in cui vengono installate.

Se correttamente utilizzate le valvole termostatiche possono garantire un risparmio energetico fino al 40%; affinché questo risultato possa essere raggiunto in maniera ottimale è bene garantire un corretto funzionamento e del radiatore minimizzando le dispersioni di calore, evitando di apporre coperte e di collocarlo in prossimità di mobili.

Dal momento in cui vengono aperte le finestre per il ricambio dell’aria è bene spegnere le valvole evitando sprechi di energia; inoltre, bisogna fare attenzione a non trascurare la manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento.

Le valvole termostatiche funzionano in combinazione con il ripartitore dei consumi termici, un dispositivo che misura il calore emesso dal calorifero e indica la relativa temperatura all’interno della stanza.

Si tratta di uno strumento elettronico sofisticato che permette di monitorare la temperatura in ogni locale, consentendo un calcolo preciso del consumo di ogni termosifone.

All’atto dell’installazione, il ripartitore viene programmato in funzione del materiale del radiatore – sia esso ghisa, acciaio o alluminio – e delle sue caratteristiche – dimensione, forma, numero di elementi – in modo che la registrazione dei consumi avvenga in proporzione alla sua potenza.

Anche la posizione in cui il dispositivo viene installato è di fondamentale importanza: affinché rilevi con precisione la temperatura media della superficie, dev’essere posizionato centralmente rispetto all’asse orizzontale del radiatore e ad un’altezza compresa tra il 66 e 75% della lunghezza totale, misurata a partire dal lato inferiore.

Vista l’ampissima gamma di radiatori presenti in commercio, ognuno con forme e caratteristiche proprie, all’atto dell’installazione è comunque consigliabile affidarsi a personale qualificato, dotato delle conoscenze necessarie a garantire un ottimale funzionamento del dispositivo.

Valvole termostatiche prezzi

La spesa legata all’installazione di valvole termostatiche dipende del modello scelto. Esistono, infatti, in commercio diversi tipi di termovalvole, da quelle classiche dotate di manopola manuale, il cui costo può oscillare dai 10 ai 20 euro, alle soluzioni smart funzionanti tramite wi-fi e compatibili con i più noti assistenti personali intelligenti, come Amazon Alexa, con costi che possono superare anche i 100 euro.

Oltre al costo della valvola deve essere considerata la spesa relativa al lavoro eseguito dal tecnico specializzato definendo un range di prezzo indicativo che va dagli 80 ai 100 euro, incluso costo della valvola e messa in funzione. Si tratta di un costo che varia in base alla città italiana in cui verrà effettuato il lavoro.

Prendendo in considerazione un appartamento medio di 80 mq con 5 termosifoni, il costo totale si aggirerà intorno ai 390 euro. Nonostante un considerevole investimento iniziale l’installazione di termovalvole consentirà di ridurre i costi del riscaldamento e di risparmiare fino al 23% sul costo totale in bolletta.

Detrazioni fiscali per l’installazione

L’Agenzia delle Entrate stabilisce che l’installazione di nuovi caloriferi e l’aggiunta di valvole termostatiche dia diritto a una detrazione pari al 50%, uguale quindi a quella riconosciuta per il bonus ristrutturazioni. Nel caso in cui la sostituzione non si limiti ai caloriferi ma coinvolga la caldaia, installando un modello più efficiente, con aggiunta delle valvole termostatiche, la detrazione sarà pari al 65% sul totale della spesa.

In caso di sostituzione della caldaia con modello più efficiente in classe A senza l’aggiunta delle valvole termostatiche la detrazione rimane pari al 50%.

E’ possibile far rientrare l’installazione di valvole termostatiche su radiatori già esistenti nella classifica degli interventi trainanti riconosciuti dal superbonus 110% nel caso in cui l’intervento preveda la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Guida alla scelta delle valvole per termosifoni

Come scegliere il modello di valvola termostatica da installare nella propria abitazione?

Per poter rispondere correttamente è bene considerare diversi aspetti: il budget a disposizione per l’acquisto delle valvole fornisce già una prima utile indicazione, prediligendo valvole manuali se vi è la necessità di contenere la spesa.

Non bisogna, però, farsi influenzare eccessivamente da questo aspetto; un prezzo più alto corrisponde a maggiori funzionalità e, di conseguenza, a un maggiore risparmio in bolletta. Le valvole digitali, infatti, ottimizzano la gestione dei termosifoni programmandone il funzionamento sulla base delle esigenze di chi sta in casa.

Altro importante aspetto da considerare è la dotazione di funzione antigelo, di cui ormai sono provviste quasi tutte le valvole per evitare che il sistema idrico interno si congeli quando si abbassano troppo le temperature degli ambienti interni. E’, poi, importante accertarsi che la valvola scelta sia effettivamente compatibile con il radiatore del proprio termosifone facendo attenzione al diametro e dotandosi dei giusti adattatori.

Valvole termostatiche Caleffi

Valvole termostatiche CaleffiCaleffi propone DYNAMICAL®, la valvola termostatica per il bilanciamento dinamico automatico e la regolazione indipendente dalla pressione del fluido termovettore all’interno dei radiatori degli impianti di riscaldamento a due tubi.

Termovalvole OPTIMA

Termovalvole OPTIMA

OPTIMA è la serie di valvole termostatizzabili di IVAR che unisce funzionalità ed estetica grazie a componenti dal design accurato e adatti all’arredo di qualsiasi ambiente, perfette per l’applicazione su scaldasalviette o radiatori della medesima tonalità.

Valvole termostatiche Giacomini

Valvole termostatiche GiacominiGiacomini propone R470, la testa termostatica a bassa inerzia termica dotata di sensore a liquido e sistema di aggancio rapido CLIP CLAP.

Valvole termostatiche wireless

Valvole termostatiche wirelessLe termovalvole intelligenti Netatmo garantiscono la massima efficienza energetica grazie all’utilizzo wireless che permette la gestione delle temperature per zone da remoto e trasforma la casa in smart home. Con questa soluzione è possibile controllare il riscaldamento a distanza, riducendo i consumi di energia, gli sprechi e soprattutto riuscire ad avere la temperatura ideale in ogni stanza.


Articolo aggiornato – Prima pubblicazione 09/06/2016

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento



Tema Tecnico

Le ultime notizie sull’argomento