Smart home e sostenibilità energetica: quando la casa intelligente aiuta a ridurre i consumi

Le tecnologie legate alla smart home possono aiutarci a ridurre l’impatto sull’ambiente. Quali sono le soluzioni intelligenti che aiutano a ridurre i consumi e a vivere in modo più green?

A cura di:

Smart home e sostenibilità energetica: quando la casa intelligente aiuta a ridurre i consumi

Indice degli argomenti:

Cambiare oggi per un domani migliore: di fronte ad una realtà come il climate change, è necessario ripensare al nostro modo di vivere in ottica sostenibile. Le risorse disponibili in natura non sono infinite e dobbiamo utilizzarle nel modo più oculato possibile. Fortunatamente la sensibilità dei cittadini verso il tema ambientale è in crescita: sempre più persone partecipano attivamente al dibattito legato all’inquinamento e allo spreco.

Per cercare di cambiare in meglio le cose è possibile partire da piccoli gesti che compiamo tra le pareti domestiche, ad esempio ponendo maggiore attenzione ai consumi energetici della nostra casa.

Il supporto della tecnologia diventa fondamentale: i dispositivi tech per la smart home ci permettono di monitorare i consumi e di fare attenzione agli sprechi energetici.

Il settore della smart home continua a suscitare interesse, il mercato italiano della “casa intelligente” ha infatti raggiunto i 650 milioni di euro nel 2021. L’analisi fornita dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano ci mostra come la popolazione italiana sia sempre più attratta dai prodotti tecnologici, complice il periodo di pandemia che ha portato anche i più “analogici” a convertirsi al digitale.

In generale la fotografia scattata dall’Osservatorio ci mostra che il 25% dei consumatori ha ripensato gli spazi di casa o ha intenzione di farlo. Un segnale sicuramente positivo: sempre più persone comprendono l’efficacia dei dispositivi smart e gli effetti benefici che possono avere nella gestione dell’economia domestica.

Le soluzioni smart per una casa più sostenibile e confortevole

Come sarà la casa del futuro? Sostenibilità, tecnologia e comfort: si tratta di alcuni dei principali trend che stanno modificando il nostro modo di vivere la casa. Il sodalizio tra innovazione tecnologica e sostenibilità è cruciale in un’epoca segnata da inquinamento e cambiamento climatico: la domotica e i dispositivi tech ci supportano nella gestione della casa, tra efficienza energetica e ridotto impatto ambientale.

Le soluzioni smart per una casa più sostenibile e confortevole

Le tecnologie legate alla smart home possono aiutarci a ridurre l’impatto sull’ambiente? Vediamo quali sono le soluzioni intelligenti che aiutano il cittadino a ridurre i consumi e a vivere in modo più green.

L’illuminazione può diventare smart?

La tecnologia gioca un ruolo fondamentale nel garantire maggiore efficienza e risparmio economico. Ecco perché anche le luci “intelligenti” possono aiutarci ad evitare inutili sprechi di energia e un conseguente taglio dei costi in bolletta.

La tecnologia LED si rivela particolarmente efficiente nell’ottica di ridurre di risparmiare budget e di utilizzare energia nel pieno rispetto dell’ambiente. Tra risparmio ed efficienza: come sottolineato da ENEA “I LED consentono di risparmiare, a parità di luce emessa, fino all’80% di energia elettrica rispetto a una normale lampada a incandescenza, e hanno un tempo di vita che può arrivare fino a 100.000 ore, contro le 1.000 di una lampadina ad incandescenza e le 10.000 di una lampada a fluorescenza”.

Integrando le luci LED in un impianto domotico è possibile abbattere i costi per l’illuminazione.

serie di apparecchi di illuminazione Orion di PERFORMANCE IN LIGHTING
La serie di apparecchi di illuminazione Orion di PERFORMANCE IN LIGHTING è disponibile in diverse soluzioni: mono e bi-emissione, installazione verticale e orizzontale, a segnapasso, tutte personalizzabili con un “carter” decorativo ed installabili a paletto.

Grazie ai dispositivi d’illuminazione connessi alla rete è possibile gestire gli scenari da remoto, il tutto con un semplice tap sullo schermo dello smartphone. Avete dimenticato la luce accesa a casa, ma siete ormai arrivati in ufficio? Nessun problema, potrete spegnerle facilmente dal telefono.

Elettrodomestici 2.0

In una casa smart non possono mancare gli elettrodomestici intelligenti. Frigorifero, lavastoviglie o lavatrice: acquistando una versione 2.0 dei più comuni elettrodomestici è possibile gestire la casa in maniera decisamente più efficiente.

Smart home: gli elettrodomestici intelligenti

La cucina è l’ambiente più “vissuto” della casa ed è al tempo stesso il luogo in cui si registra un consumo di energia maggiore. Il motivo è presto detto: in cucina troviamo la maggior parte degli elettrodomestici. La casa del futuro non è più un sogno irrealizzabile: sempre più aziende sono al lavoro per sviluppare soluzioni intelligenti in grado di connettersi alla rete wireless di casa.

Il frigorifero smart ne è il perfetto esempio: l’elettrodomestico 2.0 dialoga con l’app e permette all’utente di avere una panoramica completa sui prodotti presenti, conoscere la scadenza ed evitare inutili sprechi di cibo.

Mai sentito parlare di smart cooking? I forni di nuova generazione si gestiscono dall’app o dai dispositivi di comando vocale: con un click sullo smartphone o con il supporto di Google Home e Alexa è possibile impostare la giusta temperatura di cottura del cibo e tenerlo sempre sotto controllo.

Passiamo ora alla lavanderia: le lavatrici e asciugatrici diventano tech e gestibili da remoto.

Una lavatrice smart e connessa può essere avviata facilmente con un click e può inviare informazioni sulle funzionalità principali del processo di lavaggio dei capi. Ma quali sono i plus legati al risparmio energetico ed economico? Grazie alla tecnologia potrete avviare la lavatrice con il programma più giusto per le vostre esigenze, magari proprio nell’orario di minor consumo.

Alla stessa maniera l’asciugatrice connessa può essere programmata e avviata tramite applicazione. Le azioni quotidiane necessarie per prendersi cura della casa diventano così più rapide, semplici e ottimizzate secondo le proprie esigenze.

Anche i piccoli elettrodomestici aiutano nel rendere più efficiente la gestione della nostra abitazione. I robot aspirapolvere si collegano alla rete Wi-Fi e, tramite dei sensori, aspirano e lavano i pavimenti in totale autonomia.

Il termostato intelligente per risparmiare sul riscaldamento

Dopo una lunga giornata di pioggia invernale, non c’è niente di meglio che arrivare a casa e rilassarsi in un ambiente piacevolmente riscaldato. Gestire in modo poco efficiente il riscaldamento domestico può avere delle ripercussioni negative sui consumi in bolletta.

Per evitare sprechi di energia è opportuno dotare la propria casa smart di un termostato intelligente. Questo dispositivo permette di controllare la temperatura di tutte le stanze e di accendersi e regolarsi automaticamente. Il termostato smart è un prodotto pensato per migliorare il comfort abitativo e rendere la gestione della casa più funzionale. Tramite applicazione potrete controllare l’andamento dei consumi e soprattutto avrete l’opportunità di intervenire in caso di malfunzionamenti dell’impianto.

CUBODOMO di IVAR è un cronotermostato multi-zona
CUBODOMO di IVAR è un cronotermostato multi-zona capace di gestire in modo intelligente l’impianto di riscaldamento e raffrescamento. E’ un sistema modulare e flessibile che permette di regolare la temperatura in modo semplice e rapido.

Maggiore comfort domestico con il climatizzatore smart

Il benessere indoor è un aspetto da non sottovalutare: tra le tecnologie in grado di rendere più intelligente la nostra abitazione troviamo infatti i sistemi di riscaldamento, raffrescamento, oltre al termostato smart e alle valvole termostatiche.

I climatizzatori del futuro sono smart e connessi all’impianto domotico. Grazie alle app possiamo accenderli e spegnerli in ogni momento e impostare così la temperatura perfetta. I climatizzatori di ultima generazione possono essere integrati con Alexa e Google Assistant: vi basterà chiedere all’assistente vocale di azionarlo e rinfrescherete subito la stanza.

La versione smart del climatizzatore si sposa con una gestione più attenta dei consumi energetici: la tecnologia vi consente di monitorare in modo attento i consumi.

Vitoclima 200-S Comfort, climatizzatore di Viessmann
Vitoclima 200-S Comfort è il climatizzatore di Viessmann con modulo di sanificazione integrato che si caratterizza per efficienza e silenziosità. Può essere gestito a distanza tramite Wi-Fi e, grazie alla funzione di Cold Air Prevention, in fase di riscaldamento il ventilatore si attiva solo quando lo scambiatore ha raggiunto una determinata temperatura, evitando che venga immessa aria fredda in ambiente.

Consumo idrico e sostenibilità, la ricerca di ENEA

Una smart home ci aiuta a risparmiare anche sui consumi idrici? La risposta è sì: il contatore intelligente Idro Smart Meter brevettato da ENEA permette di integrare nella casa smart anche i dati sul consumo dell’acqua oltre a quelli riguardanti l’elettricità e al gas. Un accurato monitoraggio permette agli utenti di avere a disposizione un quadro completo relativo ai consumi, oltre ad individuare eventuali perdite e malfunzionamenti.

Sabrina Romano, ricercatrice Enea del Laboratorio Smart Cities and Communities racconta il progetto realizzato dall’Ente di ricerca: “Da alcuni anni si parla di smart meter, ovvero contatori intelligenti, riferendosi in genere ai contatori dell’energia elettrica e del gas, meno a quelli idrici. L’utilizzo dell’Idro Smart Meter è in effetti facilmente integrabile in una smart home, provvedendo così all’automazione della gestione della risorsa idrica per individuare e prevenire consumi nascosti non richiesti e per scongiurare allagamenti improvvisi, soprattutto in assenza dell’utente”.

 Il sistema intelligente realizzato da ENEA è caratterizzato da una componente hardware, da installare al posto (o a valle) del proprio contatore, e da un software implementato su una piattaforma cloud che ospita i programmi di calcolo che integrano le informazioni provenienti anche dagli altri contatori presenti in casa. In particolare il sistema hardware è dato di Energy Harvesting ovvero “Il processo per cui l’energia, proveniente da energie alternative viene catturata e salvata, dove le cosiddette forme di energia alternative sono tutte quelle sorgenti comunemente disponibili nell’ambiente. Tale processo le converte in energia elettrica direttamente utilizzabile”. Tutto ciò garantisce il completo funzionamento del sistema smart, con l’unico onere della sostituzione della batteria ogni quattro anni.


Articolo aggiornato

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento



Tema Tecnico


Articolo realizzato in collaborazione con ...

Le ultime notizie sull’argomento